BasketRosa© 2023 Contact Us

Porta bene la vecchia palestra di Alpo all’Ecodent Point che vince il big match

Al termine di una gara combattuta e fisica. Le biancoblu, con un quarto periodo da 26-14, hanno rimontato dal -8 ed hanno avuto il loro bel daffare per limitare la slovena Ljubenovic (29 punti in 31 minuti per lei stasera). Per l’Alpo Basket, quattro giocatrici in doppia cifra (e Scarsi a 9), dominio al rimbalzo (41-28) in una serata da molti alti e bassi (17 palle perse, ma 23 assist con Vespignani che ne ha distribuiti 7).

 

Parte meglio Udine che si porta sul 2-7 con Ljubenovic e Vincenzotti, il pareggio veronese arriva da Zampieri (7-7), poi sul 10-12 arriva un break interno di 13-2 che sposta l’inerzia del match dalla parte dell’Ecodent Point (23-14). Nel secondo quarto ecco la doppia cifra di vantaggio per l’Alpo (26-14) grazie alla tripla di capitan Zanella, il +12 viene ribadito da Scarsi (28-16) ma le ospiti si riportano sotto con Sturma (30-23), con le veronesi che perdono qualche pallone di troppo. Nel finale di tempo Janezic e Vincenzotti siglano il -5 (35-30), risponde Pertile (37-30) ma la solita Ljubenovic mette la tripla del 37-33 con cui si va all’intervallo lungo.

 

Nel terzo quarto la squadra di Nicola Soave fallisce diverse conclusioni pesanti e il pareggio friulano arriva con la tripla di Rainis (41-41). Seguono alcuni sorpassi e contro-sorpassi, la Delser vive il suo miglior momento e vola sul +6  con Vella (45-51), vantaggio che riesce a mantenere all’ultimo riposo (50-56). La frazione conclusiva inizia con le ospiti che raggiungono il massimo vantaggio (50-58), Galbiati, all’esordio casalingo, ricuce il ritardo (52-58) e Vincenzotti ristabilisce il +8 (52-60). A metà tempo arriva la tripla di Vespignani (59-63) seguita la quella di Ramò che vale il -1 (62-63); ci pensa Zampieri dalla lunetta a ristabilire la parità (64-64) poi Ljubenovic mette il cesto dell’ultimo vantaggio udinese (66-68). Ancora Zampieri sorpassa con la tripla del 69-68 e Ramò mette il paniere del 71-68 a poco più di un minuto dalla sirena. Vincenzotti tiene vive le speranze della Libertas (71-70) poi Scarsi e Vespignani dalla lunetta la chiudono (75-70), prima dell’1/2 ai liberi di Pertile per il definitivo 76-70.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti