BasketRosa© 2023 Contact Us

Arriva al PalaWalther la corazzata B&P Autoricambi Costa Masnaga

October 12, 2018

 

Domani, nel posticipo serale alle ore 20, Acciaierie Valbruna incontrerà una delle squadre favorite del campionato. La formazione di coach Pirola non per niente si trova già al comando della classifica con il bottino pieno a 4 punti, insieme ad Alpo, San Martino di Lupari, Udine e Castelnuovo Scrivia.

Le lombarde, trascinate dalla loro playmaker Baldelli, prima marcatrice del girone nord con 22 punti per gara, sono reduci dalla sofferta vittoria casalinga, dopo un supplementare completamente dominato con un parziale di 10-0, contro la neopromossa Moncalieri per 65 a 55.

Sebbene prive di Vente e Spinelli, con una Longoni febbricitante, Basket Costa ha fatto 2/2 consecutive a prova della loro indiscussa autorità. Neopromosse dal 2015, Basket Costa ha disputato tre stagioni nel secondo campionato nazionale completamente alla ribalta. Un’ascesa culminata con la conquista della Coppa Italia nel 2017/2018. Un lavoro che parte dal giovanile (due scudetti 3c3 e Under 14), unito ad un blocco di atlete di indiscusso calibro come Rulli (campionessa Fiba 3x3 World Cup), Baldelli (ex Orvieto A1) e la giovanissima Balossi (campionessa d’Europa Under 16) insieme alle compatte Picotti, Tibè, Discacciati e Allevi.

Un’altra partita probante quindi per le ragazze di coach Pezzi, che non hanno di certo avuto un impatto agevole con la nuova categoria. Le biancorosse sono ancora a quota zero, dopo lo sgambetto casalingo incassato dalle Lupe e il -14 di sabato scorso a Castelnuovo Scrivia. 

Ma, nonostante Acciaierie Valbruna sia ancora a bocca asciutta, è vero anche che i segnali di ripresa sono evidenti: si riparte proprio dal recupero in terra piemontese dell’ultima frazione che ha visto le Red Socks arrivare fino al +2 (47-49, trascinate da una ispiratissima Mossong) a 6 minuti dalla fine, prima di cedere alla superiorità di Pieropan&Co.

Il calendario non è di certo molto favorevole alle altoatesine che, dopo aver toppato la prima gara apparentemente agevole contro San Martino, si trova ad affrontare in schiera le prime della classe. Bisognerà aspettare altre due settimane per gareggiare ad armi pari contro la neopromossa Basket Varese, in quanto anche il prossimo sabato le biancorosse faranno visita alle quotate cremasche, attuali campionesse d’Italia.

Gambe in spalle, lavoro e umiltà i dettami della settimana in casa bolzanina: si sa che ci vuole pazienza e testa bassa senza patemi d'animo. 
Inoltre, le bolzanine ancora prive di Daniela Hafner, recuperano l’importante colonna Consorti sotto canestro. 
Anche domani le biancorosse dovranno cercare di fare la propria partita, provando a creare qualche difficoltà nei granitici meccanismi delle lecchesi. Non tanto per cercare di spuntarla, sebbene tutto è possibile a fronte di una partita perfetta, quanto per acquisire sicurezze in un campionato difficile che richiede quanto prima una ben definita identità.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti