• Basket Rosa-PINKISBETTER

Tutto ciò che c'è da sapere sulla prima finestra di Qualificazione Eurobasket Donne 2021

Questa sera ore 20:30 ( le dodici verranno scelte da coach Capobianco in tarda mattinata) l'Italia a Cagliari affronterà per la prima gara di questa finestra di Qualificazione la Repubblica Ceca diretta SkySport Collection canale 205.

Andiamo a dare un'occhiata, con questa guida pratica di FIBA , con tutto ciò che c'è da sapere in questi primi due giorni di gare.


14 è il numero magico

Ci sono 33 squadre in competizione per un biglietto al round finale è tutto ciò che conta, per ogni nazione, è che finiscano come uno dei 14 che si qualificheranno.

Le nove vincitrici dei gironi e i cinque seconde miglior classificate procederanno tutte alla fase finale. Questa finestra è la prima delle tre, la seconda a novembre 2020 e l'ultima a febbraio 2021.


Fino all'ultimo respiro

Ci sono alcune giocatrici che entrano in questa finestra con una condizione fisica e psichica che danno una marcia in più. Ad aprire la classifica di queste giocatrici è Alina Iagupova, Ucraina, che ha già ottenuto due onorificenze settimanali da Top Performer in EuroLeague Women e ha iniziato a farsi spazio nelle fila del Fenerbahce.

Rimarrà nel cuore del suo paese, che sta cercando di riprendersi da uno spettacolo deludente alle Final Round di Riga la scorsa estate. Nel frattempo anche Yvonne Turner ha alzato l'asticella per Nadezhda e amministrerà il gioco nell'Ungheria.


Dove siete?

In tempi recenti, Spagna e Francia hanno dominato alla ricerca di ottenere l'ambito titolo EuroBasket femminile FIBA, con la prima che lo ha vinto nel 2013, 2017 e 2019 e la Francia ha disputato tutte le finali dal 2013. Ma non aspettarti di vederle in queste qualificazioni, poiché sono i paesi ospitant nel 2021 e sono automaticamente qualificate. Non saranno completamente inattivi durante la settimana o giù di lì, dal momento che giocheranno tra di loro, il che sarà interessante.


Le classifiche atlete nei Social Media

Se ti stai chiedendo chi saranno probabilmente i protagonisti dei social media di questa finestra, allora puoi seguire Isil Alben della Turchia. La guardia Galatasaray ha 217.000 follower su Twitter e 200.000 su Instagram. Altre due giocatrici che hanno ottenuto visibilità sui social media estremamente popolari sono Cecilia Zanadalsini in Italia, mentre Maria Vadeeva in Russia sta vedendo crescere rapidamente i suoi canali - aiutata dal suo miglioramento con l' inglese dopo l'esperienza in WNBA a Los Angeles Sparks. Infine, non dimenticate di seguire i canali ufficiali del torneo @EuroBasketWomen su Twitter e Instagram e utilizzare anche #EuroBasketWomen.


"Ciao" Danimarca!

Esatto, è un grande saluto alla Danimarca, dal momento che sono le uniche, delle 33 squadre partecipanti, che non hanno giocato nelle precedenti qualificazioni. Tuttavia, pur essendo debuttanti, vanno comunque rispettate, poiché lo scorso anno hanno vinto il campionato europeo femminile FIBA per i piccoli paesi.


Le giovani pronte a debuttare

Ci sarà un'opportunità per alcune delle stelle nascenti del gioco europeo, di impressionare e in testa a quella lista c'è la sensazione lituana tredicenne Juste Jocyte. Anche se non è prevista la sua presenza contro la Turchia, riuscirà a fare il suo debutto competitivo senior contro l'Albania, dopo aver riferito di aver firmato per Tony Parker e giocare all'Accademia Asvel di Lione? Altrove, Billie Massey farà il suo debutto tra le "gatte belghe"? Ha partecipato all'All-Star Five alla Coppa del Mondo di pallacanestro femminile FIBA U19 all'inizio di questa estate e poi l'adolescente si è anche distinta in EuroCup Women con Hema Basket SKW, ottenendo recentemente il premio settimanale EuroCup Women. Oppure, che dire della star della giovinezza finlandese, Awak Kuier?


