BasketRosa© 2023 Contact Us

Cestistica Rivana ko, ultimo quarto da dimenticare

October 28, 2018

 

La Cestistica Zanini Arredo Hotel viaggia verso la laguna veneta per affrontare la PF Mestrina in un match dall’orario insolito per il campionato di serie B ovvero alle 21-00. Alle giraffine manca Bianconi, che deve ancora assorbire la brutta botta rimediata contro Montecchio, e in settimana ci sono state un po’ di assenze: capitan Fadanelli ha smaltito i postumi dell’influenza e – vista anche l’assenza della giovane Chemolli per impegni scolastici - le biancoblu si sono allenate un po’ a singhiozzo.
Si parte con un quintetto formato da Piva, Bonvecchio, Piermattei, Villarruel e Fadanelli e sin dal primo minuto si delinea l’andamento del match: le lagunari sono aggressive in difesa e si appoggiano alla esperta Romanelli per far male vicino al ferro. Sul fronte d’attacco gardesano il tiro da 2 funziona discretamente, il tabellino segna solo 1/6 dalla lunga distanza e le percentuali ai tiri liberi sono troppo basse; gli ingressi di Reversi e Marchi danno continuità ed il quarto si chiude sul 19-17.
Nel secondo periodo coach Cuppone trova punti anche da Castria mentre le ragazze della Zanini Arredo Hotel continuano a tirare male da 3 punti; Chemolli, utilizzata da 5 nonostante i pochi centimetri, permette a capitan Fadanelli di rifiatare e fa un ottimo lavoro difensivo sulla ben più grossa Romanelli: le squadre vanno negli spogliatoi sul 35-35.
Dopo la pausa lunga Piermattei e Piva partono forte e piazzano un mini-break (3-0) ma in 5 minuti le padrone di casa recuperano, sorpassano e allungano per arrivare al 50-40. Coach Matassoni decide di passare alla difesa a zona ed ottiene buoni risultati in difesa: Bonvecchio, Piermattei e Marchi ricuciono lo strappo sul fronte offensivo e si va al riposo sul 53-49.
Nell’ultimo quarto Piermattei e Fadanelli riportano le biancoblu a ridosso delle avversarie sul 53-52 e la difesa della Zanini Arredo Hotel costringe le avversarie a diversi palloni persi. Dopo 4 minuti il tabellone segna ancora un piccolo vantaggio (59-56) per le padrone di casa grazie a due bombe di Mainardi e Rampin ma è il risveglio di Mattiuzzo a far scendere la notte sulla Cestistica: in 2 soli minuti il gap si allarga sul 67-58 e coach Matassoni è costretto al Time Out. Le padrone di casa diventano estremamente aggressive ed un arbitraggio decisamente permissivo fa saltare i nervi delle giraffine: sono 2 i falli tecnici per proteste che piovono sulle biancoblu -entrambi a seguito di contatti molto duri e non fischiati vicino al ferro in zona d’attacco- e lo staff rivano è ancora una volta costretto a spendere il Time Out sul 72-62 quando mancano 100 secondi alla fine. Villarruell continua a segnare, alla fine saranno 19 i punti a referto per l’italo-argentina, ma Mattiuzzo è on fire ed il match si chiude sul 78-65.
Con questo risultato la squadra della Presidente Consolati rimane a 4 punti in classifica mentre Sarcedo e Pordenone viaggiano ancora a punteggio pieno con 8 punti. La Cestistica Zanini Arredo Hotel affronterà ora Treviso sul parquet amico del Palagarda: la presenza di Viola Diodati -che lo scorso anno giocava a Ponzano e decise la finale playoff- e della ex Milicevic rendono il match particolarmente interessante.  

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti

September 14, 2019