Acciaiere Valbruna Bolzano sfida la Parking Graf Crema

October 19, 2018

 

Sarà la Parking Graf Crema la prossima sfidante della Pallacanestro Bolzano Acciaierie Valbruna.

Domani alle ore 20:30 al palasport cremasco di Via Pandino si incontreranno due formazioni con passati e presenti ben diversi: una squadra, quella di coach Sguaizer, consolidata ed esperta, che si conosce a menadito e che ogni stagione inserisce poche e mirate pedine. Dall’altra, il nuovo team di coach Pezzi, che sta sgomitando per trovare il giusto equilibrio con l’inserimento di nuove atlete e l’approccio alla nuova categoria.

Nella quarta giornata del girone di andata quindi, le bolzanine incontreranno un’altra squadra top della classifica a quota quattro punti: unica sbavatura contro Basket Costa per l’Unicef, in una gara persa di tre punti nella prima stagionale. La stessa Costa Masnaga è uscita sabato dal PalaWalther con due punti ai danni delle Sisters, dopo un match combattuto e giocato fino a 7” dalla fine.

Basket Crema è reduce dalla vittoria di domenica scorsa contro Carugate, terminata 67 a 61, che ha visto un rendimento delle lombarde a due facce: un primo tempo impeccabile a discapito delle ultime frazioni di gioco farraginose, sinonimo di una squadra con un equilibrio non ancora definito. La vittoria precedente l’hanno inflitta alla neopromossa Ponzano, di ben 25 lunghezze. Il gruppo storico composto da capitan Caccialanza, Cerri, Rizzi e Capoferri da solidità ed accoglie agevolmente le nuove arrivate Melchiori (ex Reyer e Lucca A1), Grassia, Iuliano e Blazevic (ex Palermo). Nori (13,3 punti per gara), da due anni in biancoblu, da agonismo e fisicità sotto le plance, affiancata alla duttile ala Parmesani. Crema gioca una pallacanestro intensa, fatta di velocità e soluzioni offensive rapide raccolte da contropiedi ben condotti. Ma sa anche trovare soluzioni da buone e pazienti letture. Sono 65 i punti che di media finalizzano al temine dei 40 minuti giocati, con un 43 % da due punti e un 29% da tre. Tante le conclusioni dalla media distanza, avvantaggiate dalle diverse mani educate dai 6,75 mt, prime tra tutte Capoferri (75% da tre punti, ex Vigarano A1).

Acciaierie Valbruna, ancora a quota zero, sta disputando gare in continuo miglioramento. Nonostante le sconfitte, principalmente con le migliori della gamma, si evince un progresso che fa ben sperare, l’ultimo evidenziato proprio nell’ultima gara casalinga contro il Basket Costa. Tra le note positive si evidenzia la lussemburghese Mossong, inserita nel ranking delle migliori realizzatrici del girone nord con 17,3 punti per gara: è lei a tenere alto il nome della Pallacanestro Bolzano. Segnali positivi arrivano anche da Mingardo, on fire l’ultima partita con 17 punti e tanta attitudine difensiva. Alcune pedine sono ancora in fase di rodaggio, altre ancora in ritardo sulla tabella di marcia ma, al di là delle individualità, le biancorosse sembrano avere trovato la giusta aggressività e concentrazione che dovranno portarsi da qui in avanti.

Fino ad ora forse la maggior parte delle gare non erano alla portata delle altoatesine ma, giocando a viso aperto, già domani contro le attuali campionesse d’Italia, le Sisters avranno poi una serie di gare in successione dalle quali dovranno assolutamente portare a casa punti.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato