BasketRosa© 2023 Contact Us

Esordio al top per l'Iren Fixi Torino, battuta Crema 91

September 8, 2019

 

Il primo test match stagionale dell’Iren Fixi Torino sorride alla compagine sabauda, che supera Crema per 91-65. Il collettivo di coach Riga ha imposto gradualmente la propria superiorità fisica e tecnica,
studiando prima l’avversario, soprattutto nel primo quarto per poi allungare nel resto della gara.
Il primo quarto vede il quintetto torinese con Milazzo in cabina di regia, Beatrice Del Pero in guardia, Kinard come ala piccola,
Brcaninovic assieme a Jennings sotto al canestro. Risponde Stibiel con Melchiorri, Capoferri, Zelnyte, Scarsi e Rizzi. Apre le danze la squadra ospite, risponde immediatamente Jennings che realizza il primo canestro stagionale delle pantere. Crema tenta un allungo m Kinard dalla lunga
non perdona, a coadiuvarla ci sono la connazionale Jennings e Brcaninovic a ristabilire l’equilibrio. Al 6’ esordio in maglia
biancostellata per Barberis che rileva Del Pero. Sul 14-15 del 7’ Stibiel chiama timeout. Al 10’ regna l’equilibrio con il 19-20.
La seconda frazione di gioco è inaugurata dalle triple delle due Beatrice: prima Del Pero e poi Barberis. Brcaninovic rincara la dose
dalla lunga distanza per poi lasciare il campo in cambio di Salvini al 14’ sul 28-25 piemontese. Crema continua a non lasciarsi intimidire dal gap tecnico e non molla cercando di mantenere quanto più possibile
l’equilibrio in campo. L’Iren Fixi ritrova lo smalto migliore con capitan Milazzo che fa girare le pantere al meglio ed un parziale di
22-10 nel quarto porta Torino a chiudere sul 41-30 al vantaggio lungo.
Al rientro dagli spogliatoi la B&P Autoricambi trova nuova linfa per rincorrere le pantere, le quali hanno la certezza di trovare punti da
Jennings e Brcaninovic. Le ospiti cercano di rosicchiare il vantaggio biancostellato, ma Milazzo le tiene lontane ed al 26’ coach Stibiel chiama sospensione sul +12 sabaudo. La strada per le pantere inizia a
farsi in discesa ed al 30’ l’Iren Fixi Torino conduce 64-44 grazie al parziale di 23-14.
Ultima decade di minuti in cui in apertura Barberis è la giocatrice in più delle torinesi, le si aggiunge Brcaninovic per un parziale di 9-0. Crema prova a rientrare, ma il tempo non l’aiuta affatto. La squadra di coach Riga dilaga, Moesha Kinard guida l’arrembaggio piemontese ed a 5’ è garbage time sul parziale di 82-50. Entrano così in campo le
giocatrici del settore giovanile torinese targato Polismile, c’è gloria anche per loro. Il finale è netto 91-65 rigorosamente «Made in Turin».
L’Iren Fixi Torino, nonostante i ripetuti ed essenziali esperimenti tecnici e nelle rotazioni adoperati da coach Riga, non delude e batte agevolmente Crema, squadra che ha onorato il campo e che ben farà nel
campionato di A2. Le pantere di Torino partono bene, tutti i torinesi possono ben sperare.

Iren Fixi Torino – B&P Autoricambi Crema 91-65 (19-20, 41-30, 64-44)
Iren Fixi Torino: Brcaninovic 26, Grattapaglia, Togliani, Milazzo 12,
Buffa, Margaria 2, Del Pero 3, Chaif, Fahmy, Petrova 2, Barberis 10,
Salvini 2, Kinard 12, Jennings 22. All.: Riga
B&P Autoricambi Crema: Melchiorri 9, Zagni 7, Capoferri 13, Iuliano 6,
Lekre, Caccialanza 3, Scarsi 7, Cerri 6, Degli Agosti, Parmesani, Rizzi
14, Zelnyte. All.: Stibiel 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

A1 e A2, ecco l'agenda degli impegni precampionato

August 27, 2019

1/1
Please reload

Post recenti

September 14, 2019