BasketRosa© 2023 Contact Us

Europei U18, l'Italia raggiunge l'obbiettivo salvezza

August 9, 2018

Ultima gara prima di osservare un altra giornata di riposo, la vincente giocherà dal 9° al 12° posto, mentre la perdente dovrà lottare per mantenere la categoria dal 13° al 16° piazzamento.

 

Le Azzurre reduci della sconfitta di ieri, giocano al Palasport Benedetti, campo più piccolo e dove il pubblico fa maggiormente ambient. Una folta delegazione irlandese gremisce gli spalti, le ragazze dell Under 14 in raduno in questi giorni a Udine, prestano la voce a sostenere le “più grandi” dell’ U18.

La gara inizia con le squadre a prendere le misure dell’impianto, a sbloccare l’Italia è Toffolo dalla lunetta e poi replica da sotto la plance per il 3-0, la difesa non concede spazi, l’attacco va a segno ancora con Toffolo, 0-7 e il coach irlandese chiede la sospensione.

Al rientro Power Cassidy sblocca l’attacco dell’Irlanda con quattro punti consecutivi 9-4 che diventa al ribaltamento 9-6 con Clancy. Power Cassidy dalla lunetta porta le sue sul -1, mentre le Azzurre faticano ad esprimere il proprio gioco e coach Iurlaro chiama la sospensione. Gregori dalla linea della carità manda a bersaglio entrambi i tiri per il +3, la difesa regge ma l’attacco troppe volte cade in errore, Williamson riaccorcia, Gregori risponde con il tiro pesante, la prima frazione termina 14-12. 

Il gioco riprende e con esso gli errori che non ci permettono di fare un break che ci metta nelle condizioni di condurre saldamente il match e cosi l’Irlanda  va sul +2. Soglia riporta la parità, la difesa recupera palla ma ancora un occasione sprecata, tutto da rifare quando siamo a metà del secondo periodo di gioco. Torna al comando l’Irlanda con i liberi di Finn, e la tripla di O’Seaghdha. Ianezic impedisce la fuga irlandese con un tiro d’oltre arco, 20-21 time-out Irlanda. Al rientro è Orsili prima e Conte poi ad andare a bersaglio +4 Italia. Orsili pesca Conte in area per un canestro che infiamma il pubblico e ci permette di giocare con serenità i nostri giochi 27-21 e ultimi 2’ da giocare. Orsili penetra segna e subisce fallo, dalla lunetta converte il gioco da tre punti +9. Un fallo in contro piede di Ianezic viene giudicato antisportivo dalla terna arbitrale, l’Irlanda ringrazia segna i liberi ma non conclude il possesso. Finn scippa palla e conclude, al ribaltamento Conte viene mandata in lunetta e segna entrambi. L’ultimo possesso è Italia ma ancora sanzionato un fallo alle Azzurre che regala due tiri all’Irlanda, il primo tempo si chiude 32-26 Italia.

Il primo possesso alla ripresa è dell’Irlanda che va a segno con Finn, mentre noi non concretizziamo rubiamo palla e chiude Pastrello in contropiede 34-28. Ancora Pastrello va al ferro e subisce fallo, il tiro aggiuntivo va a segno ed è il +10 Azzurro. La difesa è il punto di forza di questa Nazionale e recupera ancora palla con un’energia che fa ben sperare Power Cassidy placa gli animi del pubblico italiano con una tripla, Toffolo mette a referto altri quattro punti del nuovo +10, Profaiser mette la tripla del massimo vantaggio, rientrano le irlandesi con  la tripla di Phelan -8 e sospensione Italia. Al rientro Vella recupera e Baldi chiude la transizione ancora vantaggio in doppia cifra per le Azzurre.

Maguire ridà speranze all’Irlanda e l’Italia non riesce a fare il break decisivo per chiudere il match, quindi si sta li e si soffre fino alla terza sirena che decreta il 49-41. Ultimi dieci da vivere al Pala Benedetti, chi vince può già fare mezzo sospiro di sollievo, la division è salva. Riprende forte in difesa l’Italia, Orsili scippa il pallone e lo insacca per il nuovo +10 quando mancano ancora 8’ al cronometro. Profaiser trova il piazzato, la difesa nasconde l’area all’Irlanda ma viene offesa da oltre l’arco da Finn, replica Conte allo scadere del possesso e si conduce sempre di una decina di lunghezze. Le irlandesi provano a raddoppiarci per contenere l’attacco, noi ci chiudiamo l’area ma concediamo il tiro pesante che permette alle nostre avversarie di rimanere a contatto a metà periodo. a 4’30” l’Irlanda tocca il -5, Phelan dalla lunetta trasforma 1/2 -4 ma mancano ancora più di due minuti, le Azzurre devono mettere in campo tutte le loro energia per ottenere il risultato positivo. Clancy firma il -3 e scherano la zona, l’Italia prova con il tiro pesante ma non va a segno, il coach le richiama in panchina a cercare la carica giusta per mantenere l’esiguo vantaggio. La zona ci mette in difficoltà riusciamo a trova una buona soluzione con Toffolo +5 e ultimo giro di lancette. Rientriamo dalla sospensione e subiamo il fallo che ci manda in lunetta Pastrello 1/2 e adesso la difesa la deve far da padrona, Irlanda a segno ma commette un antisportivo che manda in lunetta Orsili anche lei realizza al cinquanta per cento, può rifarsi nuovamente dalla linea della carità e questa volta è quella che lancia i titoli di coda e ci permette di mantenere la division A, andando a giocare sabato contro la Serbia ore 21:00 al Palasport Benedetti dalla 9° alla 12° posizione. Non è ancora finita FORZA RAGAZZE!!!

 

 

TABELLINI:

ITALIA - Irlanda 64-54

Parziali: 14-12; 18-14; 17-15; 15-13 

Arbitri: Manoli, Sharapa e Gudelj.

 

ITALIA:Baldi 5, Orsili 11, Pastrello 8, Toffolo 19, Vella, Bocola n.e, Conte 5, Gregori 5, Ianezic 3, Profaiser 6, Soglia 2. All. Iurlaro TL.19/27 T2. 18/44 T3. 3/14.

 

Irlanda: Finn 13, Masterson, McCloskey 2, Murphy, Nealon n.e, O'Seaghdha 6, Tunnah. All. O'NeillTl.11/18 T2. 11/31 T3. 7/17.

credit foto: FIBA.com 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti