BasketRosa© 2023 Contact Us

Susanna Toffali si racconta

July 25, 2018

 

"La pallacanestro, per me, rappresenta da sempre un cantuccio dove non c'è spazio per problemi o diatribe di qualsiasi genere. Quando sono in campo mi sento al posto giusto e riesco ad accatastare i pensieri negativi: ci sono solo la palla, il canestro e la squadra". Giocatrice talentuosa Susanna Toffali, classe 1998, da gennaio di quest'anno in forza al Sanga Milano. "La mia passione per il basket", le parole della guardia, "è nata a sei anni quasi per caso: giocavo già a calcio, ma volevo provare anche quest'altro sport... così sono andata in palestra ad una lezione di minibasket e, grazie ad un allenatore particolarmente in gamba, non ho più smesso". Che giocatrice si reputa Susanna? "Veloce ed aggressiva. Mi piace molto giocare uno vs uno e reputo il contropiede il mio cavallo di battaglia; tra le cose da migliorare ci sono sicuramente le letture di gioco ed il tiro da tre". Fuori dal campo? "Nel tempo libero mi piace molto leggere, cucinare e andare in skateboard; sono una maniaca dell'ordine (chi mi conosce lo sa bene e mi definisce psicopatica). In estate alleno una squadra di piccoli calciatori di età compresa tra i cinque e i sette anni a Sirmione, il paese dove abito. Vorrei laurearmi in Scienze Motorie e diventare Insegnante di educazione motoria, seguendo le orme dei miei genitori". "C'è sempre qualcosa che puoi farci. Ad esempio riderci sopra". È questo il motto che caratterizza questa cestista di indubbio valore: "Probabilmente butto davvero troppe cose sul ridere, ma è il modo più efficace per superare le difficoltà". Enrico Ferranti. Foto realizzata da Marco Brioschi.
 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti

September 14, 2019