Elite perde con onore a Civitanova, ora i playout contro San Martino di Lupari

April 27, 2019

 

Non basta una buona Elite, arrivata in riva all’Adriatico con sole otto giocatrici “arruolabili” per avere la meglio su una Civitanova che aveva comunque motivazioni maggiori, dovendo difendere l’ultimo posto utile per i playoff dall’eventuale aggancio del Cus Cagliari. Non è stata una bella partita, piena di errori da una parte e dall’altra, ma per la Feba conta poco visto il traguardo raggiunto, mentre le giallonere si consolano con i tanti minuti concessi e ben giocati dalle under 20, peraltro ottimo viatico in vista della finale nazionale under 20 di metà maggio a Battipaglia. Ora per Elite è tempo di playout: avversaria San Martino di Lupari, che ha concluso al tredicesimo posto nel girone nord.

LA CRONACA
Apre le marcature Giuliana Di Stazio, con Elite che parte complessivamente meglio e che scappa subito sul 6-2. È un vantaggio che però dura poco, complici le troppe palle perse in attacco e i tanti punti facili concessi alle padrone di casa, che con un parziale di 8-0 si portano sul +4, grazie soprattutto alle sempre ottima Orsili, è allungano poi sul +9 a fine primo quarto.
Pessimo il rientro in campo di Elite, che concede solo punti facile alle marchigiane, che dopo neanche un minuto sono già a +15 sul 27-12. Per fortuna in attacco c’è la Masic immarcabile dell’ultimo periodo, che anche sul parquet di Civitanova resta un rebus quasi impossibile da risolvere per la difesa avversaria e che tiene comunque a galla le giallonere: al diciassettesimo il distacco torna così in cifra singola (34-26) per poi però ridilatarsi sul +12 di fine primo tempo.
Dopo la pausa lunga torna meglio in campo Elite, che confeziona un 4-0 che la riporta di nuovo in linea di galleggiamento. Il -8 resta però un muro invalicabile dato che anche questa volta Civitanova risponde con un 8-1 che la porta a +15. Ci pensa Natalia Introna con 5 punti consecutivi a suonare la riscossa, che sommati a due tiri liberi della Masic e a uno della Di Stazio fanno un parziale di 8-0 e -7 (46-39) al ventinovesimo, prima che la Perini a 3 secondi dalla fine fissi il distacco a fine quarto sul +10 per le bianche di casa.
La maledizione del -8 colpisce anche a inizio ultimo periodo, dato che Civitanova mette subito un 4-0 che la riporta a +12. Risponde Elite con le sue giovani, Introna e Kolar, riportandosi a -9 sul 53-44. Ma non è aria di rimonta, visto il controparziale di 10-3 che sul tabellone vuol dire 63-47 e che chiude di fatto la partita, con il vantaggio di Civitanova che si irrobustisce poi fino al +16 finale.

IL COMMENTO DI COACH PASQUINELLI
“La partita è andata come mi aspettavo se penso a quanto è stata intensa a livello mentale e fisico questa settimana. L’energia che abbiamo messo in campo non è stata sufficiente, anche se nonostante tutto abbiamo giocato una discreta pallacanestro arrivando più volte a -8 senza mai trovare il break che ci rimettesse veramente in partita. Dico comunque brave alle ragazze perché hanno fatto in campo quello che avevo chiesto loro, ma da ora testa ai playout”.

FEBA CIVITANOVA MARCHE-INTEGRIS ELITE BASKET ROMA 68-52 (21-12, 17-14, 11-13, 19-13)

Feba Civitanova Marche: Maroglio 3, Orsili 15, Ortolani 9, Perini 9, Bocola 4, Trobbiani 12, De Pasquale 7, Giuseppone 9, Pelliccetti, D’Amico. All: Scalabroni
Integris Elite Basket Roma: Di Stazio 5, Masic 18, Magistri 2, Moretti ne, Grattarola 7, Buscaglione 2, Introna 7, Kolar 6, Chrysanthidou 5, Giambalvo 1. All: Pasquinelli

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti