• Basket Rosa-PINKISBETTER

LAURA GARAFFONI SI RACCONTA A BASKET ROSA


”Amo il basket perchè tiene insieme tutto il mio corpo, prende tutta la mia persona per intero.... non posso lasciarne a casa nemmeno un pezzettino. Non è mai stato un semplice sport: è qualcosa a cui tengo tantissimo - a volte troppo - ed ogni cosa che succede in campo, ogni emozione, è amplificata rispetto al normale". Laura Garaffoni, classe 1999, inizia così a parlarci di lei e della sua passione sconfinata per la palla a spicchi: "L' amore per la pallacanestro", incalza la guardia in forza alla Nuova Virtus Cesena, "è sbocciato quando la mia migliore amica mi ha invitata ad andare con lei ad un allenamento; prima di allora facevo danza ma amavo correre, ero competitiva e appena presa la palla in mano ho capito subito che quello sarebbe stato il mio sport". Un percorso cestistico davvero prestigioso, il suo, anche in un momento piuttosto particolare: "Ho iniziato a giocare nelle giovanili a Cesena per poi continuare a Cervia dove, con l'under 15, siamo riuscite ad arrivare alle finali nazionali! Sono stati anni di crescita in cui ho avuto anche la possibilità di esordire in un campionato senior di serie B. Poi nuovamente a Cesena in C per un anno e - successivamente - ho avuto l'occasione di una serie A2 a Forlì.... purtroppo quella stagione non è andata come avrei sperato, anche a causa di un momento molto buio che stavo passando fuori dal basket. Ma non ho mollato e sono ripartita alla grande, tornando a giocare a Cesena in B". Entriamo ancor più nel dettaglio: "I miei pregi in campo sono una buona precisione al tiro e la velocità in contropiede. I difetti sono soprattutto sulla parte mentale in cui cerco di migliorare ogni giorno, mentre a livello tecnico sto lavorando sulle scelte di tiro o passaggio. In generale mi reputo una giocatrice capace di mettere tanta intensità in partita e durante l'allenamento; mi piace lavorare in modo serio e concentrato". Al di fuori del parquet? "Sono una persona abbastanza riservata ma a cui piace stare in compagnia. Studio all'Università di Tecnologie Alimentari e, come anche nel basket, mi piace darmi obiettivi per provare a superarli, cercando di alzare l'asticella ogni giorno. Sono abbastanza testarda e quando mi metto in testa qualcosa è difficile togliermela". "Guardando alla fine di questa stagione", prosegue Laura Garaffoni, "l'obiettivo è quello di arrivare ai play-off e lottare per raggiungere la promozione. Pensando oltre, invece, la mia speranza più grande è quella di avere una nuova possibilità di mettermi in gioco in un campionato di B o A2". La conclusione rispecchia tutta la sua grandezza. "Il motto a cui mi ispiro è - da sempre - una frase del film Glory Road: "Conta solo il cuore, conta chi sa entrare in campo e giocare duro". Enrico Ferranti

0 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now