• Basket Rosa-PINKISBETTER

Straordinario CUS: che colpo a Umbertide!


Vittoria in rimonta per le universitarie, che violano il campo delle umbre e si portano al secondo posto in classifica

Continua a vincere il CUS Cagliari, che esce con le braccia al cielo dalla battaglia di Umbertide. Le universitarie hanno sofferto nella prima metà di gara e sono andate al riposo sul -15, ma nel secondo tempo hanno messo in piedi una prodigiosa rimonta che le ha portate a conquistare il successo sul punteggio di 60-63. La squadra di Xaxa conquista così due punti d’oro, che le consentono di mantenere il ritmo delle capoliste Campobasso e La Spezia.

LA GARA – Xaxa parte con Striulli, Puggioni, Landi, Caldaro e Ljubenovic. L’avvio di gara non è dei più semplici per le universitarie, che soffrono le penetrazioni di Pompei, principale protagonista del break che porta Umbertide sul +6. Caldaro in contropiede “stappa” il canestro, ma le percentuali offensive deficitarie e un pizzico di remissività nella metà campo fa perdere ulteriore terreno al CUS. Sul 10-2 coach Xaxa interviene con il timeout, ma un paio di palle perse consentono alle padrone di casa di realizzare in contropiede e portarsi sul +10 (16-6). Novati, però, trova il canestro che permette di accorciare leggermente al 10’ (18-11).

Nei primi minuti del secondo quarto il CUS pare in grado di riprendere le avversarie. Con un bel palleggio, arresto e tiro dalla media distanza Striulli firma il -3 (18-15), ma Giudice ricaccia subito indietro le cagliaritane. Xaxa chiede un nuovo timeout, ma stavolta le cose non cambiano granchè: un parziale di 8-2 permette a Umbertide di scappare per la prima volta. La reazione cussina tarda ad arrivare, allora la bomba di Pompei sulla sirena di metà gara vale il +15 per le padrone di casa (34-19).

Il CUS però non molla, e al rientro in campo trova il modo di accorciare fino al -6 (canestro di Landi dopo un bel movimento spalle a canestro per il 39-35). Contu interviene con il timeout, ma le universitarie – grazie alla solita difesa arrembante – si tengono a contatto sul 45-41 al 30’ nonostante l’uscita di scena anticipata di Landi (espulsione per somma di falli tecnici).

L’ultimo periodo si apre con la pesante bomba di Saias, che porta le cagliaritane a un punto di distanza dalle avversarie. Giudice e Prosperi moltiplicano gli sforzi per ristabilire le distanze, ma Striulli riesce ad andare a segno per la parità a 48. Umbertide fatica a imbastire una reazione, allora il CUS ne approfitta e si porta in vantaggio grazie a una fiammata di Ljubenovic. Capitan Striulli lancia la fuga delle cussine sul +5 (50-55), ma due triple di Prosperi e Paolocci regalano il sorpasso alle umbre. Novati e Saias rispondono immediatamente al fuoco nemico riconquistando la testa dell’incontro, e a 17 secondi dal termine Striulli firma il +3 dalla lunetta. L’ultimo assalto di Umbertide è affidato a Prosperi, che però non riesce a trovare la tripla del pareggio all’ultimo respiro. Al 40’ la squadra di coach Xaxa può allora esultare con pieno merito per la sesta vittoria stagionale.

P.F. Umbertide-CUS Cagliari 60-63

Umbertide: Pompei 20, Giudice 17, Kotnis 12, Prosperi 5, Paolocci 3, Bartolini ne, Spigarelli, Moriconi, Gambelunghe, Giuseppone, De Cassan 3. Allenatore: Contu

CUS: Puggioni 2, Landi 7, Striulli 17, Caldaro 10, Ljubenovic 12, Novati 9, Serra ne, Saias 6, Madeddu, Niola ne. Allenatore: Xaxa

Parziali: 18-11; 34-19; 45-41

Arbitri: Andrea Fabiani di Livorno e Marco Attard di Firenze

Cagliari, 24 novembre 2019

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

0 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now