Il grande cuore di Carugate fa tremare la capolista

March 17, 2019

 

Come all’andata, Carosello Carugate sfiora l’impresa contro la capolista Ecodent Alpo giocando probabilmente il miglior quarto quarto della stagione. Il parziale 16-0 costruito in 6 minuti di grande pallacanestro non basta però a Colombo e compagna ad avere la meglio della squadra veneta, che nel finale si dimostra fredda dalla lunetta e porta a casa il risultato 58-60. Resta forte il rammarico per una partita che le ragazze di coach Luigi Cesari hanno saputo raddrizzare nonostante un passivo di 16 punti nel terzo quarto, e che forse avrebbe avuto un finale diverso se sul -1, a 37 secondi dalla fine, il quinto fallo, molto dubbio, fischiato a Cecilia Albano fosse stato interpretato, forse molto più ragionevolmente, come palla contesa. La rimessa sarebbe stata comunque a favore di Alpo, ma con due punti tutti da conquistare e l’ala di Carugate ancora in campo, tenuto presente che coach Cesari ha dovuto rinunciare da metà quarto quarto a Giulia Maffenini a causa di un infortunio al ginocchio.

Il primo quarto è equilibrato, Carosello commette qualche errore di troppo sotto canestro ma non lascia andar via Alpo: con una tripla capitan Giulia Colombo fissa il primo parziale sul 14-14. Si segna ancora meno nel secondo quarto, prevalgono le difese, Carugate con la zona riesce a limitare le bocche di fuoco venete che chiudono l’intera frazione di gioco con zero falli, mentre alla panchina lombarda viene fischiato un tecnico per proteste. Ciò nonostante, il parziale del primo tempo vede Ecodent avanti solo di tre lunghezze: 22-25 con Marta Scarsi sugli scudi: l’ex Carugate chiuderà con la sua miglior prestazione della stagione, 22 punti e 13 rimbalzi.
 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti