BasketRosa© 2023 Contact Us

Finale Nazionale Under 18, Battipaglia-Venezia la gara che vale lo Scudetto. 3° e 4° posto fra Lupe e Marghera

Domani alle 18 al Pala Zauli andrà in scena la replica della finale dello scorso anno. Infatti, a contendersi il Tricolore Under 18, saranno le padrone di casa del Minibasket Battipaglia e la Reyer Venezia. Alle 16 è invece fissata la finalina per il 3° e 4° posto, che vedrà fronteggiarsi Marghera e San Martino.

 

CRONACA DELLE SEMIFINALI

 

Umana Reyer Venezia - Essegi Lupe San Martino di Lupari 69-48

 

Fischio d’inizio e Gulbe apre le danze per la Reyer, Fassina risponde e parte la prima semifinale. Si porta in vantaggio San Martino (4-10) grazie al proprio pressing difensivo, che fa perdere palloni alle veneziane costringendo la panchina a fermare il tempo per riordinare le idee. A metà periodo sono le Lupe a guidare il match di un possesso pieno, negli ultimi 3’ Reyer trova il pareggio, iniziando a sprecare meno, anche il vantaggio 16-15 a fine periodo. Breve pausa e si riprende San Martino sempre aggressiva su ogni pallone, facendo faticare le veneziane a concludere gli attacchi, inducendole all’errore, ma mantengono il vantaggio. Dominio Reyer ai rimbalzi, con conseguenti falli che le mandano in lunetta e a metà frazione Venezia ha un margine di 7 lunghezze sulle padovane, ma non riesce a scappare via, il primo tempo finisce con le Lupe che tornano in contatto sul 29-29. Secondo tempo che inizia condizionato per entrambe le compagini a causa dei tanti falli rilevati nel primo tempo, e la Reyer torna ad avere un vantaggio di 8 punti, ma le Lupe reagiscono e la frazione termina 54-41. Fassina e Boaretto provano a ridurre il gap (56-48), poi San Martino resta ferma al palo. Bomba di Destro ed è 59-48 orogranata. La forza della Reyer è straripante e quando arriva il suono della sirena il tabellone segna 69-48 in favore delle lagunari, che festeggiano il loro approdo in finale.

 

Minibasket Battipaglia-Rittmeyer Brugg Giants Marghera 59-47

 

 

Verona segna i primi due punti dell’incontro, mentre Baldi regala il 2-6 a Marghera. La play campane e Cremona siglano il 6-6. Quando della prima frazione restano 1’36”, il parziale è di 10-8 per la venete. Due liberi azzeccati da Chicchisiola e il primo quarto si conclude con le due formazioni appaiate sul 10-10. Assist di Verona e Trucco va a canestro e subisce fallo. Il gioco da 3 punti si conclude nel migliore dei modi e le padrone di casa vanno sul 13-10. Pastrello riporta le sue a un solo punto di distacco. A 6’ dalla pausa, Battipaglia va a +7 (19-12). La Giants accusa un momento di incertezza e le biancoarancio ne approfittano, arrivando a +15 (31-16) a 90” dal termine del primo tempo. Tocca a Verona segnare i 2 punti del 33-16 che conduce le due squadre all’intervallo. Al ritorno dagli spogliatoi, le polveri delle campane sembrano bagnarsi e la Rittmayer prova a rimettersi in carreggiata (37-31 a 4’25” dalla terza sirena). Chicchisiola rimanda le compagne a +11, ma i centri dalla lunetta di Zavalloni decretano il 46-37 di fine periodo. Con Trucco, Cremona e Verona, le baby della PB63 tengono Marghera a distanza di sicurezza (55-41 a 5’36” dalla conclusione). Per le biancazzurre ormai non c’è scampo, e Battipaglia conquista l’accesso alla finale.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti