• Basket Rosa-PINKISBETTER

Ruggito CUS: sbancata Ponte Buggianese!


La squadra di Xaxa offre una prestazione di grande carattere in casa della Nico Basket e rilancia le proprie quotazioni in chiave playoff

La bella prova offerta contro Campobasso non era un fuoco di paglia, e il CUS Cagliari lo ha dimostrato ottenendo una pesantissima vittoria sul parquet di Ponte Buggianese, casa della Nico Basket quarta in classifica. Le universitarie di coach Xaxa hanno sfornato una prestazione di grande compattezza sui due lati del campo, ottenendo con merito una vittoria di cruciale importanza nella lotta playoff (62-68 il finale). Quattro le giocatrici in doppia cifra per le rossoblu: Ljubenovic, alle soglie dell’ennesima doppia-doppia stagionale con 17 punti e 9 rimbalzi, Striulli (16), Puggioni (14) e Niola (10).

LA GARA – La contesa è equilibrata nelle prime battute: le universitarie conquistano subito il vantaggio con una tripla di Ljubenovic e lo consolida con Caldaro, ma subiscono in breve tempo il sorpasso delle padrone di casa firmato da Perini (12-9). La sfida va avanti punto a punto, con le toscane che al 10’ sono avanti di un’inezia contro un CUS coraggioso.

La battaglia si fa ancor più serrata nella seconda frazione: la Nico Basket prova ad allungare sul +6 (21-15) con un canestro di Innocenti, ma il CUS non ci sta e contro sorpassa grazie a un break di 7-0 chiuso dalla bomba di Novati. A questo punto si torna a giocare sul filo dell’equilibrio, con Pappalardo che preme sull’acceleratore per il nuovo +5 delle padrone di casa e Ljubenovic che rimette le cose a posto. A poco più di un minuto dalla pausa di metà gara il capitano Striulli è protagonista di una fiammata che consente al CUS di concludere avanti sul 20’ sul 30-33.

Le cagliaritane giocano con piglio aggressivo anche nel terzo quarto, e con Niola protagonista in attacco trovano anche i punti del +5 sul 34-39. La squadra di Andreoli soffre l’intraprendenza del CUS, capace di spingersi fino alle 8 lunghezze di vantaggio. Negli ultimi 90 secondi del terzo quarto arriva però la reazione delle padrone di casa: Perini si riaccende, e in un amen porta la sua squadra a un solo possesso di distanza da Striulli e compagne (45-47 al 30’).

La Nico Basket non ci sta, e per due volte trova con Giglio Tos il canestro del pareggio. Il CUS, però, è molto determinato e in entrambe le circostanze ricaccia indietro gli assalti affidandosi a Puggioni. Negli ultimi 3 minuti Pappalardo e compagne intensificano gli sforzi, scontrandosi con un CUS capace di mantenere la necessaria freddezza e di pian piano trova anche il modo di allungare: prima con Novati, autrice della tripla del 56-61, poi con Striulli, che a 90 secondi dalla sirena dà la definitiva spallata alla partita con il canestro del +6. Pochobradska prova a guidare gli ultimi, disperati assalti della Nico Basket, ma ormai è troppo tardi: la vittoria va al CUS, che conquista il decimo successo stagionale e rilancia le proprie quotazioni nella lotta playoff.

“Le ragazze hanno giocato benissimo e si sono battute con grande determinazione – commenta coach Xaxa – sul piano tecnico e tattico sono state abili a leggere i cambi difensivi e ad attaccare le difese match-up della Nico Basket. Sono molto contento per la vittoria e faccio i complimenti alla mia squadra per come ha saputo reagire dopo il momento difficile”.

Nico Basket-CUS Cagliari 62-68

Nico: Nerini 5, Perini 16, Lazzaro 2, Pochobradska 11, Pappalardo 14, Tesi ne, Innocenti 9, Puccini 1, Giari, Giglio Tos 4, Mariotti, De Luca ne. Allenatore: Andreoli

CUS: Puggioni 14, Landi 2, Striulli 16, Caldaro 3, Ljubenovic 17, Novati 6, Mura ne, Saias, Madeddu, Niola 10. Allenatore: Xaxa

Parziali: 15-13; 30-33; 45-47

Arbitri: Bertuccioli e Bartoini

34 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now