BasketRosa© 2023 Contact Us

Reyer Venezia si porta sullo 2-0 nella serie contro Passalacqua Ragusa

April 18, 2019

Ultima gara di questa serie a Venezia prima di trasferirsi in Sicilia per (potenzialmente) decretare la finalista, altrimenti si tornerà in terra veneta e in caso di parità nuovamente a Ragusa.

 

Quintetti in campo e la gara 2 ha inizio e il primo possesso di Venezia viene concretizzato da Sanders, mentre Ragusa  stenta un po’ a prendere le misure poi Hamby realizza 4-2, Bestagno da sotto la plance e Harmon risponde per il -2. De Pretto insacca da oltre l’arco, ma la difesa veneziana commette fallo e nuovo possesso delle siciliane per un nulla di fatto. Bestagno non si fa pregare e realizza il +7, Ragusa recupera palla schierandosi a zona, e va a canestro con Kuster. Bestagno dalla lunetta 1/2, ma il rimbalzo è ancora delle lagunari. Soli dal tiro libero converte al 50% 12-7, ma le ragazze di coach LIberalotto prendono rimbalzi offensivi che mandano a segno Steimberga, poi quattro punti consecutivi di Ragusa per il nuovo -4. De Pretto riallunga con il tiro da tre punti, Harmon risponde per le ospiti con quattro punti consecutivi. Gorini rispedisce indietro le Aquile di Ragusa, mentre Gulich le punisce dalla lunetta, l’ultimo possesso ragusano non va a bersaglio e il primo quarto si chiude sul 23-15. Secondo periodo si apre con la bomba di Formica a dare ossigeno alle siciliane, mentre Venezia sbaglia troppo per la propria panchina che chiama la sospensione. Il gioco riprende con Sanders a segno e il nuovo vantaggio +5 Venezia, Ragusa fatica e ancora Gulich perfetta in lunetta. Ragusa prova ad alzare l’intensità offensiva ma incorre in falli, Romeo insacca da oltre l’arco il 27-23, risponde ancora Sanders, mentre nel gioco a campo aperto Harmon non sbaglia. Hamby riduce lo svantaggio delle ospiti, ma la difesa fatica a trovare il modo di contenere una giocatrice come Sanders. Kacerik tocca Cinili nel tiro da 6,75 per gli arbitri è fallo in lunetta converte 1/3 per il nuovo -3 Passalacqua Ragusa. Kaceerik segna da tre punti, mentre Ragusa sbaglia ma prende il rimbalzo offensivo e subisce fallo, nuovamente in lunetta Hamby 34-29. Ancora Sanders in formato WNBA, ed è Ragusa a chiedere il time-out. Si riprende a giocare, ma Ragusa sbaglia la conclusione mentre Venezia gioca il proprio gioco e va a segno due volte con Kacerik dalla lunga per il massimo vantaggio 42-29 e altro time-out di coach Recupido. Al rientro continua la superiorità di Venezia che chiude il primo tempo 44-29. 

Al rientro dagli spogliatoi Harmon va a segno per Ragusa, ma la difesa commette il primo fallo ma riesce a recuperare palla ma non converte, mentre Steimberga torna a segno, Harmon prova a caricarsi la squadra sulle spalle e reagire, 35-46 secondo fallo di Bestagno in pochi secondi e Harmon converte anche dalla lunetta tornando sotto la doppia cifra di svantaggio, ancora lei per il 46-39 ed è time-out Reyer Venezia. Il cronometro riparte e Gulich torna a segno, Ragusa prova ad accelerare e concretizza con Kuster da tre punti 48-42 a metà periodo. Reyer Venezia fa una gran difesa e poi realizza con Sanders, Ragusa invece torna a digiuno non riuscendo ad imporre il proprio ritmo e gioco ad una Venezia in gran forma (nonostante la pesante assenza di Anderson), la terza frazione si chiude con la gara indirizzata a favore delle lagunari, 58-44. Ultimi dieci e si lascia presagire un garbage time, in vista di gara 3 che si giocherà lunedì 22 al Palamaiardi di Ragusa. Le siciliane vanno a segno con Gianolla, Ragusa spinge per provare, come in gara 1 a rimettere in discussione il risultato finale, ci pensa Kacerik con la quarta “bomba” di serata ma al ribaltamento commette fallo. Ragusa prova ad accelerare il gioco, ma perde in percentuali realizzative e la panchina chiede la sospensione. Si riprende dalla lunetta con De Pretto 1/2 per lei e +16 per le venete. Ragusa riaccorcia dalla lunetta con Romeo 3/3 ma sono ancora quindici le lunghezze di ritardo quando mancano 2’30” al termine. Venezia ruota tutta la panchina , mentre Ragusa alza bandiera bianca. Bestagno concretizza dalla lunetta, Formica da due punti e titoli di coda, Venezia vince anche gara 2.

 

Gulich: L'abbiamo vinta grazie alla difesa, impedendo di esprimersi alle avversarie impedendo il gioco in transizione. I rimbalzi sono stati un altra chiave mia personale e di squadra. Fisicamente e a mentalmente abbiamo accettato la sfida e vinta, adesso però dobbiamo rimanere concentrate e vincere in Sicilia, per centrare la Finale. Siamo una squadra e l'accaduto a Jolene (Anderson) ci ha compattate, l'aggiustamento tattico non era facile e tutte dovevamo dare un qualcosa di più, fino a qui ci è riuscito dobbiamo ultimare l'opera.

 

Liberalotto: Complimenti alle ragazze, siamo 2-0 ma non abbiamo ancora scritto nulla. Ci aspetta una trasferta da non sottovalutare. Siamo stati bravi a mantenerci sul piano partita, grande difesa. Quando si affrontano squadre di questo livello, la pressione è per entrambi, dobbiamo recuperare energie mentali e fisiche e andare a vincere li per completare l'opera. 

 

 

 

Tabellino:

Umana Reyer Venezia - Passalacqua Ragusa 68-53

parziali: 23-15; 21-14; 14-15; 10-9.

arbitri: Chersicla, Radaelli e Forni.

spettatori: 1413

 

Venezia: Bestagno 9, Carangelo, Gorini 7, Kacerik 12, Crudo, De Pretto 7, Steimberga 9, Madera, Gulich 10, Sanders 14, Macchi. All. Liberalotto TL. 12/14 T2.16/41 T3. 8/15.

 

Ragusa: Romeo 8, Consolini, Cinili 5, Formica 5, Harmon 22, Gianolla 2, Soli 1, Bongiorno, Hamby 5, Kuster 5. All. Recupido TL. 12/18 T2. 16/45 T3. 3/10.

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti