FIBA, il presidente ​​Hamane Niang riflette sulla sfida del 2020 e guarda al futuro

Terminato il 2020, il presidente della FIBA ​​Hamane Niang si è preso del tempo per riflettere su quest'anno fortemente influenzato dalla pandemia e guardare avanti a ciò che ci aspetta nel futuro fino alla fine del ciclo nel 2023. Ecco la sua intervista rilasciata a fiba.basketball.


Guardando l'anno trascorso, in particolare da marzo quando la pandemia ha colpito, FIBA ​​è stata in grado di gestire positivamente la crisi covid-19 e ha disputato con successo numerosi eventi. Come è stato fatto?


La FIBA ​​è stata una delle prime federazioni a prendere misure drastiche all'inizio della pandemia. A febbraio, abbiamo trasferito uno dei tornei di qualificazione olimpica femminile della FIBA ​​da Foshan (Cina) a Belgrado (Serbia) e siamo stati in grado di organizzarlo in modo professionale e appropriato per le nostre atlete entro nove giorni. Poi il 12 marzo abbiamo deciso di sospendere tutte le competizioni FIBA ​​dopo l'annuncio delle nuove date dei Giochi Olimpici, siamo riusciti, con l'impegno di tutti nella famiglia FIBA, ad approvare in nove giorni un calendario adattato per i prossimi tre anni. La FIBA ​​ha dimostrato che come organizzazione possiamo adattarci rapidamente a una situazione così difficile e straordinaria. Inoltre la Federazione che rappresento, ​​ha pubblicato per la prima volta raccomandazioni sulla ripresa delle competizioni a maggio, con le linee guida "Return to Basketball - Restart for National Federations", sulla scia della pandemia covid-19. Una seconda edizione è stata poi pubblicata nel mese di agosto per offrire ulteriori indicazioni e consigli per la ripresa delle attività e delle competizioni di basket per Federazioni Nazionali e leghe. Queste linee guida sono state sviluppate dalla "FIBA ​​Medical Commission" e dal "FIBA ​​COVID-19 Medical Advisory Group", consultando la "FIBA ​​Players Commission". È stato inoltre prodotto uno strumento di valutazione del rischio specifico per il basket in collaborazione con l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Sono orgoglioso che la FIBA ​​abbia realizzato con successo numerosi eventi durante tutto l'anno, dalla recente finestra di novembre delle qualificazioni della FIBA ​​Continental Cup, alla Basketball Champions League e alla Basketball Champions League Americas, essendo tra i pochi campionati che sono stati in grado di finire le loro stagioni. Il 3x3 World Tour, che si è appena concluso lo scorso fine settimana, ha disputato in totale cinque eventi. La quinta stagione della Basketball Champions League è attualmente in corso, così come la stagione EuroLeague Women 2020/21 e il turno di qualificazione EuroCup Women. Il nostro ufficio regionale in Africa è stato in grado di far disputare i campionati africani U18 FIBA ​​in Egitto di recente anche per ragazzi e ragazze. L'implementazione efficace e coerente di ampie misure precauzionali ha portato al successo di questi eventi. C'erano test rigorosi, prima e durante gli eventi di tutte le persone, non solo degli atleti, di tutte le persone che entravano nelle bolle. Grazie al lavoro preparatorio della Commissione Medica, della Commissione Competizioni e di altri esperti, e al coerente processo decisionale del Consiglio Centrale, del Comitato Esecutivo e dei Consigli di Zona, la FIBA ​​è stata in grado di offrire competizioni sicure in tutti i continenti. La realizzazione di queste competizioni è stata possibile solo grazie allo straordinario lavoro di squadra degli uffici regionali e della nostra sede centrale e voglio ringraziare ogni persona che ne ha fatto parte.


La FIBA ​​è stata in grado di continuare a fornire supporto alla sua Federazione Nazionale durante questo anno molto impegnativo?


Nel corso dell'anno la FIBA ​​e i suoi uffici regionali hanno pubblicato webinar per federazioni nazionali, atleti, allenatori, ufficiali di campo, fotografi e altre figure che prendono parte alle gare per supportarli nelle loro attività di sviluppo e apprendimento. In estate, abbiamo prodotto oltre 250 webinar nel breve arco di 2 mesi, con la partecipazione di più di 150 federazioni nazionali e più di 80.000 persone. Questi webinar sono proseguiti in tutte le regioni FIBA ​​durante tutto l'anno. La FIBA ​​ha pubblicato due edizioni delle linee guida "Return to Basketball - Restart" per le federazioni nazionali e delle linee guida "BAT COVID-19". Il Basketball Arbitral Tribunal (BAT), che fornisce servizi di risoluzione delle controversie tra atleti, agenti, allenatori e club tramite arbitrato, ha pubblicato una serie di linee guida cat covid-19. Sono stati scritti per fornire agli utenti BAT effettivi e potenziali una guida nei procedimenti e aiutare a facilitare soluzioni bonarie all'interno della comunità di basket.

La Federazione ha lanciato quattro programmi pilota come parte del programma di strategia e pianificazione "FIBA ​​PLUS" in Europa, Americhe, Oceania e Africa. Quattro federazioni nazionali sono state selezionate per prendere parte al programma:

Kosovo Basketball Federation;

National Basketball Federation di Trinidad e Tobago;

Guam Basketball Confederation;

National Basketball Federation di Capo Verde.

Il programma FIBA ​​Plus è progettato per assistere le Federazioni Nazionali nello sviluppo del basket nel loro paese, aiutandole a sviluppare un focus strategico sostenibile. Il programma di strategia e pianificazione FIBA ​​PLUS è una delle iniziative intraprese dalla FIBA, nell'ambito della sua strategia 2019-2023, per "responsabilizzare le federazioni nazionali" per raggiungere il loro pieno potenziale.


La crisi ha permesso alla FIBA ​​di innovare e sviluppare anche nuovi progetti come la Youth Skills Challenge e gli E-sports ...


Con le crisi arrivano le opportunità e FIBA ​​è stata in grado di adattare ed eseguire due diversi progetti quest'anno. A causa della pandemia, i Mondiali U17 non hanno potuto svolgersi. Ciò, tuttavia, ha fornito l'opportunità di sviluppare la "FIBA ​​U17 Skills Challenge" per ragazzi e ragazze. Trentadue squadre hanno preso parte alle FIBA ​​U17 Skills Challenges 2020 dopo il completamento delle qualificazioni regionali in Africa, Americhe, Asia ed Europa ad agosto. Una performance spettacolare in Finale ha visto la Mongolia conquistare il campo nella FIBA ​​U17 Skills Challenge 2020, mentre la Cina ha celebrato il successo nella FIBA ​​U17 Women's Skills Challenge 2020. Questo formato di competizione ha dato l'opportunità ad alcune federazioni più piccole di essere coinvolte su scala internazionale e anche per le squadre di allenarsi e competere di nuovo insieme. Grande accoglienza da parte di tutti i partecipanti e progetti futuri per ulteriori edizioni.

Abbiamo anche investito negli Esports, organizzando due edizioni del FIBA ​​Esports Open. È stato un enorme successo all'interno della comunità di giocatori di basket globale e ha un enorme potenziale: abbiamo avuto un campo ampliato di oltre 35 squadre nazionali per la seconda edizione del FIBA ​​Esports Open, che si terrà in tre fine settimana con sei conferenze regionali a novembre e Dicembre. È più del doppio del numero di squadre rispetto al primo torneo!


La FIBA ​​aveva otto obiettivi strategici definiti dal Congresso FIBA ​​di Pechino lo scorso anno. Quali progressi sono stati compiuti in merito e quali sono le priorità attuali?


Il focus del ciclo per il 2019-2023 sarà su tre priorità strategiche. Il primo è una prosecuzione del lavoro svolto dal 2014 - 2019. La FIBA ​​si impegna a potenziare le Federazioni Nazionali aiutandole a raggiungere in modo sostenibile il loro pieno potenziale. Dobbiamo supportarli e offrire le nostre risorse a tutti i livelli, dal basso verso l'alto ed essere trasparenti per consentire lo sviluppo e il rafforzamento dei nostri membri in tutte le Federazioni Nazionali. Per rendere il basket la comunità sportiva più popolare, la diversità di genere deve essere aumentata e considerata in ogni aspetto del gioco, dentro e fuori dal campo. Ecco perché la seconda priorità è così importante. La FIBA ​​si impegna ad avere più donne nel basket: aumentare il numero di donne che giocano, allenano e arbitrano, oltre a far crescere il numero di fan che seguono il gioco femminile e garantire che più donne siano coinvolte nel dirigere del gioco all'interno della famiglia FIBA. Il 2019 è stato un anno fondamentale per il basket femminile con l'ottimizzazione del sistema delle competizioni nazionali femminili, l'introduzione della FIBA ​​3x3 Women's Series e l'elezione di Carol Callan, la prima donna Presidente per le Americhe. Nel 2020 abbiamo approvato nuove regole per ulteriori licenze FIBA ​​per arbitri femminili e l'obbligo di avere un allenatore femminile negli eventi giovanili femminili. Un'altra grande notizia è il lancio di Adelante, un programma per formare la prossima generazione di leader donne. Queste sono grandi storie di successo; tuttavia, c'è ancora molto lavoro da fare a tutti i livelli.

La FIBA ​​si impegna ad ampliare la famiglia FIBA ​​aumentandone la visibilità e la popolarità, che include l'aumento del numero di giocatori di basket autorizzati e di partecipanti 3x3. Vogliamo attrarre quante più persone possibile al basket. Il 3x3 ha dimostrato di essere un grande successo, in particolare con l'aggiunta ai Giochi Olimpici di Tokyo. Il basket 3x3 è uno degli elementi chiave della nostra organizzazione ed è cresciuto notevolmente negli ultimi cinque anni. La FIBA ​​mira anche ad aumentare il proprio impegno con altri stakeholder, non solo con i giocatori, e ad attuare vari programmi all'interno della comunità mondiale del basket. Un esempio di questo è il FIBA ​​Esports Open, di cui ho parlato prima.


Speriamo di vedere la vita e lo sport tornare alla normalità il prossimo anno, quale sarà l'obiettivo principale della FIBA ​​nel 2021?


Non vediamo l'ora che arrivi il 2021 e gli attesissimi tornei di qualificazione olimpica FIBA ​​che si terranno in Canada, Croazia, Lituania e Serbia, insieme ai tornei di qualificazione olimpica 3x3. E poi ovviamente ci sono le Olimpiadi di Tokyo con lo storico debutto in 3x3, che non vedevamo l'ora. Per il basket, sarà la prima volta che dodici medaglie olimpiche saranno in palio ai Giochi Olimpici.

Il lancio di BAL è anche un altro momento emozionante che avrà luogo nel 2021. Basandosi sulle attuali competizioni per club della FIBA ​​in Africa, il BAL segna la prima collaborazione della NBA a gestire un campionato al di fuori del Nord America. Siamo molto entusiasti di lavorare a questa competizione insieme alla NBA e sono sicuro che assisteremo a dei magnifici momenti di basket una volta che il campionato inizierà. Il viaggio verso la FIBA ​​Basketball World Cup 2023 continuerà nel 2021, con l'inizio delle qualificazioni FIBA ​​Basketball World Cup 2023 che inizieranno a novembre 2021. Assisteremo ottanta squadre che scenderanno in campo per avere la possibilità di giocare nell'evento di punta della FIBA, che sarà ospitato per la prima volta in tre nazioni: Filippine, Giappone e Indonesia. Continueremo anche l'importante lavoro svolto quest'anno sulle priorità strategiche della FIBA ​​e sui nuovi progetti.


fonte: FIBA.com





Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now