• Basket Rosa-PINKISBETTER

La lettera del presidente e segretario generale FIBA

Cari amici del basket,


Prima di tutto, speriamo che questo messaggio trovi voi e le vostre famiglie in buona salute in questi tempi difficili.

In queste circostanze straordinarie, in cui praticamente tutte le nostre 213 Federazioni Nazionali sono state colpite dalla pandemia di coronavirus (COVID-19), è fondamentale che la comunità del basket sia un esempio di comportamento responsabile.

Mentre di solito vi esortiamo a giocare a basket il più possibile, oggi vi chiediamo di dare l'assoluta priorità alla protezione della salute pubblica. In nessun caso la nostra passione per giocare a pallacanestro deve superare l'importanza delle disposizioni e istruzioni delle autorità in vigore nei vostri Paesi.

Vi ringraziamo per la comprensione, la pazienza e la collaborazione dimostrata finora.

A causa del coronavirus siamo stati costretti a interrompere diverse competizioni per Club che hanno modificato il calendario del basket, e che continuano a causare preoccupazione e incertezza per tutti voi. State tranquilli, ogni decisione che stiamo prendendo è motivata da considerazioni di sicurezza per la salute di giocatori, allenatori, dirigenti e tifosi. Le decisioni prese il dodici marzo scorso, andarono in questa direzione al fine di salvaguardare la salute di tutte le figure coinvolte nella gare delle competizioni da noi gestite, la FIBA ​​divenne la prima federazione internazionale a emettere una sospensione generale delle sue competizioni. Molte di queste competizioni devono ancora essere completate e questo rimane il nostro obiettivo, ma ciò accadrà solo se le condizioni lo consentiranno. Non chiederemo ai nostri atleti di andare in qualche posto, dove non manderemo i nostri figli.

Allo stesso tempo, non vogliamo lasciare i nostri associati in uno stato di incertezza. Meritate tutti risposte. Ecco perché nei casi in cui è diventato rapidamente chiaro che la cancellazione fosse l'unica opzione conforme ai nostri principi, lo abbiamo comunicato il prima possibile.

Mentre le competizioni FIBA ​​sono attualmente sospese, ciò non significa che i preparativi per le future competizioni FIBA ​​si siano fermati. Siamo in costante comunicazione con gli organizzatori degli eventi e continueremo a monitorare la situazione quotidianamente, nonché seguendo le indicazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), delle autorità pubbliche e della Commissione medica della FIBA.

Nelle prossime settimane verrà presa una decisione in merito alle nostre competizioni internazionali sospese nei vari continenti. Per quanto riguarda i Giochi Olimpici, il CIO ha chiarito che la cancellazione non è all'ordine del giorno. Ieri, il Comitato Esecutivo del CIO ha annunciato che inizierà una fase di consultazione di quattro settimane con Federazioni internazionali e altre parti interessate in merito alla possibilità di rinvio e la FIBA ​​è attivamente coinvolta in questo processo. Comprendiamo che, poiché il processo di qualificazione è stato completato solo per il basket femminile e ci sono ancora altri sei tornei di qualificazione olimpici da disputare (due per il basket 3x3 e quattro per il basket maschile), c'è bisogno di soluzioni rapide. La posizione della FIBA ​​rimane che qualsiasi decisione in tal senso deve garantire la sicurezza e la salvaguardia della salute per i nostri atleti, allenatori e dirigenti.

Inutile dire che vi terremo informati su eventuali sviluppi in questo panorama in rapida evoluzione. La pallacanestro tornerà e la comunità del basket emergerà più forte da questo periodo.

Ma per ora, per favore, fai tutto il possibile per proteggere te stesso, la tua famiglia e la tua comunità.


Cordiali saluti,


Il Presidente FIBA Il Segretario Generale FIBA

Hamane Niang  Andreas Zagklis



credit foto: FIBA.com

Lettera originale

0 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now