BasketRosa© 2023 Contact Us

Cestistica Rivana, vittoria casalinga contro Muggia

February 24, 2019

 

La Cestistica Zanini Arredo Hotel torna al Palagarda per affrontare Muggia, squadra che ha in Costanza Miccoli una delle lunghe più pericolose del campionato e che si trova attualmente al quinto posto in classifica con il particolare record di aver colto in trasferta ben 6 delle proprie 10 vittorie.
Le giraffine vogliono dimenticare in fretta la brutta sconfitta subita a Treviso e lo staff tecnico parte con il collaudato quintetto Piva, Bonvecchio, Piermattei, Villarruel, Fadanelli; sul fronte opposto le muggesane si presentano senza Mervich e con la giovanissima Giustolisi a far da spalla a Miccoli. Le rivane schiacciano a fondo sull’acceleratore, si portano rapidamente sul 11-2 mandando a referto tutto il quintetto, poi è il turno di Bianconi e Marchi che infilzano la retina avversaria quando c’è Bregu nel ruolo di playmaker; il quarto si chiude sul 21-5, un +16 ottenuto grazie ad uno spaziale 73% dal campo accompagnato da un ottimo 5/5 ai tiri liberi.
Nel secondo periodo la Cestistica allenta la pressione difensiva, Piva apre le danze con una bomba seguita da capitan Fadanelli e da una ispirata Piermattei. Le ragazze di coach Mura trovano qualche centimetro di spazio in attacco e sotto i ferri gardesani si fanno vedere Costanza Miccoli, Silli e Giustolisi. Le percentuali d’attacco rivane tornano a livelli umani ed il quarto corre via sul filo della parità. Alla sirena i tabelloni vedono il gap salire a +19 sul 41-22.
Dopo la pausa lunga le muggesane trovano un piccolo recupero grazie alle triple di Silli e Battistel, le giraffine rispondono con Villarruell mentre Vicentini e Reversi tengono alta la pressione difensiva rivana. Bonvecchio segna un paio di canestri spettacolari e si va al terzo riposo sul 56-41.
Nell’ultimo quarto Muggia prova il tutto per tutto e si getta a capofitto nella mischia: gli arbitri hanno il loro bel daffare per gestire il match ed i falli fioccano ma l’aggressività delle ospiti sembra ottenere il risultato voluto; dopo 6 minuti i tabelloni del palagarda indicano un tranquillizzante +19 sul 64-45 ma in soli 3 minuti la Cestistica subisce un parziale terrificante (0-13) e sono 4 tiri liberi consecutivi di Miccoli e Silli che riducono il gap a soli 6 punti sul 64-58 quando manca 1 minuto al termine. Coach Matassoni chiama un TimeOut e -con calma olimpica- chiede alle proprie giocatrici di rimettere a posto le cose: Piva e Villarruell non hanno bisogno di corsi di recupero, capiscono l’antifona e mettono a segno 7 punti in un amen; il punteggio finale premia la Cestistica 71-58.
La Cestistica Zanini Arredo Hotel porta a casa i 2 punti e rimane saldamente al secondo posto in classifica appaiata alla G&G Pordenone, che ha battuto Rovigo a domicilio. La capolista Sarcedo ha regolato Montecchio in casa e mantiene 6 punti di vantaggio sulle inseguitrici mentre Mestrina rimane al quarto posto nonostante la sconfitta subita ad opera delle giovani Lupe.
Sabato 3 Marzo le giraffine affronteranno proprio Pordenone nel match clou della settimana. Le due squadre si giocheranno in Friuli il secondo posto solitario; la squadra di coach DaPreda è diretta emanazione di Reyer Venezia e mette in campo i migliori talenti giovanili del vivaio orogranata: spiccano le 18enni Laura Meldere, centro lituano di 190 cm. che in questa stagione sta viaggiando a 20 punti di media partita, e Francesca Leonardi, guardia di grande valore.  

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti

September 14, 2019