BasketRosa© 2023 Contact Us

Tesseramento basket e vincolo sportivo

March 18, 2019

Abbiamo fatto un sondaggio sull'approfondimento che maggiormente avrebbe interessato i nostri lettori, ed è risultato il Tesseramento Atleti e vincolo sportivo, abbiamo cercato di darvi più informazioni possibili in merito, anche dal punto di vista giuridico.

Tesseramento Atleti, un argomento cavilloso e spinoso e non sempre chiaro per chi si accinge ad affrontarlo per la prima volta passando dal minibasket al basket.

Nella pallacanestro, per i regolamenti attualmente in vigore Fip, il primo tesseramento di basket vincolante per un atleta sia maschile che femminile si sottoscrive a 12 anni (dal primo luglio infatti toccherà sottoscriverlo ai nati/e 2007.

 

In cosa consiste?

Consiste in un modulo in cui apponendo le firme dei genitori o chi esercita patria potestà di un minore, ci si vincola alla società per cui si sottoscrive fino al compimento dei 21 anni (con proposta di portarlo a 20). Il tesseramento viene fatto per una sola società Fip ed è tramite l’espletamento della procedura che si può essere inseriti in lista gare e disputare le partite ufficiali previste per la propria categoria che varia in base all’anno di nascita ad es. under 13,15…ecc. Il modulo debitamente firmato deve essere conservato dalla società a tempo indeterminato.

E’ bene dunque informarsi, prima di sottoscrivere questo modulo in che Società stiamo entrando a far parte, informandosi ad esempio se ci sono stati dei precedenti ostruzionismi in caso di prestito ad altra società e come si trovano gli altri tesserati. Una volta sottoscritto si è vincolati dunque, nel caso del 2007, salvo variazioni dei regolamenti fino al 2028. 

E bene informarsi chiedendo consulenza e cautelandosi, la maggior parte delle Società lavorano bene, ma non tutte.

 

Dove posso trovare regolamenti informazioni?

Il regolamento per i tesseramenti atleti si trova all’interno del Regolamento Esecutivo Tesseramento, disponibile alla sessione Regolamenti sul sito FIP.IT. Non è semplicissimo destreggiarsi in tutti questi cavilli regolamentari, pertanto cerchiamo di riassumere i punti focali che un tesserato e genitori devono sapere prima di sottoscrivere il tesseramento, brevemente:

 

Parliamo dunque del tesseramento dell’altlta  che passa dal minibasket al basket ossia dei nati 2007 che il 1° luglio dovranno sottoscrivere il proprio tesseramento che è il tesseramento atleti giovanili in cui rientrano tutti i tesserati ai campionati under 13,14,15,16,18,20 come indicato nelle Disposizioni Organizzative Annuali, in seguito DOA.

I Termini e modalità di tesseramento vengono regolamentati dalle DOA e variano di stagione in stagione, sappiate che il tesseramento deve essere caricato, una volta firmato in ogni sua parte nel sistema di gestione della Fip, denominato Fip On Line entro 24 ore prima dalla disputa della gara. Il tesseramento effettuato mediante FIPonline, o in qualsiasi altra forma autorizzata, non può essere né annullato, né sostituito.
E’ possibile richiedere
l’annullamento del tesseramento esclusivamente per atleti di categoria giovanile purché non ancora inseriti in lista elettronica o purché non abbiano partecipato a gare con la Società alla quale sono stati trasferiti e che richiede l’annullamento. La richiesta di annullamento redatta in carta semplice e sottoscritta da tutte le Società interessate, dall’atleta e dai genitori dell’atleta o da chi esercita la potestà genitoriale dovrà essere presentata all’Ufficio Tesseramento Nazionale che provvederà ad annullare il tesseramento. Ogni tesserato elegge il proprio domicilio presso la Società per cui si tessera. 

Vi è  la possibilità per un atleta tesserato di svincolarsi al termine del primo anno, anche senza nulla osta della Società di appartenenza, riconoscendo alla società di provenienza un contributo di trasferimento variabile in relazione al massimo campionato cui la Società partecipa secondo le tabelle stabilite dal Regolamento Esecutivo Tesseramento art.19.

Un’altra cosa da sapere, per non incappare in spiacevoli inconvenienti, è il limite delle operazioni di tesseramento dell’atleta, ovvero nella stessa stagione sportiva l’atleta giovanile può essere iscritto il lista gare per un massimo di due società affiliate, un’ulteriore altra iscrizione renderebbe impossibile all’atleta partecipare alle gare per l’intera stagione, dovrebbe perciò stare fermo dall’attività agonistica Fip.

Un’ altra cosa da valutare bene prima di apporre le firme nel tesseramento vincolante di basket a 12 anni è che, un’atleta in costanza di vincolo, può chiedere il prestito presso altra affiliata o il trasferimento solo ed esclusivamente con il nulla osta della società per cui è tesserato.

Questo è un punto fondamentale, a parole nessuno fa problemi ma se il ragazzino o ragazzina diventa promettente potrete trovare grossi ostruzionismi nel farlo andare gratuitamente nella Società che sceglierete per vostro figlio o che lo stesso sceglierà. Qui è dove nascono problemi, spesse volte anche legali, tra atleti e genitori che fanno delle scelte per il futuro del proprio figlio o figlia e le società che hanno altri progetti o semplicemente non hanno stima della società da voi indicata.

In alcuni casi i legali consigliano “scritture private” o “depositate” il primo è un contratto tra le parti redatto e sottoscritto tra le parti, nel secondo è depositato da un notaio, il che ne aumenta notevolmente i costi, ma anche la validità ai fini legali. A primo impatto parlare di tutele legali in ragazzini di 12 anni può sembrare esagerato, ma tanti sono i casi in cui gli atleti si trovano “imbrigliati” nel vincolo sportivo per non essersi informati bene prima di sottoscrivere il primo tesseramento, con conseguente avvilimento dei genitori che vedono il proprio figlio/a dover affrontare quello che deve essere un divertimento a malincuore o addirittura lasciare l’attività sportiva.

Diverso è se la società in cui è tesserato l’atleta giovanile non sia inscritta, venga esclusa o rinunci al campionato nella categoria per cui l’atleta per anno di nascita ha diritto di partecipare per cause non imputabili all’atleta, in questo caso può chiedere alla Commissione Tesseramento, entro i termini previsti dalle DOA, il tesseramento per altra società inviando della documentazione che nel dettaglio dispone l’art.20 del Regolamento Esecutivo Tesseramento.

Altre possibilità di svincolo sono nei seguenti articoli del suddetto regolamento, la mancata utilizzazione, il trasferimento di residenza o per motivi di studio, lavoro o famigliari. 

La formazione italiana per tutti è acquisita nel quarto anno di partecipazione ai campionati federali giovanili. Anche qui in caso di infortuni gravi e certificati e nel caso l’atleta si trovi in età che non permetta il completamento della formazione si può contattare l’ufficio competente per il Tesseramento Nazionale con apertura del pubblico il giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e solamente previo appuntamento e richiesta scritta dei temi da trattare e della documentazione necessaria. Gli uffici risponderanno via telefonica dalle ore 11.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle ore 15.30. 

La partecipazione al campionato giovanile valida ai fini della formazione italiana, anche per i cittadini stranieri si intende l’inserimento in lista gare per almeno 14 gare di cui almeno 10 nello stesso campionato.

Un’altra cosa da tenere ben presente è la differenza tra tesseramento giovanile o seniores, atleti under e senior, ricordando che senior non coincide con il 18° anno di età in quanto l'atleta è vincolato alla società fino al compimento del 21° anno di età (2°anno senior). In questo periodo infatti l’atleta continua a maturare il parametro NAS, ossia il dovuto, della società  che tessera l atleta una volta svincolato, in base al proprio massimo campionato disputato. Queste percentuali ripartite nelle società che hanno tesserato gli atleti in età giovanile sono cambiate dal 1° luglio 2018.

Lo scriviamo a concludere questo approfondimento, ma è il primo requisito per poter sottoscrivere il tesseramento giovanile: il certificato d’idoneità alla pratica agonistica. Varia da regione a regione e normalmente è gratuita presso le ULSS di residenza fino al compimento dei 18 anni, poi è a pagamento e si può effettuare in struttura pubblica o privata, nel secondo caso deve essere timbrata dall’ULSS di appartenenza e consegnata in originale alla società che tessera l’atleta le quali sono tenute a tenerlo in archivio per cinque anni. In mancanza di idoneità alla pratica sportiva, secondo le disposizioni della legge dello Stato e del Regolamento Sanitario Fip, non deve essere consentito di svolgere attività di allenamento o gare.

Questi i punti più salienti a nostro avviso, da sapere prima di sottoscrivere il tesseramento giovanile di basket, che il 1°luglio 2019 toccherà ai nati 2007 e ai loro genitori.

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti