BasketRosa© 2023 Contact Us

Insormontabile la Francia, Azzurre U20 allo scontro diretto con la Germania per la terza piazza

August 4, 2019

 

Seconda giornata agli Europei di Klatovy Repubblica Ceca, le Azzurre affrontano la temibilissima Franncia. Al comando del girone D l’Olanda che ci ha battuto ieri e che oggi ha battuto la Germania, inutile dire quanto darebbe importante battere la Francia, come inutile è ribadire la differenza fisica che ci vede in netta inferiorità.

 

Il quintetto schierato da coach Orlando oggi è: Verona, Fassina, Del Pero, Trucco e Madera.

Prima azione e primo personale per Del Pero, a sbloccare l’offensiva italiana è Fassina, risponde Pouye per le transalpine che con Fofana si portano 2-4, Madera riporta la parità in un avvio a dir poco avvincente. Ancora Pouye, questa volta con il tiro oltre l’arco vale il +3 avversario, mentre la difesa italiana fatica a contenere le francesi e commette falli che presto ci fanno raggiungere il bonus. Riusciamo a far commettere infrazione di 24”, ma per poter avere la meglio su questa Francia serve maggior precisione in attacco. 

Antisportivo su palla recuperata di Jakovljevic e Verona ha a disposizione i due liberi che converte a metà, mentre il possesso frutta un altro fallo su Fassina che ci porta ad un altro possesso con la stessa Fassina a realizzare il -4, la Francia è perfetta al tiro e ristabilisce il vantaggio, palla persa che induce la panchina italiana a chiedere la sospensione. Al rientro la Francia perde palla, non riusciamo a concretizzare, la difesa limita i danni, Trucco realizza e ci riporta al pino possesso di svantaggio. La perfezione al tiro francese per fortuna sortisce una leggera flessione, rimaniamo ancorati al match. Ingenuità difensiva segna e mandiamo in lunetta Tahane che converte il gioco da tre punti, -7, al ribaltamento Fassina realizza su assist di Trucco, -5 e palla recuperata, ora dobbiamo giocarcela a viso aperto e insieme. Madera ben servita da Ianezic subisce fallo, dalla lunetta arriva il -3 Italia. Un altro fallo delle francesi su Ianezic la manda in lunetta, -1 e gli occhi delle ragazze in campo cambiano, la consapevolezza di essere alla pari, anche se solo dopo i primi dieci effettivi, fa vedere le cose in un’altro modo: ce la puoi fare, devi mantenere lucidità nonostante la fatica.

Il primo passaggio del quarto è a vuoto per entrambe le compagini in campo, l’Italia non abbassa l’intensità sporcando tutti i palloni che passano nelle mani francesi. Manala realizza riportando la Francia avanti 15-18, coach Orlando vedo il tabellone fermo da troppo tempo e chiama time-out. 

Alla ripresa del gioco, la Francia non segna l’Italia neppure, ci pensa la dominante Manala per le ragazze d’oltralpe e Fassina per le Azzurre. L’Italia prova a giocare in transizione innescando contropiede, conclude Conte, ma Pouye ci punisce ancora, 19-22 quando siamo a metà frazione. De Cortes recupera palla e lancia un altro contropiede, non concludiamo ma subiamo fallo e altri 14” a disposizione delle Azzurre non portano punti a nostro favore. 

Conte ancora con il piazzato che vale il -1, al ribaltamento è costretta al fallo per fermare Poye, dalla lunetta converte al 50%, 21-23 sospensione Francia. Al rientro il tiro di Pouye non va, quello italiano neppure, ma la difesa non molla, altra ingenuità difensiva di Del Pero questa volta ,che ci costerà tre tiri liberi. La mano di  Bremaud non trema e converte, risponde Madera -2, altra tripla di Bremaund a segno e si torna sul 23-28. La Francia vede il momento e chiama time-out per organizzare l’ultimo possesso. Al rientro la Francia perde palla, sulla sirena “la preghiera” non entra e il primo periodo va in archivio sul 23-28.

Ci si aspetta un secondo tempo intenso e di lotta vera in campo, tra due formazioni che battaglieranno fino all’ultima l’una per i vertici del girone, l’altra per impattare questo Europeo. 

Primo possesso è delle Azzurre ma non finalizzano, Tahane invece trova un pertugio nell’area per il +7 d’oltralpe, Tafana allunga +9, ancora un fallo per contenere le francesi e la panchina italiana chiede la sospensione. Gnago sbaglia i liberi, al rientro subiamo fallo, altri 14” di possesso, Fassina realizza -7, al ribaltamento l’Italia riesce a recuperare palla ancora un fallo subito ma niente di fatto, 25-32. Gnago con il piazzato riporta la Francia +9, al ribaltamento Madera viene mandata in lunetta 2/2, nuovo -7 Azzurro momentaneo Manala concretizza, mentre l’attacco italiano non riesce a trovare soluzioni efficaci con continuità e rimane ad inseguire. Trucco dal tiro libero ristabilisce le dieci lunghezze di svantaggio. Bremaud con il tiro da 6,75 ,Madera dalla lunetta ora la Francia sembra aver definitivamente in pugno la gara, 31-43. 

Ultimi dieci, ma le Azzurre sembrano aver perso unione e lucidità giocando a corrente alterna con questa Francia diventa veramente un’impresa. Al rientro ancora le transalpine a segno, mentre l’Italia fatica in attacco e in difesa, lo avverte anche la panchina che chiede time-out. Al rientro arriva la tripla del +17 che avvia la Francia sulla strada della vittoria e il comando del girone D. L’Italia non molla e onora la maglia sino all’ultimo secondo, sale il rammarico per ieri, ora ci si gioca il terzo posto del girone con la Germania nello scontro diretto di domani ore 13:30 per evitare di trovare la corazzata russa agli ottavi.

 

TABELLINI:

http://www.fiba.basketball/europe/u20women/2019/game/0408/Italy-France#tab=boxscore

 

 credit foto: FIBA.com

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti