BasketRosa© 2023 Contact Us

B, Stabia si arrende nel finale alla capolista Salerno Basket '92.

BASKET FEMMINILE STABIA - SALERNO BASKET 48-65 Parziali: 18-23; 10-6; 12-16; 8-20 STABIA: Trotta, De Rosa, Manganiello 7, Potolicchio 18, Gallo 10, Orta ne, Giaquinto ne, Cuomo ne, Donnarumma ne, Grumetti 12, Scala 2, Paduano ne. SALERNO: Thomas Rowe 3, Ingrassia 9, Caputo ne, De Mitri 15, Galdi, Ceccardi 12, Esposito ne, Fontana, Assentato 24, Giulivo, Ledda ne, Melin 2. All: Palumbo. Dura 35’ la resistenza del Basket Femminile Stabia al cospetto della capolista Salerno, sul 44-47 sono tre triple consecutive della play siciliana Ingrassia a spostare definitivamente l’ago della bilancia a favore delle granatine e permettere loro di continuare la corsa in vetta alla classifica. Stabia si presenta all’incontro con un roster ridotto all’osso per via delle assenze di Orta (distorsione alla caviglia), Di Ruocco e del pivot Carotenuto (forfait dell’ultima ora dovuto a motivi familiari) ma nonostante ciò affronta la gara con il giusto piglio ed approccio. L’ala classe 2001 Manganiello sigla i primi due punti grazie ad un jumper dalla media, De Mitri sull’altro fronte risponde con due triple consecutive (2-6). Potolicchio e Gallo trovano i loro primi canestri e spingono le compagne sul 13-10 costringendo coach Palumbo alla sospensione. Stabia si impigrisce in difesa in alcune occasioni, le salernitane ne approfittano per un parziale lungo di 13-5 che permette loro di chiudere il primo quarto sul 18-23. Ad inizio secondo parziale arriva la replica stabiese, l’ingresso della ala classe 99’ Grumetti regala energia e punti all’attacco. In difesa invece è la zona a fermare l’attacco ospite, Stabia ci crede e sorpassa le salernitane prima che un canestro nel finale di Assentato mandi le squadre negli spogliatoi sul 28-29. Al rientro in campo le stabiesi forzano alcune situazioni, Ceccardi ed Assentato iniziano a fare la voce grossa sotto le plance e Salerno vola sul +11 al 26’ costringendo coach Costagliola al time out. Esce bene lo Stabia dalla sospensione, Potolicchio si accende in attacco e trascina le sue ad un nuovo rientro. Una tripla di Gallo da 8 metri incendia il Severi, il terzo quarto si chiude sul 40-45 per le ospiti. E’ ancora Potolicchio a trascinare le sue sino al -3 in due occasioni (44-47), le stabiesi provano a resistere e piazzare la zampata vincente ma la stanchezza psicofisica si fa sentire. Assentato diventa un rebus per le giovani lunghe stabiesi ma sono soprattutto le triple di Ingrassia a determinare l’esito dell’incontro. Negli ultimi due minuti le stabiesi esauste mollano la presa, la forbice si allarga tra le due squadre sino al 47-65 per un -18 finale bugiardo per l’equilibrio visto in campo per gran parte dell’incontro. Questo il commento di coach Costagliola al termine della gara: “C’è poco da recriminare, dispiace solo non aver potuto affrontare questa partita al completo e dopo una settimana piena di allenamenti. Le ragazze hanno dato il massimo, siamo rimasti aggrappati alla gara sino al termine con tenacia ed applicazione tattica. In alcuni momenti chiave ci è mancata la giusta lucidità e Salerno è stata brava a punire i nostri errori. Sono contento per le prestazioni delle giovani messe in campo, dalla loro ulteriore crescita prima mentale poi tecnico/fisica dipenderà gran parte del nostro cammino in questo campionato”.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti