BasketRosa© 2023 Contact Us

Reyer Venezia, torna alla vittoria e mantiene il primato

January 13, 2019

Seconda giornata di ritorno del massimo campionato vede un’impegno delicatissimo per la capolista Reyer Venezia che incontra in casa la Passalacqua Ragusa, mentre la diretta inseguitrice, il Famila Schio ospita la Pallacanestro Vigarano.

Non serve dire quanto sia importante da subito per la Reyer Venezia tornare a vincere in campionato dopo lo stop subito la settimana scorsa a Broni, in caso di sconfitta sarebbe raggiunta da Schio in vetta (mantenendo a favore lo scontro diretto). 

 

La prima curiosità al Taliercio è come, sia la terna arbitri che ufficiali di campo è totalmente al femminile. 

Inizia la partita con un magheggio di Anderson che da terra tira e subisce fallo, 1/2 dalla lunetta, mentre per le ragusane è Hamby a impattare il match seguita da Kuster.

Bestagno prova un gioco nel pitturato che non va a buon fine, al ribaltamento Cinili viene mandata da lei in lunetta, 2/2 e 1-6. Steinberga si iscrive a referto riaccorciando per le padrone di casa, ma ancora un fallo per Bestagno, il secondo personale e per l’Umana Reyer.

Carangelo viene sanzionato di un fallo che fa mormorare il pubblico del Taliercio mentre dalla linea del tiro libero Harmon converte sul 3-8. Steimberga si mette in proprio e realizza da oltre l’arco il -2, Hamby riporta il +4 ma dura il tempo del ribaltamento di campo quando Carangelo insacca la tripla. Steimberga non trema dai 6,75, -1 con fallo subito da De Pretto che dal tiro libero firma la parità a 12. 

L’intensità sale e Kuster è la prima a tornare a segno per Ragusa, Steimberga oggi è pressoché perfetta dal campo e riporta la parità, un’incursione in area di Carangelo non va a buon fine, al ribaltamento Hamby va a segno prima dalla lunetta e poi sotto i cristalli, riporta le aquile sul +4, che induce a chiedere la sospensione la panchina veneziana. Al rientro Kacerik prova una tripla che viene respinta dal ferro, mentre accoglie quella di Cinili 21-14. Hamby viene mandata in lunetta da Gulich, Steimberga tiene in gara le orogranata, ma la prima sirena vede in vantaggio la squadra ospite 16-23.

Il secondo quarto inizia con un canestro di Anderson, e Gulich che prova a fare la voce grossa nel pitturato ma viene puntualmente raddoppiata dall’attenta difesa ragusana. Hamby scippa palla ad Anderson e va a chiudere in contropiede il +7, mentre Gulich ha preso le misure e va a segnare quattro punti consecutivi 22-25. Gorini subisce fallo e converte dalla lunetta riportando la Reyer sul -1 a metà frazione. Harmon riporta a +3 le sue ma Kaceerik prontamente riporta la parità con il tiro da oltre l’arco e questa volta è la Passalacqua Ragusa a chiedere time-out.

Al rientro ancora Kacerik a regalare il vantaggio alle padrone di casa, ma arriva una pessima notizia per la panchina Reyer, terzo fallo per Bestagno e primo di Kacerik che manda in lunetta Cinili, la mano non le terme come non trema nemmeno a Kacerik al ribaltamento. Soli scippa la palla a Carangelo e arma la mano di Harmon. Anderson segna,Formica rimane a terra per un colpo alla bocca e viene soccorsa dallo staff medico. Il gioco riprende dalla perfetta parità, Steimberga dalla linea del tiro libero sigla il +2, Carangelo segna in penetrazione arrivando fino al ferro ma Ragusa riaccorcia Anderson va ancora a segno ristabilendo il pieno possesso di vantaggio, time-out delle ospiti prima e delle padrone di casa poi con tre secondi a cronometro, niente di fatto la pausa lunga arriva sul vantaggio Reyer 39-35.

Il secondo tempo inizia con una canestro di Steimberga e un antisportivo di Carangelo su Hamby che dalla lunetta 1/2 e riporta le sue sul -5. Steimberga è inarrestabile oggi nel rettangolo di gioco e scava il gap 46-36 con time-out immediato di coach Recupido. Al rientro Ragusa prova a stringere le maglie in difesa e attaccare l’area in attacco. Il tabellone rimane congelato per cinque minuti eccezion fatta, per il libero dell’antisportivo. Passalacqua Ragusa chiede la sospensione. Al rientro è Gulich a rompere il digiuno per Venezia ed Hamby per Ragusa, ma il vantaggio rimane in doppia cifra per le padrone di casa che reggono maggiormente le fisicità delle avversarie.

Kacerik torna in campo e segna ancora dalla lunga, Venezia ora è saldamente al comando +17 e ultimo minuto del quarto che si chiude sul 58-41 con “bomba” di Gorini allo scadere.

Ultimi dieci, riprendo da Hamby le ragusane e dal tiro pesante di Gorini le veneziane, Ragusa ci crede e non molla in difesa, in attacco segna Romeo da oltre l’arco, Hamby in sottomano 61-48 e coach Liberalotto chiama time-out.

Harmon arma la mano di Cinili che riaccorcia -10 con 6’ da giocare, ma Venezia è attenta in difesa e tiene bene ora anche se non fortunata nelle conclusioni. Harmon va a segno, Steimberga si mette in proprio e si procura un fallo che concretizza dalla lunetta per il ritrovato +10 a metà quarto. Harmon esce con il quinto personale, al suo posto Consolini, Steimberga dalla lunetta è perfetta e riporta la Reyer Venezia sul 67-53 che con poco più di 120” da giocare sono praticamente un ‘ipoteca sulla vittoria che arriva sul 72-60. Venezia torna alla vittoria e mantiene il primato in classifica.

 

 

TABELLINI:

parziali: 16-23; 23-12; 19-6; 

arbitri: Marziali, Ferrara e Forni.

spettatori:1222

 

Venezia: Anderson 7, Bestagno, Carangelo 7, Gorini 8, Kacerik 10, Crudo n.e, De Pretto 3, Steimberga 27, Madera n.e, Gulich 10. All. Liberalotto Tl. 12/14 T2. 18/40 T3. 8/23.

 

Ragusa: Romeo 5, Consolini, Cinili 10, Formica 2, Rimi n.e, Harmon 11, Gianolla, Soli, Bongiorno n.e, Hamby 23, Kuster 9. All. Recupido Tl.14/16 T2. 17/45 T3. 4/17.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti