• Basket Rosa-PINKISBETTER

RIVA DEL GARDA - Che carattere la Cestistica Rivana


Dopo Mestre, vinta ai supplementari, le rivane hanno avuto la meglio (67-59) di un Montecchio Maggiore davvero ben organizzato. Le padrone di casa hanno duvo sprofondare fino al -13 della seconda frazione (24-37) prima di rialzare la testa ed imporre il proprio gioco. Pronti via e le biancoazzurre devono già fare a meno di D’Avanzo per uno stiramento, entrerà molto più tardi ma senza incidere come avrebbe voluto, così la trazione anteriore delle vicentine si fa sentire e non poco. Curti, Pizzolato e Zanuso fanno paura, girano la la palla a velocità altissima ipnotizzando le padrone di casa che scendono di nove piani (6’ 6-15) dopo pochi minuti. Bonvecchio si spazientisce tanto da meritare un fallo tecnico che sommato a quello ricevuto a sei secondi dalla sirena la metterà fuori anticipatamente. Nel mezzo scorre un film denso di emozioni, fatto delle generose triple di Reversi e Fadanelli, ma anche delle ottime giocate di Storti. Dagli spogliatoi esce una Cestistica molto diversa, più convinta dei proprio mezzi e coach Ferraglia non sbaglia una rotazione. Le esterne vicentine girano come trottole disorientando le trentine, nessun problema ci pensa la premiata ditta Ceccardi-Herrera. Due lunghe di peso che dentro l’area pitturata non hanno rivali. Per la verità le du epungono anche dalla lunga distanza, soprattutto l’argentina con due triple pesantissime (28’ 43-43 e 30’ 48-45). Dagli spalti il tifo non si fa attendere e le “giraffine” si trovano grinta e cuore. Coach Callegaro si riaffida a Zanuso e Pizzolato, oltre a poter usufruire di una lunga serie di liberi (22/24, contro i 7/13 delle locali), ma è la Ceccardi ad essere servita a dovere sotto canestro e portare a +7 (32’ 53-46) le compagne. Nel concitato finale del match Herrera segna 8 punti, Montecchio Maggiore va in confusione e l’ultimo brivido è l’espulsione di Bonvecchio. 

IL COACH

Vittoria soffertissima contro l'ostico Montecchio Maggiore, vuoi per il valore dell'avversario e purtroppo anche per infortunio occorso in riscaldamento ad Andreana D’Avanzo. Sapevo che sarebbe stata una partita durissima in quanto la squadra avversaria da pochi punti di riferimento e fa della determinazione e dell'entusiasmo un valore aggiunto al già ottimo valore del roster. nei primi due quarti loro l'hanno fatto da padrone e noi abbiamo concesso troppo spazio. La cosa che mi ha preoccupato di più è stata la non reazione da parte delle nostre ragazze. Nella seconda frazione l'approccio è notevolmente cambiato, siamo riusciti a rimettere in piedi una partita che sembrava compromessa, abbiamo lavorato meglio nell’uno contro uno e a rimbalzo, quindi anche in attacco siamo state più fluide e concrete. Da sottolineare la partita delle due giocatrici interne Ceccardi e Herrera che sono state un rebus irrisolto per la formazione avversaria. In settimana valuteremo l'infortunio di D'avanzo Speriamo niente di grave

MVP

Gabriela Herrera, 18 punti, 12 rimbalzi di cui 5 offensivi, 6 assist 4 falli subiti.

Tabellino

Cestistica Rivana AGL 67 (14-24-58): D'Avanzo, Vicentini, L. Fadanelli 8, Herrera 18, Ceccardi 21, Bonvecchio 4, Reversi 5, Chemolli 2, Omezzolli, Prezzi, Takrou 9. Coach: Ferraglia.

Montecchio Maggiore 59 (22-37-46): Maculan, Zanuto 24, C. Zambon 7, Balbo 1, L. Zambon 2, Pizzolato 8, Tonin, Curti 9, Zampieri 2, Neri, Storti 6. Coach: Callegaro.

Tiri liberi: 7/13 Cestistica Rivana, 22/24 Montecchio.

Arbitri: Allegro e Tullio di Padova.

46 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now