Non importa qualificazione, dacci solo una V!

Durante le precedenti qualificazioni, Albania, Bulgaria, Estonia, Finlandia, Islanda, Macedonia del Nord e Svizzera hanno totalizzato 0-30. Quindi, ottenere una vittoria sul campo sarà la prima missione e significherà già tanto.


Concentrati e non parlare di febbraio

Per Serbia, Gran Bretagna, Belgio e Svezia, questo è tutto concentrato. Saranno naturalmente entusiasti del fatto, che i loro rispettivi sogni di Tokyo 2020 siano vivi, ma non possono guardare oltre questa finestra, anche se non possono aspettare i tornei di qualificazione olimpici FIBA che si terranno a febbraio.


Unica sopravvissuta della All-Star Five

Dall'All-Star Five di inizio estate scorsa, solo Temi Fagbenle della Gran Bretagna giocherà in queste qualificazioni. L'MVP 2019 Astou Ndour e la sua compagna di squadra spagnola Marta Xargay, oltre a Sandrine Gruda della Francia, giocano per le co-organizzatrici che si qualificano automaticamente, mentre Sonja Petrovic della Serbia è attualmente ferma per infortunio.


Grande svolta o passo falso?

Chi pensi che farà una mossa in questa prima finestra? Il volume 1 delle classifiche di futuribilità che è uscito, e si basa su chi pensiamo abbia le migliori possibilità di progredire prima ancora di scendere in campo. Ci sono alcune sorprese come la Turchia non inserita nella nostra Top 14 e forse Bosnia ed Erzegovina, Croazia e Lituania come trio di partecipanti a sorpresa. Inoltre, le classifiche di potenziale futuribile potrebbero cambiare enormemente una volta completate queste prime partite di qualificazione!


"Le gatte" vantano due campionesse WNBA

Il Belgio riabbraccerà il loro super duo, Kim Mestdagh ed Emma Meesseman, che sono state incoronate campionesse WNBA il mese scorso con le Washington Mystics. Quest'ultima ha anche attirato la sua attenzione negli ultimi tempi grazie al suo film "La voce dei giocatori" quando parla del successo di quel titolo e parla ora di concentrarsi sulle "Gatte Belghe".


Statistiche

Che tipo di massimi possiamo cercare in queste qualificazioni? Bene, se guardiamo ai precedenti dell'EuroBasket femminile FIBA 2019, ci sono state alcune incredibili prestazioni individuali, con Marica Gajic che ha preso 27 rimbalzi in una partita per la Bosnia ed Erzegovina. È difficile immaginare che qualcuno possa superare questo record! Alina Iagupova ha segnato 41 punti in una partita per l'Ucraina, mentre uno dei risultati più insoliti è stato per un ala, Anastasiya Verameyenka della Bielorussia in testa alla classifica degli assist con 11 contro l'Estonia. Un obiettivo interessante per le giocatrici a cui aspirare questa volta, è che nessuno abbia stoppato più di 5 volte in una delle precedenti qualificazioni.


Le partite straordinarie ... sulla carta

Se vuoi selezionare alcune delle migliori gare in questa finestra, le nostre prime cinque gare scelte: Serbia- Turchia, Belgio - Ucraina, Italia - Repubblica Ceca, Turchia - Lituania, Gran Bretagna - Bielorussia e infine, Ungheria - Slovacchia.


scritto da FIBA.com

articolo originale: http://www.fiba.basketball/womenseurobasket/2021/qualifiers/news/everything-you-need-to-know-about-the-first-qualifiers-window







22 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now