BasketRosa© 2023 Contact Us

Playoff A2, tra Vicenza e lo spareggio promozione c'è ancora lo spauracchio Bologna

Appartenevano a Crema e Costa Masnaga gli ultimi “scalpi” appesi alla cintola, rispettivamente, da Bologna e Vicenza durante la lunga campagna per la conquista di un posto al sole nel play-off di appartenenza. Oggi come ieri Matteiplast e VelcoFin si ritrovano, l'una contro l'altra armata, in quella terza sfida della stagione che, nel possibile arco di 120 minuti, schiuderà alla vincente le porte dello spareggio promozione. I due precedenti del campionato ancora in corso sono tutti a favore della compagine felsinea, aggiudicatasi la leadership del girone grazie al netto successo maturato sul legno del PalaCarisbo Cierrebì e al bis confezionato tra le mura biancorosse: sorprendente non tanto per l'esito, quanto perché Mini &C. si presentarono a Vicenza in totale... autogestione, a fronte della rinuncia all'incarico comunicata, poche ore prima, dall'allora coach Andreoli. Due sconfitte che al team di coach Aldo Corno bruciano ancora, non fosse altro perché sono costate il possibile primo posto nella regular season e hanno dato a Bologna la patina di “castigaVicenza” per antonomasia.

 

Va da sé che Ferri &C. dovranno riversare in campo ogni risorsa tecnica, fisica e mentale per sbrogliare la matassa di una squadra dal roster profondo ed equilibrato, assai pericolosa nel pitturato grazie alla fisicità di Tava, Meroni e Cadoni, difficilmente contenibile sul perimetro, dove la batteria di piccole formata da Mini, D'Alie, Tassinari, Dall'Aglio e Nannucci non solo ha punti nelle mani, ma sa anche attaccare il ferro e punire le rotazioni difensive coinvolgendo le lunghe sotto canestro ed esaltando il tiro delle esterne. VelcoFin dovrà anche tenere conto della variabile Jakovina: dal 12 Maggio in raduno con la nazionale slovena, l'ala di Postoijna si presenterà all'appuntamento bolognese con l'importante carico di lavoro messo in cascina nel collegiale, al quale vanno sommate le fatiche del viaggio e l'impossibilità di allenarsi con le compagne. Basta aggiungere le condizioni non ottimali di Viola Diodati, afflitta da dolori alla schiena e della quale ancora non si conosce la disponibilità, e il quadro è completo. E, indubbiamente, assai complicato.

 

Ma a Vicenza l'ottimismo e la volontà di aggiudicarsi Gara 1 certo non mancano: tanto che nella Città delle Due Torri le biancorosse saranno seguite e sostenute da una cinquantina di appassionati, pronti a moltiplicarsi in occasione di quella Gara 2 - Mercoledì 24 al PalaGoldoni - che per entrambe le formazioni potrebbe divenire il vero spartiacque della stagione. Prima, però, c'è sicuramente il primo atto nel confortevole PalaCarisbo: dove si giocherà oggi (sabato 20) alle 21, arbitri Rebecca di Marco di S. Giovanni Teatino, in provincia di Chieti, e Andrea Bernassola di Palestrina, territorio di Roma.

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti