Melissa Ragazzini si racconta

July 11, 2019

 

"La pallacanestro rappresenta l'unico modo - durante la giornata - per sfogarmi, star serena e non pensare a nessun problema". Melissa Ragazzini, playmaker.... classe 1997, ha la palla a spicchi nel DNA: una passione nata all'età di 9 anni. "Le emozioni più grandi le vivo con le compagne", le sue parole, "quando si fanno sacrifici insieme e ti senti utile per la squadra. Il basket per me è tutto: dalla partita più importante del campionato alla partitella al campetto; è ciò che mi fa star bene e che mi fa sorridere, sempre". Una cestista davvero talentuosa che non difetta in qualità tecniche ed umane: "Amo il basket in tutto il suo splendore, adoro aiutare i bambini del minibasket e - soprattutto - guardare l'NBA. Mi reputo una giocatrice molto testarda e lottatrice, perchè se non faccio ciò che sono consapevole di poter fare, torno a casa delusa". Pregi e difetti? "Ho un ottimo tiro da 3 e difendo molto bene; devo migliorare nell'uno contro uno a gioco fermo. Sono una ragazza sempre ottimista e con la voglia di imparare continuamente, anche se non sempre riesco ad ascoltare". La playmaker è reduce da 3 stagioni a Forlì: "È stata una grande esperienza ed un'opportunità di crescita sia con l'U20, sia con la serie B e l'A2"..... ora non mancano i progetti futuri: "Voglio trovare una nuova squadra per dare il meglio di me e riconfrontarmi con le altre giocatrici". Il motto di Melissa Ragazzini rappresenta tutta la sua grandezza: "SEMPRE A TESTA ALTA". 

 

Enrico Ferranti 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti