BasketRosa© 2023 Contact Us

Europeo U18, per l'Italia 10°posto

August 13, 2017

Ultima partita di questo Europeo che ci vede opposti alla Croazia. Cubaj ad aprire le marcature italiane con quattro punti consecutivi, entra in ritmo anche la Croazia con Erjavec e Mrdalj per il -1 croato. E’ Cubaj (10 punti nel solo primo quarto), ad entrare nel cuore dell’area avversaria per il +5 Italia, mentre la difesa limita i tentativi di concretizzare della Croazia che a metà frazione si trova a seguire 12-7; la difesa Azzurra non molla e quella croata prova a rientrare con giochi in velocità e si riporta a -1 sulla sirena di fine frazione (16-15). Breve pausa, e la Croazia esegue il sorpasso e prova a scappare sul +4, coach Lucchesi chiede il minuto di sospensione.Al rientro l’inerzia di gioco è tutta croata, raggiungono il massimo vantaggio +8, una “bomba” di Del Pero e un sotto mano di Decortes riaccorciano per l’Italia, ma a metà frazione a condurre è sempre la Croazia 21-17, ancora Ianezic da dietro l’arco ed è time-out Croazia.Al rientro in attacco si fatica a trovare buone soluzioni, ma la difesa ci mantiene a contatto. Fassina subisce un fallo dalla lunetta produce 1\2 per il nuovo -4, ancora contropiede per le croate che si mantengono a sei lunghezze di vantaggio quando mancano 2’12” alla fine del primo tempo.L’Italia prova a rimanere a contatto cercando il gioco in area, vista la zona schierata dalla Croazia, ma la sirena decreta il 25-33.Al rientro dagli spogliatoi, la Croazia raggiunge la doppia cifra di vantaggio, che induce al time-out la panchina Azzurra. Al rientro ancora zona per la Croazia, mentre il lungo digiuno viene interrotto da un piazzato di capitan Madera, imitata da Cubaj che segna e subisce fallo per il 29-43 di metà frazione. Con Del Pero da oltre l’arco e Fassina le Azzurre provano a reagire, ma ogni minimo errore viene punito dal contropiede croato, mentre noi contro la zona fatichiamo a creare buone soluzioni, ed anche al termine del terzo periodo vede la Croazia al comando 38-51. Ultimi dieci e per le Azzurre diventa dura, ma questa squadra ci ha fatto vedere che è nei momenti difficili che esce il meglio.Ancora zona, ma in area ci prova Cubaj ad impensierire la difesa croata, la tripla in ritmo di Ianezic scatena il pubblico accorso sugli spalti a sostenere le Azzurre ma è ancora -13 e 6’40” da giocare, ora anche il tempo è a favore delle slave. 

L’atteggiamento dell’Italia è quello che caratterizza tutte le nostre Nazionali: non si molla mai, Pinzan accorcia dai 6,75, -7 quando mancano 110”al termine, Fassina per il -4, ma la tripla di Katavic ha tutta l’aria di chiudere l’incontro, Vella in lunetta per tre tiri liberi 1\3, la Croazia è la 9° classificata all’Europeo di Sopron 63-71.

 

 

ITALIA - Croazia 63-71

 

TABELLINO:

 

Parziali: 16-15; 9-18; 13-18; 25-20;

 

Arbitri: Anastasios Manos; Gellert Kapitany; Pedro Alfonso Vasquez Gonzalez

 

ITALIA: Cubaj 20, Fassina 14, Del Pero 6, Pinzan 8, Trucco, Madera 6, Vella 1, Ianezic 6, Verona, Chicchisiola, Smorto, Decortes 2. All. Lucchesi TL.4/8 T2. 19/46 T3. 7/24

 

Croazia: Vres, Mrdalj 2, Erjavec 23, Tadic 1, Katavic 16, Pavic 2, Vojtulek 11, Lazic 11, Kostic 5, Poljac, Roncevic, Pandza Brnic. All. Ciglar TL. 8/11 T2. 27/47 T3. 3/10.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti