Allianz Geas, al PalaNat arriva Lucca

ll’andata avevano fatto la differenza la fisicità dentro l’area e le soluzioni da distanza ravvicinata, in particolare del trio di straniere Vaughn-Graves-Treffers. Zanotti: “Gara non facile. Dobbiamo mettere tutta la nostra energia positiva”.

 

Nella sesta gara del girone di ritorno, l’Allianz Geas ospita la Gesam Gas&Luce Lucca, domenica alle ore 18 al PalaNat. Le toscane, seste in classifica con 14 punti, all’andata avevano avuto la meglio nettamente (70-55) grazie alla gran prova di Graves, Treffers e Vaughn, ma anche al tiro dalla distanza della play Giulia Gatti. Le sestesi, prive di Loyd, avevano subito la maggior fisicità delle toscane, che avevano raccolto 41 rimbalzi, contro i 26 delle rossonere.

 

Dopo il ritiro di Napoli, Lucca ha acquisito l’ex ala partenopea Nene Diene. Krystall Lynette Vaughn è attualmente la terza migliore marcatrice del campionato, con 18,3 punti, dietro alla prima ragusana Hamby, 19,3, e a Brown di Battipaglia, 18,5 (Quigley di Schio sta correndo ad una media di 19,4 punti a gara, ma ha giocato solamente 7 gare); l’ala Usa raccoglie inoltre 7,3 rimbalzi a partita. L’ala olandese Kourtney Treffers sta macinando 13,4 punti, 8,9 rimbalzi e 15,7 di valutazione, mentre la pivot statunitense Bashaara Keyana Graves è la miglior rimbalzista della serie A1, con 11,5, cui aggiunge 12,9 punti con 19,7 di valutazione. A queste si aggiunge un terzetto di esterne italiane di qualità composto da Marida Orazzo (6,4 punti), da Ashley Ravelli (5,8 punti) e dalla play Giulia Gatti, che, oltre a produrre 7,8 punti e 3 rimbalzi di media, è la terza miglior assist-woman della Lega con 4,3 assistenze (dietro alla torinese Milazzo, 5,6, e a Wojta di Broni, 4,4).

 

COACH ZANOTTI – “Quella contro Lucca sarà una partita non facile. In casa abbiamo sempre fatto buone prestazioni: dovremo prestare quindi ancor più attenzione alla gara. Loro sono una squadra davvero fisica: in particolare, le tre straniere sono dotate di grande atletismo. Treffers e Graves giocano maggiormente dentro l’area, ma anche Vaughn, che è un 3, predilige un gioco di incursioni. Dovremo fare una partita di intensità: a San Martino abbiamo fatto un piccolo salto avanti, ora dobbiamo farne uno ulteriore. Sarà necessario per noi mettere tanto agonismo e attenzione su molte cose per portare a casa i 2 punti. Le vittorie ci dànno sicurezza e spinta: dobbiamo cercare di riversare in campo tutta la nostra energia positiva”.

 

COSTANZA VERONA – “Sicuramente è una partita importante per noi per cercare di continuare a fare buoni risultati in casa. Lucca è una squadra tosta: all’andata abbiamo fatto fatica specialmente sotto canestro: stiamo cercando di preparare la gara al meglio e concentrandoci in particolare su quell’aspetto. Ora abbiamo a disposizione di nuovo tutte le nostre tre straniere, Brooque, Kalis e Sophie, che è rientrata definitivamente nella scorsa partita, dopo aver giocato quella precedente con solamente qualche giorno di lavoro sulle spalle. Durante questa settimana ci stiamo allenando bene: sono sicura che quella di domenica sarà uno scontro in cui daremo il massimo”.

 

“La partita di domenica si prospetta molto complicata – dichiara Nazareno Lombardi, assistente di coach Zanotti sulla panchina sestese –: all’andata Lucca ci ha battuto soprattutto sul piano fisico e su quello dell’approccio. Noi da questo punto di vista dobbiamo sicuramente fare un passo avanti. Le loro tre straniere sono tra le giocatrici più fisiche del campionato; inoltre sono assai intercambiabili nei ruoli. Vaughn, una delle migliori marcatrici della serie A1, è una 3 che gioca tanto nel pitturato e sa ferire in contropiede. Graves è una delle migliori rimbalziste del campionato e dispone di una fisicità molto importante. Treffers è una giocatrice consolidata, pericolosa anche dalla lunga distanza. I rimbalzi di queste tre atlete garantiscono a Lucca di poter correre e sfruttare la velocità d’azione. Le esterne Gatti, Ravelli e Orazzo garantiscono pericolosità dal perimetro e intensità: noi dovremo cercare di pareggiare questa energia e di provare a superarla, facendo un progresso in avanti soprattutto per quanto riguarda l’organizzazione offensiva”.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti