I Premi 'Reverberi-Oscar del Basket' della stagione 2019/2020: Pastore è la miglior giocatrice

Giunto alla sua 35° edizione il Premio Reverberi-Oscar del Basket può a tutti gli effetti considerarsi la più importante manifestazione in ambito cestistico a livello nazionale. Istituita nel 1985 in onore e ricordo del grande arbitro reggiano Pietro Reverberi, inserito nella Hall of Fame del basket mondiale come uno dei migliori arbitri di tutti i tempi, la manifestazione ha saputo negli anni rinnovarsi diventando un punto di riferimento per atleti, dirigenti, arbitri e semplici appassionati della ‘palla a spicchi’: un momento importante per una rivisitazione della storia del basket, dei suoi personaggi, dei suoi miti e di quei valori umani che da sempre il basket riesce a trasmettere ai suoi tifosi. La presenza tra i premiati dei campioni di un tempo, insieme agli atleti che ancora oggi vanno a canestro, è una caratteristica peculiare del “Premio Reverberi – Oscar del Basket” che ne ha determinato il successo come manifestazione sia in termini di presenza di pubblico, che come riscontro su mass media e riviste specializzate. L’iniziativa è riconosciuta come l’unica manifestazione in Italia che premia tutte le categorie operanti nel mondo del basket, dagli arbitri ai dirigenti passando per giocatori, giocatrici, allenatori e giornalisti. Unica regola: nessuno può ricevere il premio in più di un’occasione. A rendere ancora più importante una manifestazione unica nel suo genere.


Ad assegnare i premi la Commissione di giuria del 35° Premio Reverberi-Oscar del basket riunitasi ieri mattina in videoconferenza e non come da tradizionale sede nel Comune di Quattro Castella (RE), ha assegnato a Chiara Pastore il premio di migliore giocatrice italiana di basket femminile, della stagione cestistica 2019/2020. Napoletana, 34 anni, Chiara Pastore è un playmaker con più di 50 presenze in maglia azzurra. Nel suo palmares uno Scudetto (a Schio nel 2011), tre Coppa Italia e una medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo nel 2009. Da luglio 2020 veste la canotta della Chemco Puianello, squadra che milita nel campionato di serie B.


Gli altri premi assegnati:

Miglior giocatore italiano maschile: Stefano Tonut

Miglior allenatore italiano: Eugenio Dalmasson

Miglior arbitro italiano: Carmelo Lo Guzzo

Miglior giornalista: Niccolò Trigari


Premio alla Carriera: Manfredo Fucile

Premio come Personaggio: Gilberto Valsecchi

Premio Contributo al basket: Roberto Allievi

Premio Speciale: Valeria Giovati

Premio Piccinini: società reggiana U.S.Torre.


Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now