• Basket Rosa-PINKISBETTER

Magnolia, trasferta capitolina: Domenica prenatalizia con l' Highschool Lab

Ancora out Di Costanzo. In forse Amatori. Gli anticipi hanno regalato alle rossoblù la

prospettiva della Coppa Previsto un nutrito drappello di tifosi campobassani. Sabatelli: «Lavorare sulle nostre certezze»


La seconda trasferta domenicale della stagione, l’ultima gara prima del Natale, un match in cui provare a raggiungere la doppia cifra sul fronte dei referti rosa conquistati.

Per La Molisana Magnolia Campobasso, leader del girone Sud dell’A2 cestistica in rosa, sotto l’albero c’è la sfida sul parquet dell’Arena ‘Altero Felici’ di Roma in casa dei giovanissimi prospetti dell’High School Basket Lab.

PROGETTO VIRTUOSO Formazione affidata alle cure tecniche di Giovanni Lucchesi con assistenti Davide Malakiano ed Angela Adamoli, il team capitolino rappresenta la sintesi di un valido progetto federale di valorizzazione di prospetti millennial tra il 2001 ed il 2004 che hanno così l’opportunità di poter avere minutaggi importanti ed in momenti topici delle singole gare in un torneo di vertice. In particolare, sinora, ad emergere con forza sono state le qualità della friulana Vittoria Blasigh, della siciliana Anna Daria Rescifina, nonché del centro di scuola Ragusa Lucia Adele Savatteri e dell’ala Sara

Ronchi.

«Il loro – spiega il coach delle rossoblù Mimmo Sabatelli – è un percorso efficace. Col passare delle partite, migliorano le qualità del gruppo tant’è che hanno tenuto pienamente testa a formazioni come Selargius, Livorno e Virtus Cagliari. Stanno crescendo, stanno facendo esperienza e questo sarà importante per tutte loro sia nella prosecuzione di questa stagione che in una prospettiva di medio e lungo termine».

INJURED LIST Sul versante rossoblù, la squadra ha lavorato sodo in settimana pronta ad affrontare la gara con il massimo della concentrazione. «Sono soddisfatto dell’intensità del percorso portato avanti in settimana», precisa ancora il trainer delle magnolie che, con certezza, dovrà fare ancora a meno della pivot Lucia Di Costanzo attesa a qualche altro giorno di lavoro differenziato. In forse c’è anche l’esterna Giorgia Amatori per via di una brutta distorsione rimediata in una gara dei team under della società satellite della Cestistica Campobasso, noia che sarà valutata ulteriormente in queste ore dallo staff

medico rossoblù.

CICLO CONTINUO Dalla loro, i #fioridacciaio hanno la certezza di un percorso che, anche durante le festività, non avrà alcuna sosta, dettaglio accolto per tanti aspetti con soddisfazione nell’entourage campobassano considerando che, storicamente, il club ha sempre avuto – nelle sue tre stagioni di cadetteria – una qual certa idiosincrasia con le soste. «Poter lavorare senza soluzione di continuità – discetta Sabatelli – è proficuo per la nostra filosofia di gioco e ci aiuta nel migliorare le consapevolezze delle caratteristiche alla base delle idee cestistiche che sottendono il vissuto quotidiano di questo gruppo».

TIFOSI IN MASSA Un roster che – come avvenuto negli anni in occasioni delle uscite capitoline, ma anche in occasione di altre trasferte come Bologna, Civitanova Marche o Umbertide – potrà contare sul sostegno dei propri supporter. Un torpedone con cinquanta aficionados è stato riempito già lunedì ed altri sono pronti a raggiungere l’Urbe privatamente.

«Il nostro pubblico – prosegue l’allenatore campobassano – è semplicemente fantastico. Ci sono sempre vicini e quando possono, oltre alle gare in casa, ci seguono anche in trasferta. Questo ci rende orgogliosi e ci stimola a fare sempre meglio, perché dietro abbiamo a tutti gli effetti quello che è il sesto elemento sul parquet in grado di darti un’ulteriore spinta».

BASI CERTE Da un punto di vista tattico, per coach Sabatelli nella sfida con l’High School Basket Lab occorrerà, prima di tutto, consolidare «quelle che sono le nostre certezze sia in attacco che in fase difensiva, continuando a migliorare tutti quelli aspetti su cui stiamo lavorando sodo. Mi attendo quindi tanta attenzione sui particolari e sul ritmo sulla falsariga di quanto fatto con Selargius. Dovremo rafforzare la nostra identità, dando spazio anche alle nostre under che lavorano sodo in allenamento e

che meritano di essere pienamente protagoniste assieme alle compagne».

COPPA RAGGIUNTA Intanto, complici i quattro anticipi del quattordicesimo turno disputati mercoledì, al pari della Cestistica Spezzina le magnolie hanno acquisito con grande anticipo la certezza della qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia in programma a metà marzo.


AREA COMUNICAZIONE MAGNOLIA CAMPOBASSO



0 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now