Europei U20: arriva la vittoria, l'Italia domina la Germania 74-33

August 5, 2019

 

Terza e decisiva gara del girone D per l’Italia, costretta alla vittoria per evitare la corazzata russa leader del girone C che andremo ad incrociare per il proseguo della manifestazione.

Dopo un avvio, non di certo quello desiderato, l’Italia può riscattarsi oggi, non c’è più tempo, il tempo è adesso!

 

La gara di oggi è una partita secca, decisiva e la tensione si fa sentire, Geiselsoder toglie lo zero dal punteggio per le tedesche, Del Pero trova l “bomba” 3-2, Trucco con il piazzato 5-2 Italia. Verona trovata nel traffico in area da Madera e è 7-2 con le Azzurre che come di consueto ci mettono la voglia di lanciarsi in tutte le palle vaganti, senza paura. Cerchiamo di sorprendere la difesa avversaria con penetrazioni flash, Verona subisce fallo e dalla lunetta converte 9-2. Sospensione chiesta dalla panchina teutonica, al rientro pizzato di Madera a dare il massimo momentaneo vantaggio alle Azzurre. La Germania fatica a trovare soluzioni, grazie ad una buona difesa italica, che deve essere più cinica e capitalizzare il lavoro. Del Pero in penetrazione vale il 13-2, incappiamo in un fallo difensivo altro possesso per le tedesche. Verona in terzo tempo per il +13 che costringe coach Szittya a chiedere l’ultimo time-out a disposizione. Al rientro Verona recupera palla e conclude 17-2. La Germania prova ad aumentare l’intensità, ma il metro arbitrale non lo permette e si imbatte in falli. Orsili va a segno, al ribaltamento altra palla recuperata, finalizza Trucco +19 Italia, ma è ancora lunghissima la panchina lo sa e cerca di girare tutte le giocatrici a disposizione. Brennecke subisce fallo, dalla lunetta converte a metà, la sirena del primo quarto arriva sul 23-3. 

Il secondo periodo inizia da una palla persa germanica e un fallo fatto, noi sbagliamo rimessa e Geidelsoder ringrazia, al ribaltamento ci pensa Ianezic con il tiro oltre l’arco. Orsili va in penetrazione, altro viaggio in lunetta 2/2 per lei e +21 Italia. Fassina viene fermata irregolarmente, altri 14” a disposizione che concludiamo con la “bomba” di Madera. Oggi le Azzurre sembrano volersi scrollare di dosso tutta la tensione che in questi giorni ha riempito mente e corpo, impedendo di andare a piazzarsi nella parte alta della classifica del girone. Madera in tap-in subisce fallo per il potenziale gioco da tre punti, convertito 34-7, Verona aumenta il gap e l’Italia, al momento, gira senza problemi. Germania trova quattro punti consecutivi, al ribaltamento Madera trova un rimbalzo offensivo e un fallo, due tiri a segno e l’Italia vola sul 40-9. Coach Orlano chiede di muovere la palla, non la vede girare come vorrebbe e chiama time-out. Al rientro una palla persa, poi subiamo fallo in penetrazione, questa volta è Smorto ad andare in lunetta e a convertire al 50% massimo vantaggio +32 e fine del primo tempo 41-9.

Secondo tempo che si lascia presagire in discesa per l’Italia che potrebbe finalmente centrare la tanto agognata vittoria. La partita non è finita e tutto è possibile nel basket, ma le Azzurre ci hanno messo una grossa ipoteca sul match.

Madera riapre le marcature italiche, risponde Geiselsoder, ancora Madera, palla recuperata e chiude il contropiede Verona 47-11. Kolb si iscrive a referto nelle file germaniche, fallo italia, Perner converte 47-15, provano a salire di intensità le avversarie, ma le Azzurre cercano di mantenere alta la guardia per non far nemmeno pensare alla Germania di poter rientrare in gara. Verona martella il pitturato avversario, sfoderando il repertorio personale a disposizione. Geiselsoder sigla il 53-17, provando a bloccare le sue, la difesa italiana intercetta e recupera palla, mentre ora l’efficenza in attacco è calata. Madera conduce la transizione, Ianezic in arresto e tiro 55-18, al ribaltamento segna Schinkel e successivamente Brennecke accorcia il divario dalla lunetta, il terzo periodo termina 57-22.

Altri dieci minuti di gara, che iniziano con la tripla di Perner, risponde Del Pero da oltre i 6,75, la Germania è tornata inconcludente, le Azzurre ne approfittano e toccano il massimo vantaggio + 39, che induce la panchina della Germania a chiedere la sospensione. Al rientro circus-shot di Smorto e tiro aggiuntivo convertito, il piazzato di Ianezic valgono il +44 massimo vantaggio Italia. Al rientro ancora Italia che va a segno 73-30 e le avversarie chiedono di fermare il cronometro. Si riprende a giocare, palla persa Germania e palla recuperata ma non finalizzata dalle Azzurre, al ribaltamento segna Furman e subisce fallo, dalla linea del tiro libero non fallisce 73-33. L’Italia rimane in attacco con vari extra-possessi frutto del lavoro di squadra. Toffolo dalla lunetta converte  metà, ad 1’03 l’arbitro serbo Jelena Smiljanic si sente male e viene soccorsa dai medici delle varie delegazioni presenti a palazzo.  La partita termina con il doppio arbitraggio e la palla passata per ogni possesso tra le due squadre precedentemente accordate. L’Italia vince 74-33.

 

Tabellini: http://www.fiba.basketball/europe/u20women/2019/game/0508/Italy-Germany#tab=boxscore

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti