BasketRosa© 2023 Contact Us

EuroCup, Venezia si aggiudica la partita chiave contro Brno

December 5, 2018

Crucevia fondamentale per il percorso europeo dell’Umana Reyer Venezia, la gara che si è disputata questa sera al Taliercio.

 

L’andata fu delle ceche, che rispetto all’andata si presentano con un’altro head coach, il vice Pospisil prende il posto di Zdenek, mentre la formazione veneziana è al completo.

 

Al fischio d’inizio inizia un simpatico quartetto di trombe provenienti dalla Repubblica Ceca ad allietare il Taliercio, i primi due punti sono per le ceche, tifoserie molto attive, più delle vena realizzata veneziana nel primo minuto, ad interromperla Steinberga seguita da Gulich che concretizza un gioca da tre punti 5-4 e primo vantaggio lagunare. Cinque punti consecutivi di Steimberga e due di Gulich portano Venezia sul +6 a metà periodo. Un paio di rientro tardivi difensivi e Brno si riporta con Gill sul -2, Carangelo subisce fallo e dalla “linea della carità” converte per il nuovo +4. Goree appena entra intercetta una palla in difesa e si iscrive a referto in attacco, Bestagno sostituisce Gulich e anche lei si mette subito in ritmo procurandosi un fallo e mandando a segno il canestro del 18-12 che induce alla sospensione la panchina ceca. Crudo fa ripartire il cronometro andando a segno dai 6,75, replica Saurazait Crudo corregge un tiro sbagliato da Bestagno e le ragazze entrate dalla panchina di Venezia stanno dimostrando tutto il loro valore, quello che se utilizzato nel giusto modo fa la differenza, data l’alta qualità a disposizione; il primo quarto termina con la doppia cifra di vantaggio 27-10.

Il secondo quarto lo apre Kopecka in sottomano e Crudo ancora da oltre l’arco per il 30-19, la difesa aumenta l’intensità e un’attacco d’insieme produce buone soluzioni.

Aumentà l’intensità difensiva di Brno, che manda fuori giri l’attacco reyerino salvo riprendersi, dopo due minuti di digiuno con Gulich che questa volta non sbaglia e il coach ospite chiede la sospensione. Al rientro Gill trova un rimbalzo in attacco e converte, Steimberga risponde 36-23. Carangelo aumenta il gap con il tiro pesante, subito imitata da Ciabattoni, massimo vantaggio 41-25 Reyer Venezia, che cerca di aumentare il divario e spezzare definitivamente la gara a proprio favore. L’intevallo giunge sul 42-28.

La ripresa si apre con la “bomba” di De Pretto, Berankova smuove il punteggio per le sue, De Pretto in acrobazia viene perfettamente servita d Anderson, Brno fatica a trovare la via del canestro, grazie alla difesa veneta che stringe le maglie. Ancora Berankova, questa volta da tre punti mantiene il divario sul -14 a metà frazione.  Arriva il terzo fallo sanzionato a Bestagno, Brno recupera palla ma spreca il possesso. La difesa concede a Tarakovicova il tito oltre l’arco per il 51-38, Bestagno a segno e time-out Brno. Al rientro errori da ambo i lati, Goree interrompe il digiuno e c’è spazio per altri dieci minuti con la Reyer avanti di 15 punti.

Carangelo riapre con il tiro oltre l’arco, Steimberga subisce fallo, va in lunetta 1/2 e nuova sospensione ceca. Al rientro coach Liberalotto schiera  Madera completando per la prima volta le rotazioni a disposizione. Crudo viene lasciata  colpevolmente sola in area e servita da Carangelo realizza, Gill riaccorcia dalla lunetta a metà frazione il tabellone segna 61-46 per le vicecampionesse in carica. Madera si iscrive a referto e regala il massimo vantaggio alle orogranata, mentre Gorini sbaglia, ancora Madera in un riverse che scatena il battimani del pubblico presente ed è sospensione per coach Pospisil.

Al rientro Goree commento il secondo fallo personale, ma Brno è in ritardo di venti lunghezze e il cronometro e l’inerzia sono pesantemente favorevoli alle padrone di casa, Giorni e Goree ancora a segno, si compattano e chiudono definitivamente il delicato match con un gioco coriaceo, la vittoria arriva sul 76-53, ribaltando il -2 dell’andata e mantenendo il momentaneo secondo piazzamento che equivale alla qualificazione matematica nelle ventiquattro e con la possibilità di giocarsi il primo posto mercoledì prossimo in Ungheria.

 

Crudo commenta cosi "Questo era l'obbiettivo che ci eravamo prefissate, sono felice di aver contribuito, c'è da giocarci il primo posto, andiamo li per vincere in funzione il ranking. Voglio continuare cosi come l'impatto di oggi per dare il massimo alla squadra quando vengo chiamata, assieme alle mie compagne. A Brno e Nantes abbiamo forse sottovalutato l'avversario, ci aspetta un derby tutt'altro che facile domenica, quindi dobbiamo rimanere cncentrate."

 

 

TABELLINI:

parziali: 27-17; 15-11; 13-12; 21-13.

arbitri: Jovanic, Barrima e Ivanovic.

spettatori: 410

 

 

 

Venezia: Anderson, Bestagno 4, Carangelo 7, Gorini 8, Kacerik, Ciabattoni 3, Crudo 12, De Pretto 5, Steimberga 11, Madera 5, Gulich 9, Goree 12. All.Liberalotto TL: 9/15 T”. 23/46 T.3 7/26.

 

Brno: Kopecka 6, Mainclova 4, Sladkova 4, Stara 10, Saurazaite 3, Sujanovà 8, Laparis 6, Berankova 9, Dudackova n.e, Tarkovicova 3. All. Pospisil TL. 5/8 T2. 18/45 T3. 4/16.

 credit foto: FIBA.com

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti