• Basket Rosa-PINKISBETTER

A1: Il cuore non basta a Broni, al Brera passa Venezia


 

L’Umana Reyer Venezia espugna il PalaBrera (62-77). La Della Fiore Broni tiene comunque testa alla squadra di Ticchi e esce a testa alta tra gli applausi del suo pubblico. Coach Fontana, vista l’assenza di Tikvic, parte con Spreafico, Orazzo, Premasunac, Nared e Moroni. Una Steinberga molto ispirata segna 8 dei primi 10 punti delle venete (7-10), poi Gorini e due liberi di Bestagno determinano l’ulteriore allungo della formazione di coach Ticchi, che con un canestro della ex De Pretto vola a +11 (7-18), costringendo coach Fontana a chiamare time out. Al rientro in campo Premasunac piazza una bomba, ma subito dopo è costretta ad uscire perché già carica di due falli. Broni non dermorde e a 1’58” dalla sirena del primo quarto torna a meno 5 (15-20). E’ il miglior momento per la formazione oltrepadana, anche perché l’ingresso di Ngo Ndjock dà maggior vivacità all’attacco (21-21) e poi una Nared molto positiva in attacco con 5 punti filati firma il primo vantaggio bronese importante sul 27-23. Ma Venezia, trascinata da Steinberga e Anderson, riprende il comando delle operazioni. La lettone si va sentire sotto canestro, e l’Umana vola al +13 con cui si chiude la prima frazione. Nel secondo tempo Broni torna a meno 10 con Spreafico (38-48), ma subito dopo la Reyer allunga nuovamente arrivando sul 38 a 53, poi purtroppo Premasunac commette un fallo tecnico e Venezia trova altri tre punti facili, che sostanzialmente chiudono la sfida. Nell’ultimo quarto Broni ha il merito di non disunirsi e contenere il passivo.

0 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now