BasketRosa© 2023 Contact Us

Difesa quasi perfetta, Carugate espugna San Martino

March 31, 2019

 

La quarta vittoria in trasferta di Carosello Carugate arriva dopo una super rimonta costruita nel secondo quarto, concretizzata nel terzo e messa in ghiaccio negli ultimi dieci minuti. Non una partenza esaltante, quella di Colombo e compagni in casa di San Martino. Primo parziale 21-15 per le padrone di casa, un divario che si allarga dopo 13 minuti di gioco per il massimo vantaggio delle venete: +13 a 4’30 dall’intervallo. Può sembrare già una resa, con l’idea quanto meno di trascinare il secondo quarto senza ulteriori danni per poi provare a rimettere in gioco una partita già compromessa nella ripresa. E invece no.

Perché in realtà la rimonta era già iniziata. Anche a fronte del parziale, 6-0, che aveva permesso alle lupe di portarsi al massimo vantaggio di 32-19. Carosello alza un muro difensivo che da quel momento diventa invalicabile. San Martino per sette minuti non segna più dal campo e con un controparziale 2-14 le lombarde riaprono con autorevolezza la gara: a riposo si va sul 34-33, una rimonta firmata Francesca Gambarini che segna 8 dei suoi 18 totali.

Dagli spogliatoi ci si potrebbe aspettare le padrone di casa determinate a riprendere in mano il gioco. E invece la bomba di Valentina Giulietti permette a Carugate di mettere la freccia ed effettuare il sorpasso. San Martino prova a rimanere in partita ma è una resistenza che dura poco. Carosello blocca ogni iniziativa offensiva avversaria per 4 minuti e sigla un nuovo parziale, 0-6, che la porta avanti di sei lunghezze: 38-44 che diventano sette alla fine della penultima sirena: 43-50. 

 

I primi quattro minuti dell’ultimo quarto si giocano all’insegna del massimo equilibrio. Il divario non cambia, 50-57 a 5′ dalla fine. Ed è qui che si accende di nuovo Gambarini, con sei punti consecutivi regala il massimo vantaggio a Carosello: +11. La resa di San Martino arriva con la tripla di capitan Giulia Colombo, ancora una volta tra le migliori in campo. Finisce 56-66, appena 22 punti segnati dalle padrone di casa nel secondo tempo che si traduce in un’eccellente difesa della squadra ospite, trascinata per tutti i 40 minuti da una Lorena Molnar straripante: per lei 24 punti, 9-15 al tiro, 14 rimbalzi e 35 di valutazione.

“Abbiamo sofferto un po’ la difesa a uomo all’inizio, poi ho fatto un po’ di cambiamenti, ho sistemato la nostra zona e le cose sono andate per il verso giusto -ha spiegato a fine gara coach Luigi Cesari-. Tutte hanno contribuito, questo mi riempie d’orgoglio e deve riempire d’orgoglio anche le ragazze. Una speciale menzione per quanto mi riguarda va a Giulia Colombo, la sua è stata una prestazione… ineffabile, nel senso che non ci sono parole per descrivere la sua prestazione, in attacco e in difesa. Molnar? Ha fatto pentole e pignatte, Maffenini ha giocato su un ginocchio solo e Gambarini è stata semplicemente uguale a se stessa, alla Gambarini che tutti conosciamo”.

Carosello con Luigi Cesari in panchina è 6 vittorie e 6 sconfitte, consolida il decimo posto e rimane a 4 lunghezze dall’ultima piazza playoff.

Tabellino: Diotti 4, Gambarini 18, Maffenini 6, Albano, Molnar 24; Giulietti 3, Colombo 10, Michelini, Fossati 1, Possali. Ne: Tenderini, Usuelli. All. Cesari 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti

September 14, 2019