• Basket Rosa-PINKISBETTER

A1 Della Fiore Broni: Domenica si comincia a Chianciano Terme contro la Virtus Segafredo Bologna


Domenica 6 ottobre, con palla a due alle ore 14, la Della Fiore Broni debutta nel campionato di serie A1 contro la Virtus Segrafedo Bologna. L’Opening Day si svolge quest’anno al palasport di Chianciano Terme, in provincia di Siena. La Segafredo, che ha preso il posto della rinunciataria Progresso Bologna, è guidata in panchina da una nostra vecchia conoscenza, Giancarlo Giroldi, coach a Broni nella stagione 2013/2014 (serie A2), quando fu affiancato dall’assistente Roberto "Cico" Sacchi. Il tecnico di Reggio Emilia ha confermato nella nuova squadra lo zoccolo duro della Progresso: la playmaker italo-americana Rae Lin D’Alie, l’ala-pivot castelnovese Alessandra Tava, la guardia Elisabetta Tassinari, la playmaker Simona Cordisco e l’ala-centro Jomanda Rosier. Tra i volti nuovi, la guardia Giovanna Martines, in prestito dalla Medoc Forlì, e la guardia Alessia Cabrini, in uscita dall’Iren Fixi Torino. Le straniere sono la play – guardia spagnola Angela Salvadores Alvarez, che vanta nel suo palmares coppa e campionato spagnolo nel 2017 e titolo ungherese nel 2018; l’ala-centro americana Kaylon Williams, in arrivo dalla formazione greca del Paok Salonicco, e l’ala-centro croata Ana-Marija Begic, l’anno scorso all’Energa Torun (Polonia). Virtus Bologna – Broni sarà diretta da Andrea Valzani di Milano, Nicholas Pellicani di Ronchi dei Legionari (Gorizia) e Laura Pallaoro di Trento. Su disposizione del presidente della Fip Giovanni Petrucci, prima di ogni incontro dell’Opening Day ci sarà un minuto di applausi in ricordo di Sveva Piattelli, la piccola cestista di Trieste scomparsa lo scorso 30 settembre all’età di 8 anni. Le parole del dirigente Gianluca Caraffini: "Finalmente si gioca – dice – Il pre campionato non conta niente, i risultati vanno cancellati. Si parte per i due punti, tutte le squadre sono pronte. La Virtus è un avversario di tutto rispetto, carico di entusiasmo, con un nome sulle maglie che rappresenta la storia della palla a spicchi italiana. Avranno un orgoglio smisurato, perché indossano la casacca con la V nera, dunque noi dobbiamo essere prontissimi e attentissimi per 40 minuti, ripeto con forza che quello che è successo fino a ieri non conta nulla. Noi dobbiamo partire con tanto entusiasmo per poter ripetere un campionato che possa fare divertire noi e i tifosi che ci seguono".

9 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now