Per Costa Masnaga sfida di alta classifica a Castelnuovo Scrivia

January 12, 2019

 

Ultima giornata del girone di andata e sfida d'alta classifica per la B&P Autoricambi Costa Masnaga. Castelnuovo Scrivia, infatti, si trova al quarto posto nel girone Nord, ma deve vincere a tutti i costi per poter agguantare la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia. Castelnuovo fa en-plein nelle prime tre gare della stagione, battendo in trasferta Itas Alperia Bolzano e Varese e vincendo nettamente in casa contro Acciaierie Val Bruna Bolzano. La squadra di coach Fabio Pozzi trova la prima sconfitta in casa contro Alpo alla 4^ giornata. Poi arrivano altri quattro successi di fila, espugnando i parquet di San Martino di Lupari, Sanga Milano e Moncalieri e vincendo tra le mura amiche con Fassi Albino. Secondo stop alla nona giornata in casa contro Crema, poi la vittoria preziosa a Udine. Passo falso in casa contro Vicenza all'11^ giornata, poi altre due vittorie consecutive a Carugate e in casa con Ponzano. Infine, lo stop inaspettato in casa con Marghera nell'ultimo turno dopo la sosta natalizia.

Le statistiche di squadra
In queste prime tredici giornate, Castelnuovo Scrivia ha segnato 57,2 punti di media, tirando con il 38% da due punti, con il 27% dal perimetro e con il 72% dalla lunetta. I rimbalzi di media catturati sono 34,7 e gli assist 11.5, mentre ha un saldo in passivo tra palle perse (16) e palle recuperate (12,4). La migliore realizzatrice è Pieropan con 16,9 punti di media, seguita a ruota da Salvini (11,2 pt). A rimbalzo spiccano Stoiedin (6,4 di media) e ancora Pieropan con Corradini (5).

Le avversarie ai raggi-x
Ecco il solito commento con coach Gabriel Pirola. Con la qualificazione per la Coppa Italia in tasca, con che spirito bisogna affrontare Castelnuovo Scrivia, sapendo che ci sono ancora in ballo le posizioni della griglia per la Final Eight e Costa può arrivare 1a, 2a o addirittura 3a? "Castelnuovo è chiaramente con le spalle al muro, deve vincere obbligatoriamente per qualificarsi e vengono da una sconfitta che gli ha dato parecchie noie contro Marghera. È chiaro come saranno cariche a mille; quindi, dal canto nostro, possiamo fare una partita di personalità oppure entrare in campo stando a guardare; sta a noi scegliere lo spirito con cui giocare".

Che tipo di basket giocano le nostre avversarie e quali sono le qualità che possono mettervi più in difficoltà? "Giocano un basket molto completo: hanno lunghe pericolose internamente, ma che sanno anche tirare da fuori, esterne che possono sia penetrare che tirare. Ci possono mettere in difficoltà in diversi modi".

Quali sono le giocatrici più pericolose? "Non puoi prenderne una o due: Pieropan in questo momento fa più punti delle altre, ma in generale sono sette giocatrici esperte e molto brave".

Intensità difensiva e trovare un buon apporto anche dalla panchina saranno le chiavi per espugnare il campo di Castelnuovo? "Ci servirà sicuramente il supporto di tutte le ragazze: dobbiamo giocare una partita di personalità, che non può prescindere certamente dall'intensità, ma non solo. Serve anche attenzione e non intensità a vuoto: mi aspetto di trovare buona verve da tutte e dieci".

Com'è andata la settimana di allenamenti? "La settimana è andata bene, tranne per Picotti: Martina non ha recuperato dall'infortunio che ha subito nel finale dell'ultimo match contro San Martino di Lupari e non giocherà".


 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti