Elezioni F.I.P., in Consiglio Federale approvata la data del 13 novembre.ComitatiRegionali 5/6 sett

Elezioni Federazione Italiana Pallacanestro, in Consiglio Federale approvata la data del 13 novembre. Elezioni Comitati Regionali 5/6 settembre. Qual’è il sistema elettorale? Come avviene?


Spesso, girando per i blog e social si sente di persone più o meno dell’ambiente criticare l’operato del presidente uscente Petrucci e i suoi consiglieri, adesso è il momento di agire, di mettersi concretamente a fare, ognuno per le proprie competenze e responsabilità a cambiare le cose o a confermarle, perché no, ma di scegliere democraticamente da chi si vuol essere governati e rappresentati a tutti i livelli.

Come avviene tutto questo? Cerchiamo di essere il più chiari possibile, nella consapevolezza che si entra nel mondo politico e la politica nella maggior parte dei casi è piena di leggi, decreti e norme, che spesso complicano le cose, il nostro intento è quello di rimanere semplici a voi lettori giudicare se ci saremo riusciti al termine di questo nostro articolo.

Partiamo dal sistema elettorale, a cardine nello statuto Coni ed è costruito per garantire la governabilità eliminando tutti quelli che non appartengono alla squadra del presidente. Tra i possibili candidati alla Presidenza quelli non eletti spariscono non esistendo nel sistema una maggioranza che governa è una minoranza che controlla ( la famosa opposizione). Quindi se ci si candida a fare - ad esempio - il presidente regionale si deve poter contare su un congruo numero di voti di partenza per poter competere fino alla fine.

Chi vince con il 51% governa, chi perde con il 49% va a casa e sparisce.


Il Presidente Federale è votato dai delegati eletti in ogni assemblea:

- dei Tecnici

- degli Atleti

- dei Comitati Regionali

- della LBA

- della LNP

- della Lega Femminile.

Poi ciascuna delle componenti elegge i propri Consiglieri Federali:

- 5 i Comitati Regionali

- 3 gli atleti

- 1 i tecnici

- 1 la LBA

- 1 la LNP

- 1 la Lega femminile

per un totale 12.

A questo punto interessante è sapere come vengono eletti i Consiglieri Federali per ciascuna delle componenti sopraelencate.

I consiglieri federali, quelli eletti in quota regioni: in ogni assemblea regionale vengono eletti anche i delegati che rappresenteranno la regione a Roma e voteranno i candidati al ruolo di Consigliere. Il numero dei delegati da eleggere in ogni regione varia al variare del numero delle società che svolgono attività regionale senior. Ogni 50 società si elegge un delegato. Quindi a Roma saranno presenti tutti i delegati regionali e potranno ciascuno votare un massimo di 5 preferenze. Tante quanti sono gli eletti.

Atleti e tecnici:

Si istituiscono seggi nei Comitati Regionali e gli uni e gli altri possono esprimere preferenze tra chi si è candidato a svolgere il ruolo di Delegato.

I professionisti hanno diritto ad un Consigliere federale quindi eleggono delegati che a Roma voteranno uno tra i candidati al ruolo.

Gli atleti dilettanti eleggono delegati che a Roma voteranno due Consiglieri Federali uno dei quali obbligatoriamente donna.

I delegati eletti dai tecnici a Roma voteranno per eleggere il loro Consigliere federale.

Le tre Leghe (LBA,LNP e LBF): indicono ciascuna un’Assemblea nel corso della quale eleggono i delegati che andranno a Roma ad eleggere il loro consigliere federale tra i candidati. 1 LBA/1 LNP/ 1 LBF. Ovviamente alle rispettive Assemblee partecipano le società che appartengono alle leghe e che svolgono attività professionistica, nazionale e femminile.

Questo è quanto succede per votare i consiglieri federali di Roma, ma adesso ci addentriamo dove ogni presidente di società o dirigente responsabile minibasket (che negli ultimi due anni sono passate a società), deve poter esprimere la propria preferenza attraverso l’unico mezzo che è possibile in democrazia: il voto.

Qui si apre un vaso di pandora di come, sia ancora usanza per molte, troppe, affiliate delegare il proprio voto ad altri con deleghe che spesse volte non vanno nella direzione promessa, e fanno il male del nostro movimento. Chi è ai vertici di una società deve esserne responsabile e svolgere tutti i compiti che questo concerne compreso il voto, anche se la politica è apparentemente lontana dallo sportivo ma è qest’ultimo quello che tocca con mano quotidianamente i problemi reali della società che rappresenta, gli spazi palestre, gli affitti, le mille scartoffie per i tesseramenti, l’affiliazione , le sponsorizzazioni e tanto altro.

Siete voi, siamo noi che abbiamo il polso della situazione a dover suggerire proposte ai vertici del movimento che deve aiutare le affiliate e non solo pretendere che vengano rispettate scadenze. Come si fa?

Ieri il Consiglio Federale ha approvato la data proposta del presidente Petrucci e ha indetto l’Assemblea Ordinaria Elettiva il 13 novembre 2020 all'Hilton Airport di Fiumicino (Roma), anticipandola da fine gennaio 2021, come si era parlato in un primo momento. Ora che sapete come si elegge il Consiglio Federale, dovete sapere anche che da regolamento vigente i tempi sono molto stretti, in quanto prima si devono eleggere i presidenti dei Comitati Regionali.

Come si eleggono i presidenti dei Comitati Regionali?

L’elezione del presidente della propria regione e dei Componenti il Direttivo Regionale interessa TUTTE le società, a prescindere dalla categoria senior professionistica o dilettantistica, così come riguarda le società che svolgono solo attività giovanile o minibasket.

Tutte le società affiliate della regione contribuiscono ad eleggere il presidente e i consiglieri regionali. Ciascuna rappresenta un voto.

I delegati della regione all’Assemblea elettiva romana vengono invece eletti solo dalle società che non svolgono attività professionistica o Nazionale con la loro squadra senior (perché questi hanno già i loro delegati che eleggeranno nelle loro assemblee).

Ieri il presidente federale ha proposto come data delle elezione di tutti i Comitati Regionali il 5 o 6 settembre, ed il Consiglio Federale ha approvato.

Dunque la convocazione dell’Assemblea DEVE essere inoltrata a tutte le società almeno 20 giorni prima, quindi entro il 17 o 18 agosto.

Questi tempi risicati hanno aperto varie discussioni, circa le tempistiche in piene ferie e con lo stato di emergenza in atto, ma non vogliamo entrare in polemica, solo responsabilizzare tutti i presidenti delle società affiliate ad esprimere il loro voto, consapevoli di tempi e modi.

Torniamo alle date quindi per eleggere il presidente regionale, i consiglieri regionali e i delegati all’Assemblea Generale che eleggerà il presidente federale e i consiglieri.

1) ipotesi data 5 settembre 2020:

- spedizione delle convocazioni entro il 16 agosto,

- presentazione delle candidature per il Comitato Regionale entro il 21 agosto,

- presentazione delle candidature a delegato all’Assemblea Generale entro il 26 agosto;

2) ipotesi data 6 settembre 2020:

- spedizione delle convocazioni entro il 17 agosto,

- presentazione delle candidature per il Comitato Regionale entro il 22 agosto,

- presentazione delle candidature a delegato all’Assemblea Generale entro il 27 agosto.

Inoltre, ci saranno da inserire le date per convocare assemblee provinciali per favorire la democrazia interna e arrivare ad individuare canditati e programmi.


S.Z.



Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now