• Basket Rosa-PINKISBETTER

SIRIA GIOVANNINI SI RACCONTA A BASKET ROSA


. "Quella palla a spicchi - per me - rappresenta ADRENALINA, una carica di energia pura da convogliare sia in campo che nella vita". Siria Giovannini e la pallacanestro: un "amore a prima vista". Classe 1998, ala piccola (ma può ricoprire più ruoli), in forza all'Avvenire 2000 Rifredi. "Il basket", le sue parole, "suscita in me un mix di emozioni: da un lato soddisfazione personale, sicurezza, appagamento di tutti i sacrifici fatti - fisici e mentali - nonchè la sensazione di estraniarsi dalle tensioni della vita quotidiana; dall'altra la condivisione con le compagne di squadra della passione e della voglia di far bene e vincere". La passione per questo meraviglioso sport è nata molto presto: "Ricordo ancora quando, all'età di 5 anni, ho messo per la prima volta piede nella palestra del Pino Dragons dove mi trovai ad essere l'unica femmina". Poi un crescendo: "Fino a quando", prosegue la cestista, "a 8 anni mi son resa conto che per imparare veramente avrei dovuto lasciare il minibasket affacciandomi al femminile e quindi giocando sempre con compagne più grandi di me. A 13 anni sono passata alla Florence dove, oltre al campionato under, dopo un anno ho iniziato ad allenarmi e poi a giocare in serie B partecipando anche al progetto Azzurrina. Successivamente, per vari motivi tra cui l'impegno per lo studio (liceo classico), ho militato 3 anni in serie C alla Baloncesto: qui ho acquisito più fiducia in me stessa, sentendomi realmente importante per la squadra. Quest'anno ho deciso di rimettermi in gioco, tornando in serie B all'Avvenire 2000 Rifredi. Abbiamo avuto qualche difficoltà nel girone d'andata, complici anche problemi di inagibilità della palestra Valenti..... ma io e le mie compagne siamo pronte a reagire e a lottare fino alla fine con la "bava alla bocca", come dice Coach Pavi". Siria Giovannini ci parla più nel dettaglio di lei: "In campo sono altruista, cerco spesso il gioco di squadra anche se sto lavorando sul mio 1vs1. Un difetto? Fatico ad essere costante nelle varie prestazioni, a volte perdendo lucidità. Mi reputo una giocatrice multitasking, con buone potenzialità fisiche e tecniche, capace di far propri gli insegnamenti ricevuti". Al di fuori del parquet: "Sono una ragazza riflessiva e con i piedi per terra, che sa cosa vogliono dire le parole sacrificio ed impegno. Grazie a queste, infatti, finalmente dopo 2 anni di studi universitari in Biotecnologie, ho realizzato il mio desiderio di superare il test d'ingresso ed entrare nella facoltà di Fisioterapia. Il mio sogno è quindi quello di realizzarmi professionalmente come Fisioterapista e parallelamente continuare a giocare a questo sport emozionante che, purtroppo, ad oggi non è molto seguito nè pubblicizzato in particolare nel mondo femminile". Doti tecniche ed umane non difettano dunque in questa campionessa ed il suo motto (una frase di Dostoevskij) rispecchia tutta la sua grandezza: "Ama la vita più della sua logica, solo allora ne capirai il senso". Enrico Ferranti. Foto realizzata da Fabio Bernardini (di firenzebasketblog).. ).

208 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now