BasketRosa© 2023 Contact Us

A2, ecco il progetto di Costa Masnaga sul settore giovanile

Chi completerà il blocco della Serie A quest'anno? Come verrà costruita la serie B del Basket Mariano? Lo staff tecnico del Basket Costa, che ha preso nelle proprie mani anche la gestione sportiva del Basket Mariano ha confermato con decisione il proprio impegno a dare le migliori possibilità di crescita alle ragazze del proprio settore giovanile. 3 le decisioni prese:

 

1. Passare Tibé (21 anni), Del Pero e Meroni (18 anni) al grado di atlete senior nel roster della prima squadra;

 

2. Affrontare il campionato di serie B con un gruppo formato dalle under 18 elite (nate nel 2000-2001) rinforzate da 2-3 giocatrici senior di categoria;

 

3. Completare il roster della serie A con un gruppo di 5-6 atlete under 16 (nate nel 2002);

 

Questo il senso del progetto nelle parole del Direttore Generale Bicio Ranieri: "Quest'anno abbiamo individuato 2 percorsi separati in base all'età delle giocatrici. Le under 18 lavoreranno in un programma che le coinvolgerà come protagoniste in un campionato di serie B. Grazie a questa soluzione giocheranno con grandi responsabilità il campionato senior che viene dopo l'A2. Chi ha un potenziale superiore avrà spazio per poterlo esprimere ed emergere. Le 2002 invece andranno ad avere responsabilità prima limitate, ma poi crescenti in base a quanto sapranno esprimere, all'interno del gruppo della serie A. Abbiamo scelto di non sostituire Maiorano e Mistò con inserimenti da fuori perché riteniamo, dopo 2-3 anni nella categoria, che Del Pero-Meroni-Tibé vadano considerate delle giocatrici senior, e confidiamo nel fatto che le under 16, cui il talento non manca, sapranno dare il proprio contributo e crescere al meglio in questa situazione."

 

Gabriele Pirola (coach serie A): "Inserire delle under 16 nel roster della serie A può sembrare un azzardo, ma non lo è in sé. Con le giovani bisogna essere determinati nel dargli dello spazio e al contempo non farsi prendere dalla fretta di vederle emergere o esporle indiscriminatamente. Verificheremo un po' per volta il grado di maturazione. Per loro sarà importante innanzitutto allenarsi con continuità insieme alle senior, dalle quali verranno considerate come delle vere giocatrici, e inizieranno a capire come siano diverse le dinamiche di gruppo e il gioco a quel livello. Diverso è invece il discorso inerente Del Pero-Meroni-Tibé: tutte e 3 hanno espresso il desiderio di continuare a crescere. Questo è l'anno in cui dovranno farsi trovare sempre pronte, perché il loro operato non verrà più valutato in base all'età. Da tutte, grandi o piccole che siano, mi aspetto lo stesso approccio: intraprendenza, applicazione e continuità."

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti

September 14, 2019