• Basket Rosa-PINKISBETTER

VITTORIA E QUARTO POSTO MAPP TOOLS VEDE LE FINAL 4

Terzo risultato utile di fila. Sarcedo ko 53-50. Solita gran gara di Schieppati. La dedica di Canova. 2 vinte su 2 con Catalfamo in panchina. Ora sognare si può


La sirena. Il fischio finale e l’abbraccio, nella propria metà campo. Tutte e undici. Tutte insieme. L’una stretta all’altra. Sapere cosa si siano dette in quel momento non è dato saperlo. E’ bello però provare a immaginarlo. Un pensiero, e forse qualche lacrima, che vola ad Alessio Allegri, morto a 37 anni qualche giorno fa a causa di un attacco cardiaco durante una partita di Serie C Silver con la maglia della sua squadra di sempre, la Osl Garbagnate: per alcune ragazze, amico d’infanzia. Un altro alla dodicesima compagna, Ilaria Pontillo, costretta ad abbandonare il gruppo per i suoi guai alla spalla. E poi tutti gli altri infortuni che hanno accompagnato il campionato fino a oggi, la caviglia per Schieppa, il lungo stop di Maffenini, l’inizio difficile di Tomasovic e Grassia, persino il fuoco di Sant’Antonio a capital Colombo. E proprio oggi, finalmente, al gran completo, come del resto anche a Marghera, ecco che chi deve fermarsi è coach Luigi Cesari, causa lievi problemi di salute. Sul filo di lana. Schieppati super Un abbraccio liberatorio. Per tutti questi motivi ma anche per la vittoria, la terza consecutiva, stavolta contro Sarcedo. Un 53-50 che proietta Mapptools Blackiron Carugate al quarto posto in classifica, per la prima volta da quando la squadra calca i parquet della serie A2. Una vittoria sofferta, come quella contro Marghera sette giorni fa, ma meritata. Ancora sul filo di lana, con la squadra avversaria sul -1 a 100 secondi dalla fine. E così ci ha pensato Veronica Schieppati, la migliore: 12 punti e 12 rimbalzi, 1 stoppate, 2 recuperi, 3 assist e 26 di valutazione. Suo il canestro che ha messo definitivamente in ghiaccio la partita a 10” dalla fine: “Sapevamo non sarebbe stato facile, e infatti non hanno mollato un secondo nonostante l’assenza di Santarelli. Abbiamo preparato bene la partita e il lutto al braccio lo sentivamo particolarmente” ha detto nel post gara. A farle eco, Sara Canova, anche lei 12 punti, con Schieppa la miglior marcatrice per le lombarde: “Il punteggio dimostra che eravamo due squadre in campo disposte a tutto per portare a casa la partita, questo dà ancora più valore alla nostra vittoria. Per me una serata particolare, la dedico ad Alessio, amico di sempre. E grazie alle ragazze e allo staff che mi hanno supportato in questi giorni difficili”. Piccoli strappi, grande equilibrio La partita è rimasta in equilibrio per tutti i 40 minuti. Nel primo quarto Sarcedo prova a fuggire sin da subito ma Carugate, soprattutto grazie a Tomasovic, che segna tutti i suoi canestri su azione nei primi 10 minuti di gioco, parte forte e ristabilisce la parità. Secondo quarto con il primo vero tentativo di fuga, quello di Mapptools: massimo vantaggio di 8 punti e 23-15 dopo 15′. Sarcedo ricuce lo strappo ma capitan Colombo, tra le migliori, infila la bomba del +5, vantaggio che rimane fino all’intervallo: 29-24.

Ripresa, paura e... Giuly Fly! La ripresa è quella che fa più paura. Maffenini entra in partita ma le venete reagiscono e firmano il sorpasso con 6 punti di fila di Iannucci e poi 2 liberi di Anna Colombo: 33-36. Schieppati e Canova però suonano la carica, riportano Carugate avanti, infine Gambarini chiude il terzo quarto 42-38. Un’altra bomba di Canova porta Carugate a +5. Poi, a rubare i riflettori, le due Colombo, omonime: la giocatrice di Sarcedo firma il -2 con canestro più fallo proprio della capitana di Carugate. Che, per farsi perdonare, piazza la tripla del +5. Anna Colombo accorcia ancora le distanze, ma Giuly Fly, ancora lei, ne piazza un’altra per il +6 a 2’22 dalla fine. Tutto finito? Macché. In 40” Sarcedo si riporta sotto di uno. E così, come già anticipato, tocca a Schieppati chiudere i giochi, a 10” dalla sirena con un tiro piazzato. Nessuna sosta natalizia: si torna in campo sabato 28, a Castelnuovo Scrivia, diretta concorrente per il quarto posto a fine girone di andata. Giants Basket Marghera - Mapptools Carugate 49-52 Tabellino Diotti 3, Canova 12, Maffenini 2, Schieppati 12, Tomasovic 9; Gambarini 2, Colombo 9, Grassia 4. Ne: Fossati, Possali, Usuelli. All. Catalfamo

scritto da ufficio stampa ASD Basket Carugate




0 visualizzazioni

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now