• Basket Rosa-PINKISBETTER

L' UNDER 14 FEMMINILE DEL ROYAL BASKET FINALE EMILIA SI PRESENTA


.

Entusiasmo, divertimento ma anche tanta voglia di imparare e mettersi alla prova attraverso una crescita costante: è ciò che si scorge in una realtà già molto importante e consolidata come l'U14 Femminile targata Royal Basket Finale Emilia. 

Idee chiare per le giovanissime cestiste che si descrivono attraverso un pensiero che le caratterizza singolarmente. 

Malak Laftimi (classe 2007): "La pallacanestro è uno sfogo, mi diverto e grazie alla squadra ho trovato nuove amicizie". Cecilia Mattioni (classe 2006): "Il basket mi fa stare bene con me stessa. Sono una persona intelligente, ambiziosa e voglio sempre migliorare". Aurora Scialò (classe 2006): "Il basket mi porta in una realtà alternativa e quando gioco mi dimentico di tutto. Quando so che devo allenarmi mi spunta un sorriso enorme". Vittoria Vultaggio (classe 2006): "L' unica cosa che mi distrae dai vari problemi che ho in testa è il costante rumore del pallone che palleggia". Rachele Marangoni (classe 2007): "A casa mi annoio ma in palestra mi diverto un sacco e mi sfogo". Lucia Braghiroli (classe 2007): "Sono una persona solare, catastrofica e determinata: spero - prima o poi - di vincere il campionato con la mia squadra". Noemi Sorrentino (classe 2006): "A casa ho sempre la testa tra le nuvole, in campo penso solo a giocare cercando di essere utile per la squadra". Alice Capiluppi (classe 2007): "La palestra è diventata ormai una seconda casa. Il vero divertimento, oltre che in campo, avviene in spogliatoio, ma quelle sono cose riservate alle power girls". Laura Golinelli (classe 2006): "Il basket - per me - non è solo uno sport ma è anche passione, dove non mi posso mai annoiare. Non sempre potremmo vincere, ma sempre ci proveremo". Zahara Ribaudo (classe 2006): "Sono una ragazza energica, mi piace correre per il campo e ricevere palla per poi tirare o giocare per le compagne e per il bene della squadra". Agata Piccoli: "Sono una ragazza energica, molto attiva; mi piace lo spirito ed il clima che c'è in squadra". Precious Mbalie (classe 2007): "Io farei di tutto per la pallacanestro. È sempre stato il mio sogno giocare in una squadra femminile di basket da quando ero piccola e adesso si è avverato: costi quel costi sarò sempre una ragazza invincibile". Hind Rossafi (classe 2006): "Nello sport do sempre me stessa; in campo sono sempre carica e pronta. Accetto una sconfitta e imparo da me stessa, ma voglio diventare sempre più forte e migliorare". Jenny Malaguti (classe 2006): "Mi piace molto tirare e cerco sempre di metterci impegno nelle cose che faccio". Christabel Onyia (classe 2007): "Confido molto nella squadra. Siamo una famiglia, una squadra e siamo qui per vincere". Federica Vancini (classe 2006): "Devi dare il 125%. Impara ad avere un atteggiamento positivo e vincente. Non accettare la sconfitta, ma impara da essa". Soumyia Nabti (classe 2005): "Cerco di dare il meglio in campo anche se non sempre ci riesco, mi sento viva quando corro in palestra. Mi piace giocare di squadra". 

Allenatrice è Francesca Bozzoli, elemento essenziale nella serie B Femminile finalese: "Il progetto iniziò lo scorso anno verso marzo", le sue parole. "Sin dall'inizio abbiamo avuto varie ragazze vogliose di provare a giocare e quest'anno abbiamo consolidato il gruppo con qualche ragazza in più. Ci alleniamo tre volte a settimana e le ragazze sono partecipi ed entusiaste, quindi posso solo pensare ad un gran futuro! Se saremo sempre così affiatate raggiungeremo sicuramente grandi risultati e ci toglieremo tante soddisfazioni". Enrico Ferranti.

76 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now