BasketRosa© 2023 Contact Us

Mondiali U17, l'Italia batte il Mali e si prende il secondo posto del girone B

July 24, 2018

 

Terza e ultima gara del girone, una vitoria vorrebbe dire secondo posto. 

Gilli ad aprire le marcature, e nell’azione successiva subisce il fallo che la manda in lunetta 1/2 ai liberi l’Italia conduce 3-0. Spinelli fa un fallo che manda in lunetta Kone che sblocca il punteggio per le malinesi che prendono fiducia e si portano in parità 4-4 e canestro di Spinelli con tiro aggiuntivo realizzato per il 7-4. Sissoko porta in vantaggio la compagine africana con 3 punti consecutivi ed è il 7-9, Spinelli riaggancia le avversarie dalla linea della carità. L’Italia si intestardisce con il tiro da oltre l’arco che però al momento paga poco 1/7 alla voce statistica. Si sblocca Panzera dai 6,75 +3 Italia che recupera palla e in contropiede conclude Natali,14-9 e sospensione chiesta da coach Sidiya. 

Al rientro Mattera subisce fallo e dall’arco segna il massimo vantaggio italiano +7, Sangare insacca nella retina, ma la difesa malinese non riesce a contenere le Azzurrine che tornano in lunetta con Gilli, Kane risponde per il -5, Rossini vanifica gli sforzi fatti fin ora dall’attacco del Mali, ma un fallo di Pastrello su Kouyate la manda in lunetta e tiene a contatto le sue sul 20-13. Sissoko punisce la difesa delle Azzurre con una “bomba” che le mantiene in partita -2, Panzera in area e adesso i soli due punti di vantaggio rendono il finale di primo quarto equilibrato 22-20 e primo riposo.

Si riprende il gioco  e il Mali ci crede, effettua il contro sorpasso con Sangare coach Riccardi vuole parlare alle sue e chiede il time-out. Al rientro il Mali piazza raddoppi in difesa che non riusciamo a leggere il risultato sono tre palle perse consecutivo che danno ossigeno alle africane che prendono fiducia ma non concretizzano. Le Azzurrine perdono un pò di lucidità e commettono falli che mandano le malinesi in lunetta +5, Natali ridà ossigeno all’attacco azzurro imbrigliato dalla difesa messa in campo dalle nostre avversarie.

Sissoko ancora dalla lunga, ed è il primo vero break per il Mali +6, Mazza va a segno e l’Italia ritorna al possesso pieno di svantaggio. Savattieri taglia la difesa a zona e si fa trovare sola in area per l’appoggio a tabellone del -3, la difesa italiana ora sembra aver trovato un pò di equilibrio, ma non come vorrebbe coach Riccardi che chiama time-out.

Il gioco riprende, ma nonostante i buoni movimenti di palla non troviamo il canestro del pareggio, ma troviamo un fallo che ci manda in lunetta, la mano di Pastrello non trema ed è -1 con l’ultimo giro di lancette prima della pausa lunga. Kane commette il terzo fallo e non è una buona notizia per il Mali, Gilli dalla lunetta effettua il nuovo vantaggio Azzurro, Gallitognotta va a segno +3. L’ultimo possesso del primo tempo è del Mali, ma Gallitognotta realizza dalla lunetta +5 e l’ultima difesa non fa vedere il canestro alle malinesi prima della sirena che manda tutti negli spogliatoi.

Secondo tempo inizia con una palla persa e la difesa a zona per le italiane, Kane invece entra definitivamente del match e trascina le sue con cinque punte che consentono di ritornare a pareggiare, Savattieri ci mette una pezza riportando il vantaggio Italia, Panzera colpisce dalla lunga 41-36, Sangare riaccorcia.

Sissoko porta il suo contributo alla causa malinese, incursione in area con canestro realizzato fallo subito, il tiro non entra ma in compenso il rimbalzo offensivo è catturato dalla stessa che la mette da oltre l’arco, +2 delle africane. Panzera riporta le Azzurrine sul -1, e una “bomba” di Natali con conseguente palla rubata e finalizzata +4 e sospensione Mali. Al rientro Pastrello dal tiro libero per il +5 ,ma Coulibaly lasciata sola oltre l’arco ci punisce nuovamente.Negli ultimi 2’ del periodo, Panzera dalla lunetta, risponde prontamente per il pareggio Coulibaly ancora dalla lunga distanza, Pastrello 1/2 e anche il terzo periodo termina 54-53.

Gli ultimi dieci di gioco partono con i liberi da ambo le parti, Sangare per le malinesi e Panzera per le italiane, da questo momento sale la trance agonistica di Natali che sigla i punti che di fatto chiudono la gara e costringono le africane ad arrendersi, l’Italia è seconda del girone B e affronterà la 3° classificata del girone A che in questo momento stanno ancora giocando Bielorussia o Colombia. Da adesso in avanti le gare sono secche, dunque per arrivare il più avanti possibile la vittoria è d’obbligo, ma intanto un passo alla volta, testa alla gara di domani ore 19:30 italiane. FORZA AZZURRE!!!

 

 

TABELLINI:

ITALIA - Mali 74-63

Parziali: 22 - 20; 14-11; 18-22; 20-10.

 

 

ITALIA: Frustaci 1, Orsili 2, Panzera 12, Pastrello 5, Savattieri 4, Gallitognotta 4,  Gilli 9, Mattera 4, Mazza 2, Natali 18, Rossini 8, Spinelli 5. All. Riccardi TL.23/32 T2. 18/44 T3.5/19 Rimb.tot. 12+31.

 

Mali: Kone 4, Daffe n.e, Coulibaly 12, Berthe S., Sissoko 18, Kouyate 1, Sangare 20, Kone S.5, Togola n.e, Traore, Dembele n.e.Berthe 3.All. Sidiya. TL. 15/29 T2.12/29 T3. 8/27. Rimb.tot.10+32.

 

credit foto: FIBA.com 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti