PF UMBERTIDE CONTRO S.G. VALDARNO, CONTU:’’NELLE DIFFICOLTA’ IL GRUPPO SI E’ UNITO, TUTTE STANNO PORTANDO UN MATTONCINO’’

February 16, 2018


Quinta giornata di ritorno con la Pallacanestro Femminile Umbertide che ospita la capolista San Giovanni Valdarno. Domenica 18 febbraio alle 18, Meschi e compagne, reduci dalla straordinaria vittoria sul difficile parquet di Faenza, saranno impegnate contro una corazzata che ha collezionato fino ad ora 16 vittorie e due sole sconfitte. Umbertide è a quota 12 punti ed ha come obiettivo il raggiungimento della salvezza. Tra le ex di turno Silvia Sarni e Maria Chiara Ortolani.
Abbiamo intervistato coach Alessandro Contu in vista del match, facendo anche il punto sul percorso compiuto dalla sua squadra.
La PFU ha concluso il 2017 con 4 punti, ora ne ha 12. Possiamo dire che questa squadra ha fatto progressi? Sicuramente, la squadra è cresciuta e si è visto anche sul campo, sia individualmente che di gruppo. C’è da dire che nel girone di andata siamo stati penalizzati dall’infortunio della nostra giocatrice straniera, la migliore, ed abbiamo buttato al vento alcune partire che potevano essere nostre, con qualche errore di meno. C’è mancato un faro che tenesse unita la squadra nei momenti decisivi e avesse la freddezza di chiuderla, questo ci ha penalizzati. Però devo dire che le ragazze sono cresciute e la vittoria di Faenza è anche frutto di questo. Se non ci fosse stata la sconfitta di Palermo, non per piangere sul latte versato, ma la sconfitta è maturata all’ultimo secondo, quando eravamo sopra di due, sarebbero state quattro vittorie consecutive e invece c’è stato questo stop. Comunque ricordiamo che Palermo è pretendente alla A1, seconda in classifica ed abbiamo fatto una grande partita. Poi abbiamo fatto una grande partita a Faenza, partendo male e poi reagendo, è una dimostrazione che qualcosa è servito. Molte partite le abbiamo perse partendo bene eccedendo nel finale, come se avessimo avuto paura di vincere o fossimo state incapaci di gestire il vantaggio. Questa è una squadra che paradossalmente gioca meglio quando è sotto che quando ha un vantaggio di 15 punti e non riesce a tirare fuori la grinta e l’esperienza per chiudere la partita. Nella difficoltà il gruppo si è unito, adesso giocano meglio insieme, riescono anche a sopperire a qualche carenza tecnica con l’agonismo che gli dà il gruppo e si allenano forte. Anche la mancanza di Landi è un altro colpo che abbiamo dovuto affrontare in questa stagione tribolata, però se la reazione è quella di Faenza, dobbiamo essere orgogliosi della squadra. Tutte stanno portando un mattoncino, è una squadra che non ha un leader incisivo, però ogni volta ha un protagonista diverso pronto a coinvolgere un po’ tutte. La straniera ha qualche difficoltà nell’inserimento tecnico e tattico dei giochi, anche lei sta cominciando ad inserirsi. In Germania giocava prevalentemente da 4, noi volevamo un 5 sotto canestro e dobbiamo essere bravi come squadra ad inserire il nuovo elemento, ma non è ma facile a stagione in corso. Tutto sommato devo dire che la stagione, per come era partita, come si sta evolvendo, lascia intravedere dei segnali positivi ed i risultati si vedono.
Affronteremo una delle squadre capolista. Sarà una partita nella quale non dovremo sbagliare niente. Sì, quando giochi contro queste corazzate, devi far sì che si sbagli il meno possibile, perché non è possibile sbagliare niente, altrimenti le partite finirebbero zero a zero. Devi giocare oltre le tue possibilità, anche se è dura e cercare di far sbagliare il più possibile le tue avversarie. Quindi è sempre un’impresa. Sia in attacco che in difesa devi essere sempre al massimo della concentrazione e mettercela tutta perché devi confidare sul fatto che loro potrebbero prenderti sotto gamba. Noi non abbiamo nulla da perdere e quindi dobbiamo cercare il colpaccio, anche sull’onda di questi miglioramenti, di queste nuove prestazioni, perché nell’emergenza è bene ritrovarsi, invece che lasciarsi abbattere dai problemi. Fino ad ora questa reazione sta avvenendo e vogliamo continuare su questa strada. 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti