La Virtus Cagliari non concede il bis e si arrende in casa al Valdarno: 60-37



CAGLIARI. Contro la quarta della classe, la Virtus ci ha messo il solito impegno e la solita determinazione, ma stasera l’avversario di turno ha concesso davvero poco e il finale ha visto la compagine cagliaritana arrendersi al San Giovanni Valdarno con il punteggio di 60-37. Match dai due volti, specie per quanto riguarda il gruppo allenato da Iris Ferazzoli che ha tenuto testa alle quotate avversarie per almeno 20’. Poi dopo il riposo complice la forza delle avversarie ma soprattutto la stanchezza (la Virtus ha giocato e vinto due giorni fa contro Civitanova Marche) che si è fatta sentire sulle gambe, la Virtus ha gradatamente mollato rendendo facile, ma non troppo il lavoro della compagine toscana verso il successo. Kowalska, Lussu, Zonfanelli (si è fatta male nel finale) e le altre hanno indubbiamente provato a rendere difficile il cammino del Valdarno, ma la precisione al tiro non ha premiato le tante occasioni che la squadra cagliaritana ha creato. Del resto in totale Valdarno è andato meglio chiudendo con il 34% (25 su 73) contro il 25% delle Virtussine (15 su 59). È la squadra ospite che apre le danze con un 8 a 2 che costringe subito coach Ferazzoli a chiedere il time out. Il tempo per cercare di riordinare le idee e le virtussine iniziano a macinare gioco e rosicchiare punti (8-4). Liliana Miccio, da ex è implacabile (12-4), ma non basta perché dall’altra parte la Virtus è viva e rimane in partita chiudendo la prima frazione in ritardo sul 14-8. Nel secondo quarto, la gara si fa interessante. La squadra di casa trascinata da Kowalska e Lussu prova a riprendere le fuggitive in difficoltà nel riuscire a trovare spazi nella difesa di casa. Sul 27-21 per le toscane Brunetti e compagne hanno diverse occasioni per accorciare ulteriormente, ma la precisione e la dea bendata non sono certo dalla parte delle padroni di casa. Al riposo lungo Valdarno conduce sul 28-21. Al rientro in campo la Virtus sembra iniziare con il piglio giusto. Ma è solo un fuoco di paglia. Sono le ragazze di coach Vada che si fanno più agguerrite e approfittano della stanchezza (che oramai affiora) da parte delle padrone di casa per tentare di andare via (35-23 al 25’). Coach Ferazzoli, tenta il tutto per tutto facendo muovere la panchina ma senza fortuna. Il quarto è ancora di Valdarno: 43-25. Negli ultimi 10’ le toscane amministrano senza difficoltà.

Virtus Cagliari: Kowalska 9, Zolfanelli 7, Brunetti 3, Lussu 10, Podda, Corda, Savatteri 4, Pala, Pilleri, Pellegrini Bettoli 2, Salvemme 2, Conte. Allenatore: Iris Ferazzoli. Assistente: Valentina Calandrelli. Bruschi Basket Galli San Giovanni Valdarno: De Pasquale 4, Miccio 14, Nativi 8, Trehub 4, Gregori 10, Sasso 4, Missanelli 10, Togliani, Bizzarri 6. Allenatore: Vada. Assistente: Capponi. Parziali: 8-14; 13-14; 4-15; 12-17. Arbitri: Mirko Picchi di Ferentino e Silvio Faro di Tivoli. Tiri liberi: Virtus 6/9 (66%); Valdarno 6 su 13 (46%). Tiri totali: Virtus 15 su 59 (25%); Valdarno 25 su 73 (34%). Tiri da due: Virtus 14 su 57 (24%); Valdarno 21 su 58 (36%). Tiri da tre: Virtus 1 su 2 (50%); Valdarno 4 su 15 (26%).



Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

BasketRosa© 2023 Contact Us

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now