BasketRosa© 2023 Contact Us

Viola Bornazzini si racconta

July 12, 2018

 

 "Il basket, per me, significa molto: mi ha permesso di crescere in un luogo sano come la palestra, mi ha fatto conoscere persone molto importanti nella mia vita... facendomi vivere forti emozioni come la vittoria di due campionati U15 e U16 con conseguente partecipazione alle Finali Nazionali. Tutte esperienze che rimarranno nel mio cuore". Non è per nulla scontata Viola Bornazzini, anzi: la giovane play - classe 2000 - dimostra tutta la sua maturità e doti tecniche ed umane da vendere: "Ho iniziato nella Scuola Basket Faenza per poi passare nel Faenza Basket Project che ne ha rilevato il settore giovanile". "La mia passione per la Pallacanestro", le sue parole, "è nata all'età di sei anni, quando i miei genitori mi portarono in palestra per provare questo sport. È stato amore fin da subito e non ho mai voluto provare altre discipline. A Faenza il Basket Femminile ha sempre avuto un ottimo riscontro; oltre a giocare sono sempre andata a vedere le partite dell'allora Club Atletico. Ho avuto anche la fortuna di poter realizzare un sogno: Simona Ballardini e Marija Eric erano le mie giocatrici preferite e, a distanza di anni, poterci giocare insieme è stato qualcosa di difficilmente spiegabile". Viola Bornazzini ci parla di lei più nel dettaglio: "Tra i miei pregi sicuramente grinta e carattere, unitamente allo spirito di squadra. Fare assist per le mie compagne è sicuramente una cosa che mi gratifica molto. Difetti? Tanti. Devo migliorare ancora in molti fondamentali tipo il ball handling e l'arresto e tiro". Fuori dal campo? "Mi ritengo una ragazza solare, sempre pronta allo scherzo e alla battuta. Sono alla mano; la mia personalità si vede bene in campo: fin da piccola sono determinata e competitiva. Non mi accontento mai e cerco sempre di migliorarmi". I progetti futuri non mancano: "Sto per iniziare il quinto anno di Ragioneria e sto valutando quale Università scegliere, ma al momento sono ancora in alto mare. Per quanto riguarda il Basket non vedo l'ora di iniziare la nuova stagione dove il mio primo obiettivo sarà quello di provare a partecipare alle Finali Nazionali U18 che quest'anno non siamo riuscite a raggiungere per pochissimo. Sarebbe la mia terza partecipazione e direi il modo migliore per concludere il settore giovanile". Il motto di Viola? "Uno per tutti, tutti per uno! La squadra viene prima di tutto". Enrico Ferranti. Foto realizzata da Giorgia Piraccini.

 
 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti

September 14, 2019