• Basket Rosa-PINKISBETTER

FUTUROSA TRIESTE 41 ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO 58: NUOVA IMPRESA DELLE SISTERS. ESPUGNATO IL CAMPO

FUTUROSA TRIESTE                              41

ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO          58

Parziali 11-23/9-13/15-9/6-14

Arbitri Visintini di Muggia e Saule di Trieste

FUTUROSA TRIESTE: Streri 2, Pernancich 3, Zanne, Bianco 4, Croce 12, Iob 2, Taucher, Levach, Leghissa 4, Sanmartini 13, Aizza, Carini,  All. Scala. T.L. 6/13. Tiri da tre  Pernanchic 1, Croce 1, Sanmartini 1

ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO: Castellaneta, Luppi, Mossong 21, Gottardi 2, Rossi, Giangrasso 10, Fabbricini 4, Kerin 14, Assentato 7, Hafner D. 1, Marcello. All, Pezzi T.L. 10/12

Tiri da tre:  Mossong 4, Giangrasso 1, Kerin 3,Assentato 1

ACCIAIERIE VALBRUNA INCONTENIBILE.  FUTUROSA TRIESTE SI INFRANGE CONTRO LA SUPER DIFESA BOLZANINA.

IMPRESA DELLE SISTERS CHE DOMANO LE FORTI “MULE” TRIESTINE. SONO 12 LE GARE VINTE DI FILA. GRANDE PROVA DI MATURITA’ E VETTA DELLA CLASSIFICA MERITATA ED INDISCUSSA.

Iniziamo la cronaca della partita partendo da una figura molte volte discussa, ma indispensabile per il corretto svolgimento del gioco. L’Arbitro, del quale risulta facile parlar male e difficile metterne in evidenza passione ed equilibrio. Ma prescindendo dalle prestazioni tecniche , questa volta da mettere in risalto  e’  la prestazione dell’Arbitro Saule di Trieste, che nel terzo quarto si e’ seriamente infortunato al polpaccio, e dopo una lunga interruzione per prestargli le adeguate cure, ha continuato seppur claudicante a dirigere con orgoglio e spirito di sacrificio la gara. Un esempio apprezzato da giocatrici e pubblico, che ne hanno applaudito   coraggio e tenacia. Chiusa questa inconsueta ma doverosa nota parliamo dell’incontro. Di fronte Futurosa Trieste, squadra rivelazione del Campionato, pronosticata alla vigilia per un tranquillo navigare nella mezza classifica e sorprendentemente al secondo posto, con 9 successi in 10 gare. Avversaria sul bollente parquet triestino ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO, squadra leader del Campionato, in striscia positiva da 11 incontri e vogliosa di non interrompere la corsa solitaria in vetta. Coach Pezzi aveva ammonito: “. Negli ultimi tre incontri Futurosa ha annichilito le avversarie con inizi di gara veramente importanti,. Dobbiamo togliere loro l’iniziativa con una grande difesa e colpirle in contropiede. Detto fatto. Le Sisters sfoderano una difesa da manuale e le ripartenza sono state micidiali e  velocissime. Futurosa si immaginava ben altro inizio e guardando il tabellone  del punteggio alla fine del primo quarto non poteva che rimanere delusa. 11 a 23 con una esibizione di forza e di precisione che ha moderato l’euforia delle rosanere padrone di casa. Il trend favorevole per Bolzano prosegue anche nel secondo quarto, il vantaggio si fortifica e fa intendere una grande volontà’ delle ospiti bolzanine di fare il colpaccio. Dopo la pausa di mezza gara, utile a Futurosa per riordinare le idee, le squadre scendono in campo con un atteggiamento diverso. La difesa triestina si fa arcigna, Kerin viene braccata ogni dove  e  l’attacco bolzanino si fa coinvolgere nel gioco confusionario ed istintivo delle avversarie. Il terzo quarto viene vinto 15 a 9 dalle ragazze allenate da Coach Scala, che cerca di proporre una zona contro le tiratrici di Bolzano. Passato il momento difficile, le Sisters di Acciaierie Valbruna Bolzano serrano i ranghi in difesa ed in attacco ricominciano a segnare a profusione, giocando un ultimo quarto strepitoso, del tutto simile a quello vittorioso la settimana prima ad Abano. La condizione fisica eccellente e la possibilità di ampie rotazioni scavano un distacco ampio, forse ingeneroso per le padrone di casa che hanno combattuto con orgoglio ed energia. 

Per Futurosa ottima prova di Croce, regista esperta ed a tratti incontenibile nelle sue percussioni e buona prova di Sanmartini, giovane guardia dal tiro molto efficace.

Per Bolzano  ottima Giangrasso, decisiva in difesa e insidiosa nelle penetrazioni. Buona la prova di Fabbricini a rimbalzo e nelle rotazioni difensive e ricca di contenuti la gara del duo Mossong - Kerin, fatte oggetto di un asfissiante marcamento ma entrambe in doppia cifra.

COACH SANDRO PEZZI ( Acciaierie Valbruna Bolzano) : “ Vittoria di straordinaria importanza per la classifica e per come la squadra l’ha raggiunta. Ho visto in campo unità di intenti, un gruppo di Atlete umili che formano un gruppo disposto a sacrificarsi per l’obbiettivo comune. Ho chiesto una grande prestazione difensiva, con alcuni accorgimenti che abbiamo elaborato in settimana e sono stato pienamente accontentato, Futurosa tenuto a 41 punti in casa propria significa blindare in canestro ed oscurare ogni conclusione avversaria. Una difesa da 9 , le ragazze a tratti mi hanno entusiasmato. In attacco abbiamo giocato bene nei primi 2 quarti e nell’ultimo abbiamo messo una pietra sul tentativo di rimonta triestino.Bella trasferta e indubbio passo in avanti del nostro gioco. Ogni giocatrice che ho sostituito  e’ stata sostituita da una compagna che ha fatto altrettanto bene, se non meglio, Quindi vittoria di organico e di squadra. Comunque non abbiamo tanto tempo per gioire. Sabato abbiamo ospite il Treviso, unica squadra che ci ha battuto e vogliamo ben figurare, rovesciando l’esito della gara di andata. Quindi settimana di lavoro intenso, anche per onorare il posto in classifica che abbiamo.

COACH SCALA ( Futurosa): “ Premetto che siamo molto contenti del nostro Campionato. Dovevamo navigare nella mezza classifica e siamo a cavallo del secondo-terzo posto. Le mie giocatrici si sono fatte onore in difesa, rendendo la vita dura a Bolzano. In attacco hanno trovato una barriera veramente ben organizzata ed a tratti insormontabile. Ma non mi dolgo della sconfitta, avremo altre occasioni per continuare il nostro ottimo campionato.”

Terminato l’incontro giunge un risultato sorprendente, con lo scivolone casalingo di Treviso contro la sua bestia nera Abano.  La classifica ha un sussulto, con Bolzano in vetta, Rovigo a -6 e la coppia Treviso-Futurosa a -8. Bolzanine saldamente in vetta, in attesa del big match di sabato prossimo al Palawalther di Bolzano.


Ufficio StampaPallacanestro Bolzano A.S.D.


0 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now