Broni comanda dal primo minuto e stravince contro Costa Masnaga



  1. La Della Fiore Broni stravince il derby regionale con la Limonta Costa Masnaga, ribaltando anche il -7 subito all’andata, e andando a +4 sulla decima, Palermo, la prima squadra che sarebbe costretta a disputare i playout se il campionato finisse oggi. Applausi a segna aperta per le ragazze biancoverdi che dominano il match. Coach Fontana deve rinunciare ancora a Nina Premasunac (ferma dallo scorso 19 dicembre per un risentimento muscolare) e parte con il doppio play in quintetto, Anna Togliani e Giulia Moroni, oltre a Spreafico, Tikvic e Nared. Le biancoverdi sono subito molto aggressive, cercando con insistenza le transizioni e i contropiedi, anche se ovviamene nella parte iniziale, complice qualche piccola sbavatura, permettono a Costa Masnaga di rimanere attaccata fino all’11-6, poi una bomba di Nared (14-6) propizia la mini fuga delle padrone di casa, costringendo coach Seletti a chiamare time out. Dall’uscita del minuto, è Broni a trarre ulteriore profitto, grazie ad un’ispirata Nared che prima recupera palla nella metà campo avversaria e vola a canestro per segnare indisturbata, subito dopo approfitta di un’altra palla vagante per scappare tutta sola verso la retina (20-6). Poi proprio nel finale di primo quarto, a filo di sirena, Moroni piazza il 28-9 (+19 Broni alla prima mini pausa). Le ragazze di Fontana continuano a giocare con intensità, concedendo pochissimo alle pantere masnaghesi: la difesa delle padrone di casa è un fortino, mentre in attacco la Della Fiore continua ad avere percentuali importanti. Dopo l’ennesima fuga di Nared a canestro (21 punti per lei nei primi 20 minuti), ci pensano Tikvic con un gioco da tre punti (canestro più libero aggiuntivo) ed una bomba dall’angolo di Spreafico a mandare le biancoverdi sul +22 che poi diventa addirittura +33 (52-19) con altri due liberi di Tikvic, prima della bomba di Baldelli che fissa il risultato sul 52-22 per la Della Fiore alla fine del primo tempo. Nel finale di tempo coach Fontana inserisce anche la giovane Greta Miccoli per fare tirare il fiato alle titolari. Nel terzo quarto Broni continua a spingere forte, non lascia spazio alle lecchesi, mantenendo un ampio margine di vantaggio. L’unica nota stonata al 24’ quando Tikvic in un duro scontro di gioco sotto canestro rimedia un taglio al sopracciglio e viene presa in consegna dal medico Luigi D’Introno per le cure del caso. Visto l’ampio margine resterà in panchina fino alla fine: inutile rischiarla. Coach Fontana butta nella mischia Ngo Ndjock che entra subito in partita, piazzando un recupero incredibile sulle transenne e poi un canestro che regala addirittura il +40 (73-33), chiudendo definitivamente la contesa. L’ultimo quarto serve solo per le statistiche e l'ingresso delle giovani Lavezzi e Miccoli.

  2. BRONI-COSTA MASNAGA 83-56 (30-9, 22-13, 21-13, 10-21)Della Fiore: Spreafico 13 (2/2 da 2 p., 3/6 da 3 p.), Togliani (0/2 da 3), Moroni 2 (1/2, 0/1), Tikvic 12 (5/10), Nared 28 (7/12, 2/3), Miccoli (0/3), Orazzo 9 (3/5, 1/4), Ngo Ndjock 15 (7/9), Parmesani 2 (1/2), Castello 2 (1/3, 0/2), Lavezzi (0/2). Ne: Premasunac. All. Alessandro FontanaLimonta Sport: M. Villa 6 (1/4, 1/2), Baldelli 6 (0/2, 2/7), Frost 1 (0/4), Pavel 6 (3/10, 0/1), Davis 15 (5/6, 0/1), Colognesi, Allevi 4, Rulli 15 (4/7, 1/3), Spinelli 3 (1/2, 0/2), Allievi (0/2). Ne: E. Villa. All. Paolo Seletti.

Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now