• Basket Rosa-PINKISBETTER

7^ giornata: la Limonta Sport Costa Masnaga lotta e combatte, ma a spuntarla è Geas

Stavolta non riesce a Basket Costa l'impresa nel secondo derby stagionale: Geas, infatti, si impone dopo una partita piuttosto equilibrata, decisa solamente nell'ultima frazione, con le ospiti che riescono a conservare un piccolo gap che si trascinavano dietro già dal terzo parziale. Una buona prova, comunque, per le pantere: già il fatto di riuscire a giocarsela contro un'avversaria di tale valore, mettendola in difficoltà per larga parte del match, sia un buon passo in avanti. La cronaca Partenza subito a razzo per la Limonta Sport Costa Masnaga, che piazza un bel break, firmato Matilde Villa, Baldelli, Frost e Rulli, di 10-0 che sembra quasi sorprendere Geas che, dal canto suo, è troppo imprecisa in attacco, sbagliando appoggi anche facili da sotto. Verona sblocca offensivamente le ospiti, poi va in scena il Brooque Williams show che, con 11 punti personali, trascina Sesto sul -1, 18-17, alla fine della prima frazione. È un bel canestro di una propositiva Spinelli ad aprire il secondo quarto, ma la frazione si trasforma ben presto semplicemente in una battaglia punto a punto. La pantera con la maglia numero 12 non si tira certo indietro quando c'è da lottare, mentre Frost e Pavel presidiano bene il pitturato, anche se Geas riesce a trovare diversi punti su seconde chance offensive e transizioni rapide da palle recuperate. Matilde Villa sta diventando una certezza anche in attacco per la Limonta Sport Costa Masnaga, mentre dall'altra parte è sempre la rapidissima Williams a siglare il vantaggio per Geas, 26-27 al 15'. Dentro anche Allevi, ma sono l'esperienza di Arturi e un jumper di Botteghi a incrinare per la prima volta le certezze delle pantere, 29-34 al 18'. Basket Costa, però, ha la forza mentale per non mollare: si vede anche Frustaci in campo, mentre Pavel e Baldelli limitano il gap sul 32-36 alla fine del secondo quarto. Brunner apre il terzo quarto con il canestro del +6, ma ancora una volta le pantere hanno la forza non solo per rifarsi sotto, con i canestri di Matilde Villa e Frost, ma anche per sorpassare grazie ad una super Reyna, 43-42 al 24'. Intanto Geas perde Oroszova e Williams, sebbene quest'ultima solo temporaneamente, infortunate dopo due scontri di gioco: i panni della protagonista, però, li veste, e alla grande, Sophie Brunner, che mantiene il vantaggio intorno ai 4-5 punti, nonostante una nuova fiammata di Costa targata Villa e Davis. Due palle recuperate fruttano quattro punti di Costanza Verona, ma la tripla di una scatenata Matilde Villa (miglior realizzatrice del match con 21 punti) permette alle pantere di rimanere aggrappate al match, 49-54 al 30'. In avvio di ultimo quarto, Pavel firma il -3 per due volte di fila, ma poi è ancora la panchina, e la difesa, di Geas a fare la differenza: Ercoli e un dardo di Williams aumentano il gap fino a nove punti. Matilde Villa e Frost non si vogliono arrendere: Reyna (doppia doppia da 20 punti e 16 rimbalzi alla fine) firma il -5 a 2'53" dalla fine, 57-62, ma ancora una volta Williams e Brunner si prendono responsabilità e canestri pesanti. Ercoli fa di nuovo +9, Baldelli infila la tripla della speranza, le pantere hanno l'occasione per poter tornare nuovamente ad un solo possesso, ma la palla persa in attacco è letale e Sesto San Giovanni può festeggiare il ritorno alla vittoria. Finisce 66-72. Le interviste Ecco il commento di coach Seletti al termine del derby: "Come sempre uno dei nostri obiettivi è quello di provare a portarle a casa tutte, comprese quelle che sulla carta sono più complicate. Ci abbiamo provato, abbiamo proposto una partita vera e pensata bene, ragionata in modo corretto. La chiave era riuscire a non farle correre, aspetto in cui Geas si esalta: sui secondi palloni e sulla prestazione balistica di Brunner hanno costruito la vittoria. Williams e Verona hanno fatto bottino sulle palle perse, che avevamo già in mano, ma che non siamo abituati a difendere in modo così determinato. Una parte del nostro piano era di giocarcela 5vs5 e, purtroppo, non siamo riuscite a mantenerla fino alla fine. Tra le note positive, l'impatto di tutto il reparto lunghe: tutte hanno portato, a loro modo, un mattoncino. Sicuramente non siamo riuscite a mettere in ritmo le nostre esterne come avremmo voluto, anche a causa della loro pressione e questo, alla fine, non ha fatto tornare i conti. Quando un aspetto del proprio gioco non funziona, bisogna esplorare e concentrarsi sugli altri: in questo, ad esempio, Baldelli è stata brava a capire che non era una serata positiva dal punto di vista realizzativo e ha francobollato nella seconda metà di gara Williams ed è riuscita a limitarla facendo cose differenti".


Tabellini Limonta Sport Costa Masnaga - Allianz Geas Sesto San Giovanni 66-72

parziali: 18-17; 32-36; 49-54 Limonta Sport Costa Masnaga: M. Villa 21, Baldelli 6, Frost 20, Pavel 9, Rulli 2, Baldelli 6, Davis 1, Allevi, Spinelli 7, Allievi, Frustaci. All: Seletti Allianz Geas Sesto San Giovanni: Zampieri, Verona 18, Oroszova, Williams 20, Brunner 20, Panzera, Arturi 6, Botteghi 2, Crudo, Merisio, Ercoli 6. All: Zanotti

PH: Marco Brioschi

0 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now